SUP trip tra l’Albania e il Montenegro

0

Arrivato finalmente il momento di partire per le ferie estive, quest’estate, per la prima volta dopo anni, lasciamo a casa i nostri windsurf e partiamo per un roadtrip di oltre 4000 km che ci porta alla scoperta di Albania e Montenegro. I migliori alleati di questa vacanza sono state le nostre paddle boards che ci hanno accompagnato alla scoperta dei più remoti angoli inesplorati di questi territori.

Condividiamo con 4sup alcuni dei momenti più incredibili vissuti:

Le acque cristalline di Ksamil, Albania, sono lo sfondo perfetto per un aperi-SUP al tramonto! Qualche minuto di navigazione per prendere le distanze da una costa un po’ troppo movimentata. Attenzione ad un discreto vento termico nel pomeriggio che nei giorni di maggior intensità rende la pagaiata un po’ più impegnativa.

Proseguiamo con il nostro viaggio nell’entroterra montenegrino che sembra essere nato per gli appassionati del SUP. Pagaiate mozzafiato ci hanno portato attraverso il lago di Scutari, il lago Slansko o lago salato, fino ai 1500m di altitudine del lago Vrazje.

In questo paese vi ritroverete spesso a remare per ore in completa solitudine e in compagnia della sola madre natura e dei suoi elementi. L’escursione termica tra il giorno e la notte è notevole, prima di intraprendere lunghe escursioni ricordatevi che potrete partire con i 15°C mattutini e trovarvi poche ore dopo a remare oltre i 40°C.

Ottime anche le esperienze MUU-lticulturali!

I nostri amici gonfiabili sono stati davvero la marcia in più del nostro viaggio, un brindisi a loro e arrivederci al prossimo viaggio!

STAY TUNED!

Giulia, Velia, Alessandro e Gian Marco

Articolo precedenteFanatic Freeride, Slalom e Foil Range 2020
Articolo successivoDemonium Summer Camp: Lucas Baume
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui