Home Running Eventi Tante vittorie italiane nella domenica

Tante vittorie italiane nella domenica

0

 Altra domenica con un numero clamoroso di mezze maratone e prove nazionali su strada che sottolinea la necessità sempre più impellente di una regolamentazione del calendario, almeno per le distanze classiche. Iniziamo dalle mezze: a Torino la Mezza del Cus (che speriamo possa avere ancora lunga vita superando i problemi economici che hanno reso difficile l’allestimento di questa edizione) è andata a Luca Cerva Perolin (Lib.Forno Sergio Benetti) che in 1h13’02” ha staccato di 44” Nicola Ciavarella (Cus Torino) e di 1’44” Alessandro Giannone (Base Running), mentre la prima donna stata Clara Pedrini (Base Running) che in 1h20’35” ha avuto ragione di Marina Corsico (Gs Interfoze) per 6’16” e di Leila Librizzi (Giannonerunning Circuit) per 8’32”. I finisher sono stati 607.

Podio tutto africano alla 19esima Mezza Maratona del Vco, vinta dal kenyano Julius Kipngetich Rono (Atl.Recanati) in 1h04’20”, alle sue spalle il marocchino Jaouad Zain (Lbm Sport) a 2’09” e l’altro maghrebino Brahim Taleb (Enterprise Sport & Service) a 5’12”, quarto Corrado Mortillaro (Atl.Palzola) a 5’22”. Ottava piazza per la kenyana Hellen Jepkurgat (Rcf Roma Sud) che in 1h13’07” è stata immediatamente seguita da Sara Dossena (Atl.Brescia 1950) autrice di un probante 1h14’21”, terza Valentina Menonna (Gs Splendor Cossato) in 1h20’58”. Arrivati in 740.

Successo ruandese nella seconda edizione dell’Half Marathon dei Mille Città di Bergamo, per merito di Jean Baptiste Simuneka (Rcf Roma Sud) che in 1h06’02” ha battuto per 2’33” il marocchino Lahcen Mokraji (Gr.Città di Genova) e per 4’46” Mohamed Raphael Tahary (Ga Vertovese). Eliana Patelli (Atl.Valle Brembana) si aggiudica la prova femminile in 1h18’03” con 1’38” sulla kenyana Eunice Chebet (Atl.Futura) e 4’34” su Marta Gariglio (Gs Splendor Cossato). 1.178 classificati.

La partenza della Mezza bergamasca; in alto l'arrivo di Eliana Patelli (foto organizzatori) La partenza della Mezza bergamasca; in alto l’arrivo di Eliana Patelli (foto organizzatori)

Maratonina di montagna a Piateda (So) con il Trofeo Sentiero Valtellina vinto da Giovanni Gualdi (Corrintime) autore di una pregevole prestazione in 1h10’13” con 3’57” su Paolo Poli (Gs Chiuro) e 4’56” su Gianluigi Martinelli (Marathon Alta Quota Livigno) la cui compagna di squadra Giovanna Confortola è la prima donna in 1h28’37” con 6’08” su Stefania Confeggi (2002 Marathon Club) e 7’46” su Francesca Galli (Csi Morbegno). Arrivati in 143.

La Maratonina di Mantova premia Alberto Marogna (Spartacus) in 1h12’21” con 8” su Alessandro Splendore (Salcus) e 19” su Federico Cagliani, mentre la prova delle ragazze va a Tiziana Gianotti (Gs Cellfood) in 1h21’18”, a 5’39” Lia Tavelli (Circolo Am.Podisti) e a 8’09” Greta Haller (Arieni Team). 500 classificati.

Trionfo per Gerd Frick alla 14esima Soltn Berghalbmarathon, la mezza di San Genesio (Bz) dove il corridore della Telmekom Team Sudtirol in 1h16’09” ha preceduto di 57” Hannes Rungger e di 3’40” Mikahil Mamleev, entrambi dello Sportler Team. In campo femminile primato per Kathrin Hanspeter (Lf Sanrtal) in 1h26’42”, a 5’10” la spagnola Monica Pont Chafer (Freezone) e a 6’59” Petra Pircher (Asv Rennerclub Vinschgau). I finisher sono stati 191.

Edizione numero 38 per la Maratonina del Lambrusco a Taneto di Gattatico (Re) con successo per il marocchino Abderrahim Karim (Trc Traversetolo) che in 1h10’51” ha preceduto di 31” Alessandro Giacobazzi (Atl.Frignano) e di 2’06” Enrico Rivi (Atl.Gea Scandiano). Fra le donne prima Raffaella  Malverti (Pod.Correggio) in 1h27’34”, a 4’27” Patrizia Martinelli (Mds Panaria), a 5’04” Manuela Rebuzzi (Sintofarm). Arrivati in 286.

La neonata Mezza Maratona di Foligno premia Dario Santoro (Atl.Potenza Picena) che in 1h06’43” ha lasciato a 10” Alessandro Brancato (Atl.Casone Noceto) e a 44” il kenyano Simon Kipngetich Rugut (Atl.Dolomiti Belluno) mentre in campo femminile ha prevalso Silvia Tamburi (Atl.Avis Perugia) che in 1h23’24” ha staccato di 1’22” Michela Ciprietti (Pod.Solidarietà) e di 1’36” Claudio Mattioli (Atl.Avis Perugia). 539 i finisher.

Dario Santoro vincitore a Foligno (foto organizzatori) Dario Santoro vincitore a Foligno (foto organizzatori)

Successo per Ivan Di Mario alla 31esima Tappino-Altilia: il portacolori della Pol.Molise in 1h05’56” ha staccato di ben 4’01” l’abruzzese Alberico Di Cecco (Vini Fantini by Farnese) e di 5’55”il marocchino Marek Hadam (Pod.Il Laghetto), mentre la gara femminile è andata ad Annalisa Gabriele (Am.VillaPamphili) in 1h23’05”, con Paola Di Tillo (Virtus Campobasso) a 33” e Concetta Franzese a 3’41”. 476 i classificati.

La premiazione femminile della Tappino-Altilia (foto organizzatori) La premiazione femminile della Tappino-Altilia (foto organizzatori)

Aveva valenza di campionato regionale l’Half Marathon Città di Cosenza, vinta da Stefano Sestito (Violetta Club) che in 1h20’55” ha lasciato a un minuto Stefano Destefani (Hobby Marathon Catanzaro) e a 1’22” Andrea D’Ambrosi (Crisal Soverato). Vittoria della Violetta Club anche fra le donne, con Katerina Fiorino prima sulle compagne di squadra Lucia Napoli e Graziella De Stefano.

Tante gare anche per le altre distanze, come il Giro del Lago di Varese, prova sui 25 km con passaggio cronometrato alla mezza maratona. La vittoria è andata a Manuel Molteni (Gs Villa Guardia) in 1h28’56”, davanti a Stefano Velatta (As Gaglianico 1974) a 1’14” e Fabio Frontini (Atl.San Marco) a 4’40”. Alessandra Arcuri (Atl.Erba) in 1h46’44” si è aggiudicata la gara femminile con Elisabetta Di Gregorio (Runners Valbossa) a 1’46” e Elisa Masciocchi (Tg) a 2’44”. 618 arrivati.

Nella Trenta Trentina, a Levico Terme (Tn) doppietta del Gs Valsugana Trentino con Massimo Leonardi che in 1h41’00” ha staccato di 19” l’azzurro Nekagenet Crippa, autore di un ottimo test in vista di un futuro esordio in maratona, terzo Nicola Spada (Ana Atl.Feltre) a 5’17”. In campo femminile prima piazza per Laura Giordano (Atl.Silca Conegliano) che in 1h56’49” ha inflitto 6’39” a Mirella Bergamo (Gs Valsugana Trentino) e 6’52” a Maurizia Cunico (Vicenza Marathon). Ben 502 gli arrivati.

Edizione bolognese per la Race for the Cure sui 5 km con successo per Alessandro Brustia in 15’53” con Dario De Zordo (Carabinieri) a 8” e Lorenzo Diani (Pontelungo) a 17”. Fra le donne prima l’ungherese Judit Varga in 17’09” davanti ad Agnese Ananasso (Acsi Campidoglio Palatino) a 55” e Michela Santini (Forensi) a 2’13”. 223 arrivati.

Il marocchino Mohamed Errami è il vincitore della Diecimiglia Città di Ferrara: in 54’49” il corridore dell’Atl.Castenaso ha inflitto 22” a Michele Rossi (Atl.Castello) e 2’58”al connazionale Said AGla (Circolo Ravone). Silvia Da Re (Atl.Città di Padova) è la prima donna in 1h13’38”, a 1’15” Gabriella Loreti e a 4’00” Ilaria Corli (Salcus). Arrivati in 410.

Altra classica oltre i 30km (33,250 per l’esattezza) era l’Ascoli-San Benedetto che ha premiato il marocchino Tarik Marhnaoui (Colleferro Atl.) al terzo successo in tre domeniche consecutive. Il 1h49’20” ilmaghrebino ha preceduto di 8’50” il connazionale Mohamed Hajjy (Atl.Castenaso Celtic Druid) e di 13’20”Antonio Bucci (Tocco Runners), mentre la gara delle ragazze è andata alla marocchina Hanane Janat (Lbm Sport Team) sesta assoluta in 2h07’40” con Marcella Mancini (Runner Team 99) a 7’09” e Elisa Mezzelani (Sef Stamura Ancona) a 9’38”. I classificati sono stati 340, mentre nella mezza maratona sono stati in 161: qui successo per l’umbro Luigi Pontani (Atl.Avis Perugia) in 1h14’00” davanti a Lorenzo Lana (Atl.Am.Osimo) a 2’27” e Luca Alberto Mincioni (Epd Ecologica G) a 2’49”; fra le donne prima Ilaria Mancini (Avis Ascoli Marathon) in 1h27’01”, alle sue spalle Rita Mascitti (Avis S.Benedetto) a 1’55” e Marina Valeria Coccia (Avis Ascoli Marathon) a 3’50”.

La CorriColonna, 24esima edizione, è stata vinta dall’eritreo Elias Embaye (Lbm Sport Team) che in 31’21” sui 10 km ha preceduto di 1’06” Ettore Scardecchia (Running Evolution) e di 1’23” il polacco Rafal Andrzej Nordwing (Lbm Sport Team). In campo femminile prima Antonella Faiola (Rcf Roma Sud) che in 39’27” ha avuto ragione di Roberta Boggiatto (Rcf Roma Sud) per 25” e Pamela Gabrielli (Reti Runners Footworks) per 1’23”. In 1.245 al traguardo.

Torna a Napoli la Caracciolo Gold Run, un tempo gara nazionale Fidal vinta da Antonello Landi (Polizia Penitenziaria) che in 26’02” ha battuto di 16” Paolo Ciappa (Cus Camerino) e di 31” Francesco Di Puoti (Finanza Sport Campania), mentre fra le donne primo posto per Bruna Santelia (Atl.Colosseo 2000) in 31’37”, alle sue spalle Lucia Avolio (Napoli Nord Marathon) a 3’51” e Rita Russo (Am.Atl.Napoli) a 3’57”. 544 classificati.

Dopo 22 anni la Podistica Internazionale San Lorenzo a Casa de’ Tirreni (Sa) torna a parlare italiano, grazie a Gilio Iannone Cus Camerino) che sui 7,8 km ha sorpreso tutti anticipando in 24’19” il kenyano Philemon Kiplagat (Atl.Recanati) staccato di 22”, terzo Andrea Falasca Zamponi (Atl.recanati) a 20”. Spettacolo nella gara femminile, che ha arricchito il palmares stagionale della kenyana Gladys Kemboi (Acsi Italia Atletica) che in 28’24” ha battuto Eleonora Bazzoni (Cs Guardia di Finanza Villa Spada) per 29” e Palma De Leo (Gs Lammari) campionessa uscente, per 54”.

Gilio Iannone vittorioso a Cava de' Tirreni (foto organizzatori) Gilio Iannone vittorioso a Cava de’ Tirreni (foto organizzatori)

Gara nazionale per il Corripuglia, la Tranincorsa che ha visto primeggiare Giovanni Auciello (Atl.Casone Noceto) primo davanti a Francesco Minerva (Dynamik Fitness) e Gennaro Bonvino (Biancoverde Giovinazzo), con l’ex tricolore di cross Maurizio Leone (Cosenza K42) ai piedi del podio. La gara femminile è andata a Marisa Russo (Marathon Massafra) che ha preceduto Rossella De Rose (Cosenza K42) e Silvana Iania (Free Runners Molfetta). Classificati in 1.586.

Oualid Abdelkader dell’Atl.Civitas Olbia è il vincitore della settima Stintino Corre (Ss) davanti ai due connazionali marocchini della Runner Sassari, Abdelkebir Lamachi e Hamid Kadiri, quarto Gianluca Sironi dell’Atl.Alta Valle Seriana. Fra le donne primato per Alice Capone (Athl.Team Sassari) su Veronica Pala (I Guerrieri del Pavone) e Valentina Luiu sua compagna di squadra.

La partenza della Stintino Corre (foto organizzatori) La partenza della Stintino Corre (foto organizzatori)