Home Windsurf Personaggi Taty Frans entra nel team GA Sails

Taty Frans entra nel team GA Sails

0

Taty Frans lo vediamo sulle scene mondiali del Freestyle ormai da più di 10 anni, sempre tra i top. Quest’anno per la prima volta ha seguito anche tutto il tour Slalom PWA entrando nella top 10! Per il 2015 comunica ufficialmente che lascia il marchio Maui Sails per entrare nel team GA Sails unendosi a suo fratello Tonky e a Kiri Thode. Gli abbiamo fatto qualche domanda.

IMG_2816

 

Ciao Taty, dove ti trovi al momento e cosa stai facendo?
Mi trovo a Bonaire e sono giorni molto ventosi e soleggiati. Mi sto allenando molto sia in Wave che in Freestyle.

Il 2014 è stato per te un anno ricco di soddisfazioni con il tuo 9° posto sia nello Slalom che nel Freestyle PWA, sei uno dei rider più completi sulla scena. Pensi che le tue capacità nel Freestyle ti possano aiutare anche nello Slalom?
È stata sicuramente una lunga stagione 2014 e vi posso dire che ne sono molto soddisfatto. Il mio obiettivo principale era la top 5 nel Freestyle e la top 10 nello Slalom. Non sono entrato nel top 5 del Freestyle ma essere nella top 10 dello Slalom alla mia prima stagione in cui ho seguito tutto il tour è pazzesco!
Credo che quando fai qualche cosa di differente come wave, freestyle o surf, stacchi la tua mente dallo slalom e questo ti può aiutare, ma la cosa più importante è cercare di fare più windsurf possibile in modo che puoi notare e imparare dei piccoli dettagli che magari ti possono sfuggire se non ti alleni o no navighi tanto.

Raggiungere la top 10 nello Slalom è un gran risultato, ti alleni molto in questa disciplina?
Se io dicessi che non mi alleno molto in Slalom, magari la gente non ci crederebbe. La verità è che non mi alleno molto in Slalom rispetto a quello che fanno gli altri ragazzi del Tour. Mi alleno molto di più in Freestyle e tutta la mia attrezzatura è così come esce dalla factory, non cambio le stecche ne tantomeno ho stecche speciali.
Qui a Bonaire facciamo molto Freestyle e magari capita di fare 2 ore a settimana di Slalom, e questo succede raramente…

Entrare nella top 10 Freestyle è altrettanto difficile. Cosa ne pensi del Tour Freestyle e del livello delle manovre attuali?
Il Freestyle è una disciplina, complicata, cool ed estrema, mi piace è il livello è esattamente dove è giusto che sia. Le nuove manovre sono pazzesche e il feeling mentre gira la tua tavola e vela con il tuo corpo è grandioso. Anche se penso che non abbiamo più così tanti eventi come in passato anche se ci sono molti organizzatori locali che si stanno dando da fare come in Croazia, Lanzarote, Pozo e Dahab.

Da quanti anni sei nel team Starboard? E da quanti segui lo sviluppo del Flare?
Fin da quando sono entrato nel team Starboard, ho iniziato a seguire il progetto R&D per loro, se non mi sbaglio dal 2005. Il Flare è cambiato molto in questi anni ma il cambiamento più importante è stato nel 2013, poi fino al 2015 sono stai migliorati ulteriormente. Ho appena finito i test per il Flare 2016 e sono orgoglioso della direzione che ha preso questo progetto. Scusatemi ma non vi posso ancora dire nulla su questa tavola e sui suoi nuovi e resistenti carbon lay up, ma impazzirete per questa tavola!

E così dopo molti anni con Maui Sails è arrivato il momento di cambiare vele. Quali?
9 anni con Maui Sails sono molti, ora apro la stagione 2015 con le GA Sails.

Come mai hai lasciato Maui Sails?
Non volevo lasciare Maui Sails ma giunti a questo punto non mi sentivo più sicuro con loro, e con la deadline che si avvicinava ho preso la decisione di assicurare la mia stagione 2015 e il mio futuro.
Ho terminato il mio rapporto can Maui Sails nel migliore dei modi, loro hanno capito e mi hanno augurato buona fortuna. Non ho riscontrato ostilità e questo è stato molto importante per me. Vorrei ringraziare in questa occasione tutto lo staff Maui Sails per il grande supporto in questi anni.
Ora sono con GA Sails e sono felice di questa decisione, le vele funzionano molto bene e ho solo bisogno di un po’ di tempo per abituarmi alle vele nuove, ma credo di avere abbastanza tempo a disposizione.

Che modelli utilizzerai per lo Slalom e il Freestyle?
Per il Freestyle utilizzerò le Pure coma già fanno mio fratello Tonky e Kiri Thode. Su questo modello hanno fatto un ottimo lavoro e i risultati parlano da soli.
Per lo Slalom sono certo dell’ottimo lavoro di Ben Van der Steen, Ross Williams e Cedric Bordes con la Vapor. Queste vele sono leggere, veloci, facili da controllare e con tutta la potenza di cui hai bisogno.

IMG_2385

Quali sono i tuoi obiettivi per la prossima stagione?
La stagione si annuncia eccitante con il mio nuovo sponsor per le vele, non vedo l’ora di partire per il nuovo tour, sono molto rilassato e la mia mente è concentrata abbastanza per competere. Il mio obiettivo è di rimanere ancora nella top 10 in entrambe le discipline, Slalom e Freestyle. So che sarà dura, ma niente arriva facilmente, giusto?

E i tuoi progetti per i prossimi mesi?
Mi allenerò molto dentro e fuori dall’acqua, mi terrò occupato usando le mie vele nuove ed essere pronto per il PWA.

IMG_2651

 

FOTO GETWindsurfing

Nel team Ga Sails 2015 insieme a Taty Frans entrano anche: Antoine Questel, Ludo Jossin e Aleix Sanllehy.

CLICCA QUI per leggere il commento di GA Sails.

GA team 2015

 

 

Articolo precedenteDoppio argento iridato Master a Gossau
Articolo successivoSnapshot from the net “Luna Pellecchia @ Brasil”
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.