Home Running Eventi THE ISF GALLERY vol 5: Salomon Glen Coe

THE ISF GALLERY vol 5: Salomon Glen Coe

Salomon Glen Coe: nata nelle spettacolari “Highlands” della Scozia, è stata disegnata appositamente per rientrare nei parametri skyrunning. Scopriamola insieme!

0
salomon

Continua il nostro racconto delle gare di Skyrunning più entusiasmanti e importanti al mondo. Grazie alle parole di Lauri van Houten oggi, nel nostro ultimo appuntamento, sonosciamo la Salomon Glen Coe.

Qualche numero sulla Salomon Glen Coe

  • 51 km e 4.563 m dislivello positivo. Punto più alto 1.131 m
  • Kinlochleven, Scozia
  • Record: Kilian Jornet (ESP) 6h25’39” ed Emelie Forsberg (SWE) 7h53’30”
  • 250 partecipanti
  • Comprende due creste con tratti di arrampicata senza corde fisse
  • Debutta nel 2015, percorso poi leggermente modificato
  • 2018: nelle Skyrunner® World Series, affianca i Campionati del Mondo di Skyrunning
  • 2020: ISF Certified Course (CC) percorso certificato skyrunning

 

Vertigini scozzesi 

Nelle spettacolari “Highlands” della Scozia, questa gara è stata disegnata appositamente per rientrare nei parametri skyrunning. Con una distanza di 51 km e 4.563 m di dislivello positivo, ha tutti i requisiti… e non solo. Le difficoltà sfiorano l’alpinismo con passaggi tecnici, sezioni di arrampicata e condizioni atmosferiche che cambiano rapidamente rendendo il terreno scivoloso e fangoso. Si tratta indubbiamente di una prova molto difficile, particolarmente selettiva, che prevede unicamente la partecipazione di atleti veramente preparati e performanti.

 

Un percorso per essere una vera Sky race

Nel 2014 gli organizzatori locali volevano creare un evento skyrunning, ma nemmeno la montagna più alta della Scozia rientrava nei rigidi parametri della disciplina, mentre il terreno selvaggio e tecnico la rappresentava perfettamente. Così la International Skyrunning Federation (ISF) ha modificato il regolamento per ammettere competizioni anche in Paesi con vette che non raggiungono i 2.000 m di quota. Da qui nasce la prima gara “prova” nel 2015, la Salomon Glen Coe Skyline, con la partecipazione della campionessa mondiale, la svedese Emelie Forsberg, che vince.

 

Emelie Forsberg alla Salomon Glen Coe

Dopo aver conquistato l’edizione del 2015, Emelie ha detto della Salomon Glen Coe: “Indubbiamente uno dei migliori percorsi di skyrunning in cui abbia mai corso sino a oggi” 

 

Dal 2016 è World Series

Dal 2016 al 2018 la Salomon Glen Coe Skyline si aggiunge alle Skyrunner® World Series con la partecipazione di corridori da molti Paesi lontani, tra cui Australia, Canada, Sud Africa, Stati Uniti, Russia e Nepal. Nel 2017, Emelie Forsberg e il suo partner, la superstar Kilian Jornet, vincono la gara e stabiliscono i record. Nel 2018 la competizione si affianca ai Campionati del Mondo Skyrunning e quell’anno Jornet si impone assieme all’americana Hillary Gerardi su un percorso ridotto per brutto tempo. 

 

Kilian Jornet alla Salomon Glen Coe

Kilian Jornet, entusiasta dopo la vittoria nel 2018, ha dichiarato: “è puro skyrunning, il tipo di gara che ho sempre sognato. Glen Coe Skyline è un must!”.

 

Highlands, paradiso scozzese a fil di cielo 

Non solo per gli atleti esperti della Glen Coe skyline, le “Highlands” scozzesi, o terre alte, sono un centro di riferimento per chi ama l’avventura e la natura. Un paradiso, circondato da laghi e monti intorno alla piccola città di Fort William sul mare del Nord, dove fu la sede della gara di montagna più antica della storia, proprio alla vetta del Ben Nevis.

Per saperne di più clicca qui

 

Il timbro CC – Certified Course della ISF

Dal 2019 la ISF certifica tutte le gare che rientrano nei parametri skyrunning e, oltre alla Salomon Glen Coe Skyline, si aggiungono all’evento la Mamores VK, la Ben Nevis Ultra e la Ring of Steall SkyRace®.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui