Trailbreaker, il “door to trail” in casa Dynafit

0

E’ la nuova proposta di Dynafit, marchio affermato nel mondo del trail running e dello sci alpinismo. 

La Trailbreaker è leggerissima, poco più di 260 grammi. Battistrada Pomoca con disegno esclusivo.leggera e confortevole.

La Trailbreaker si adatta a molteplici attività: Alpine Running, allenamento, ma anche utilizzo “door to trail”. La tomaia “Alpine Air Mesh“ veste il piede dell’atleta offrendo traspirabilità e comfort ineguagliabili. Si tratta di Mesh 3D molto traspirante rinforzato con nastrature. Comodità e comfort assicurati, anche per tour di lunga durata, grazie alla soletta in OrthoLite. 

Pomoca…un po’ di storia.

La grande novità è il battistrada creato in collaborazione con POMOCA, leader mondiale nelle pelli da scialpinismo, ma nata nel 1933 come specialista delle suole da montagna. Questa suola offre una calzature con ottime doti di trazione su terreni fangosi, ma allo stesso tempo in grado di scrivere nuovi standard di scorrevolezza su terreni duri.

Prezzo consigliato al pubblico: Euro 120,00

info: https://www.dynafit.com/it_it/

Articolo precedenteShred Poker Schoneben: gioco d’azzardo in park!
Articolo successivoLa serie 4Enduro sbarca a Pogno
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”