Home Running Eventi Transalp, altre due vittorie italiane

Transalp, altre due vittorie italiane

0

Il GORE-TEX® TRANSALPINE-RUN oggi è approdato in Italia. La settima tappa di 37,80 km e 1633 metri di dislivello ha portato i 600 concorrenti provenienti da 33 Nazioni, di cui 16 atleti regionali, da Scuol in Engadina a San Valentino alla Muta in Val Venosta (BZ). La gara è terminata con due vittorie e due podi italiani.

Netta la supremazia del duo composto da Marc e Oscar Casal nella categoria maschile. I due fratelli andorrani si sono imposti per la quinta volta col tempo di 3h30’55”,  staccando gli altoatesini Daniel Jung e Ivan Paulmichl di 8’15”. Ad una tappa dalla fine Casal/Casal hanno aumentato il vantaggio nella generale a 17’11” nei confronti della coppia altoatesina. „Ivan giovedì ha accusato problemi allo stomaco- dichiara Daniel Jung e oggi gli sono mancate le forze. Sono perciò contento che nonostante le difficoltà fossimo riusciti a concludere la settima tappa in seconda posizione. I fratelli andorrani sono tenaci e hanno un fisico ideale per la corsa in montagna- afferma Jung. . Se riusciamo a chiudere in seconda posizione,  siamo più che contenti“. Terzo gradino del podio, invece, per i tedeschi Matthias e Marcus Baur (+14’26).

I fratelli Casal, al comando della Transalpine Run (foto organizzatori) I fratelli Casal, al comando della Transalpine Run (foto organizzatori)

Nella categoria Senior Master (almeno 100 anni in due) dominio degli altoatesini Oswald (50) e Richard Wenin (54) che hanno chiuso la tappa in 4h10’44” e si sono aggiudicati la quinta vittoria precedendo al traguardo gli svizzeri Kurt Scherrer e Thomas Sommer di 32’04”. Al comando della classifica di categoria si trovano, però, ancora sempre i tedeschi Thomas Miksch e Jörg Schreiber – oggi quarti a 36’23” dai vincitori altoatesini –  con un vantaggio di oltre 10’ accumulati nella prima tappa. „Il nostro obiettivo principale è quello di finire l’attraversamento delle Alpi a piedi- commenta Oswald Wenin- e appena in un secondo momento di pensare al piazzamento. Alla vigilia dell’ultima tappa, però, rivive la speranza…”

Il secondo trionfo per i team azzurri è giunto grazie a Annemarie Gross e Franz Kröss nella categoria Master Mixed, che hanno tagliato il traguardo di San Valentino dopo 4h19’27” e conquistato il quarto successo che si aggiunge ai due secondi posti conquistati nelle tappe precedenti. Il duo Gross/Kröss, ha preceduto di 6’30 minuti la coppia tedesca formata da Marco Jäger e Corine Kagerer, terza nella classifica generale di categoria. Gli altoatesini sono invece primi con oltre un’ora di vantaggio sulla coppia austro-tedesca Muntenasu/Feuerstein Rauch. „Questo vantaggio domani dovrebbe condurci con una certa tranquillità a Solda- spiega Franz Kröss dopo l’arrivo. „La nostra forma è ancora ottima”.

Nella categoria Master Men, bella affermazione del plurivincitore trentino Silvano Fedel e di Andrea Gottardi, che oggi sono riusciti ad ottenere il primo podio tagliando il traguardo di San Valentino in seconda posizione a 2’20” dai vincitori, gli svizzeri Ruedi Bärtschi e Urs Jenzer.

L’ottava e ultima tappa di 42,60 km / 2381 m sabato porterà i concorrenti da San Valentino a Solda all’Ortles in provincia di Bolzano..

Gernot Mussner – Ufficio stampa

Pubblicità