Trezeta Hurricane Evo per un trekking leggero

0

Il brand italiano Trezeta presenta la sua Hurricane Evo Low WP, una calzatura tecnica particolarmente versatile: ideale per il trekking e le vie ferrate.

Ideata per l’avvicinamento, l’hiking anche impegnativo e i percorsi misti; la scarpetta Trezeta Hurricane Evo Low WP si presta anche all’utilizzo su via ferrata e su itinerari di trekking a bassa quota.

Questa calzatura, versatile e dalle prestazioni eccellenti su più terreni, offre la protezione tipica di una tomaia costruita in pelle scamosciata, avvolgente e resistente, con rinforzi in materiale sintetico sul puntalino e sulla caviglia, offrendo anche maggior stabilità laterale. Accoppiata alla tomaia, la membrana Water Stopper, esclusiva di Trezeta, che favorisce la formazione di un clima interno perfetto proteggendo da infiltrazioni d’acqua ed elementi esterni. L’allacciatura è pensata per essere ergonomica e resiste a lunghe sessioni di attività senza particolari aggiustamenti.

Il blocco suola è composto dalla zeppa in microporosa, un materiale stabile, ammortizzante e tecnico, pensato per durare nel tempo anche affrontando percorsi impegnativi, e dal battistrada Vibram® Winkler Evo, costruito con una particolare mescola aderente e un disegno dei tasselli concepito per fornire un grip ideale su ogni superficie, anche umida e scivolosa.

Dettagli tecnici

forma: Active
costruzione: Lasted
soletta: Pp 2mm
tomaia: Suede + Textile
sottopiede: Moulded Eva + Fabric
fodera: Textile
membrana: Trezeta Waterproof Membrane
intersuola: Microporous
suola: Vibram® Winkler Evo
peso: 390 G 1/2 Pair
taglie: 6-12,5 Uk

Se stai cercando una scarpa leggera e versatile per le tue avventure autunnali e invernali la Hurricane Evo Low WP fa al caso tuo!

Articolo precedenteOutdoor Expo 2019; ecco le novità
Articolo successivoLa perfezione di Alex Mussolini, il video
Eva è nata e cresciuta a Roma, dove ha studiato giurisprudenza per capire che è una persona migliore quando non indossa un tailleur. Ha lasciato la grande città per lasciare che il vento le scompigliasse i capelli sulle montagne delle Alpi e presto ha scoperto che la sua passione per l’outdoor e scrivere di questa, poteva diventare un lavoro. Caporedattrice di 4outdoor, collabora con diverse realtà del settore outdoor. Quando ha finito di lavorare, apre la porta della baita in cui vive per sciare, correre, scalare o per andare a fare altre gratificanti attività come tirare il bastone al suo cane, andare a funghi o entrambe le cose insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui