Pubblicità
Home Running Eventi Tutti contro tutti in Australia
Pubblicità

Tutti contro tutti in Australia

0

Si preannuncia una grande battaglia per domenica per la Gold Coast Marathon, la principale prova su strada australiana facente parte dello Iaaf Gold Label. Gli organizzatori hanno assemblato il più grande parco di atleti di vertice nella storia dell’evento, con 9 atleti con personali inferiori alle2h10’ che andranno a caccia domenica del record della corsa che lo scorso anno il kenyano Silas Limo stabilì in 2h09’14”. Limo torna in Australia per difendere il suo titolo contro innanzitutto l’etiope Berhanu Shiferaw che con il 2h04’48” che nel 2013 gli valse il secondo posto ha il miglior tempo d’iscrizione. Primato migliore fra i kenyani è il 2h05’25” di Albert Matebor, mentre l’americano Jeffrey Eggleston torna per migliorare il secondo posto del 2014. Con lui i connazionali Kenneth Mungara, che a Milano ha stabilito in 2h08’44” la miglior prestazione mondiale over 40, poi Evans Ruto primo lo scorso anno a Mumbai e Dominic Kimwetich, secondo a Brighton nel 2014. Folta come sempre la rappresentativa giapponese guidata dall’instancabile Yuki Kawauchi, primo nel 2013, e da Ryo Yamamoto, nazionale a Londra 2012. La gara assegnerà i titoli continentali per l’Oceania, con favoriti i corridori di casa Jeff Hunt, Rowan Walker e Jonathan Peters.

Migliaia di concorrenti all'attesissima Gold Coast Marathon (foto organizzatori) Migliaia di concorrenti all’attesissima Gold Coast Marathon (foto organizzatori)

Fra le donne spicca la presenza dell’etiope Makda Harun, con un personale di 2h26’46”, sfidata dalle giapponese Risa Takenaka,Keiko Nogami e Manami Kamitanida. Per il titolo oceanico confronto aperto fra l’australiana Kirsten Molloy e la neozelandese Victoria Beck.