Home Running Eventi Un campione burundiano primo a Medea

Un campione burundiano primo a Medea

0

Pochi ma buoni i partecipanti alla prima edizione della Marcialonga di Solidarietà di Medea, organizzata dal popolare promotore di eventi podistici e speaker Cesare Ballaben per raccogliere fondi a favore di un gruppo di corridori africani di grande talento ma dalle ridotte possibilità economiche. E’ stata al di sotto delle attese,purtroppo, la partecipazione all’evento, che però ha visto la presenza di circa una sessantina di appassionati podisti, alcuni anche di buon livello. Da qualche anno Cesare Ballaben fa da sponsor a una serie di corridori kenyani, ugandesi e del Burundi e grazie al suo aiuto, ad esempio, Henry Kibet ha potuto partecipare alla maratona di Varsavia dello scorso 28 settembre, piazzandosi a un ottimo settimo posto nella classifica generale.

A Medea invece tra i podisti più forti c’era l’atleta del Burundi Celestin Nihorimbere (nella foto d’archivio), già tre volte impegnato con la sua nazionale ai campionati mondiali di cross, e 26° nella classifica mondiale ai tempi della categoria Juniores. Proprio Nihorimbere ha colto la vittoria sotto il colle dell’Ara Pacis, davanti all’ugandese Simon Rugut, vincitore della Treviso Marathon e per due volte della maratona di Leiden, in Olanda. Terzo invece il primo degli italiani, il friulano di Buttrio Edo Pizzi.

Tra le donne, facile vittoria per la cormonese Toros. “Devo ringraziane per l’aiuto nell’organizzazione la Protezione Civile di Medea,la Mobili Tempo di Romans, l’Area Sport di Tavagnacco, la No Stop Viaggi di Monfalcone e il negozio Nico di Chiopris Viscone” dice Cesare Ballaben, che sta già lavorando ai prossimi appuntamenti. Tra questi, la classica “Corrida di Santo Stefano” del 26 dicembre a Gradisca d’Isonzo, dove è annunciata la presenza dell’ugandese Boniface Kiprop, 4° alle Olimpiadi di Atene, già vincitore dei Giochi del Commonwealth e titolare del 13° tempo all time al mondo sui 10000 metri (26’39”).

Piccolo Gorizia