Vertical Becca di Viou insieme a Mattia De Guio

0

Già dai primi numeri di 4Running, la nostra rivista cartacea, vi avevamo promesso che avremmo corso con voi per tutta l’estate, non solo con penna e calamaio, ma direttamente sul campo, insieme ai nostri collaboratori esterni, ovvero runner come tutti noi che fanno della corsa la loro vera e grande passione. Per questa ragione vogliamo essere presenti alle manifestazioni sportive non solo seduti comodamente a vedere chi arriva prima sulla linea del traguardo, ma correndo direttamente. Mattia De Guio è uno dei nostri trail runner di riferimento ed insieme a lui, il weekend scorso, siamo andati nella meravigliosa Valpelline, in Valle d’Aosta, a correre il Vertical Becca di Viou, gara con oltre 1000 metri di dislivello positivo che, anche in questa edizione 2016, ha accolto un folto numero di appassionati.

Foto di repertorio Foto di repertorio

Mattia ci racconta com’è andata:


UNA PICCOLA AVVENTURA SUI SENTIERI DELLA VALPELLINE

“Finalmente uno splendido sole per iniziare bene questa giornata! Domenica 19 giugno, 8:30, Valpelline, i corridori affollano il banchetto per il ritiro dei pettorali e pacchi gara. Stiamo parlando dell’appuntamento per il Vertical Becca di Viou con 2 percorsi di 1000+ e 1900+. Purtroppo, visto il maltempo dei giorni scorsi, per via della neve sulla parte finale del tracciato, il “lungo” è stato accorciato a 1500+. La partenza è per tutti dal centro di Valpelline, 1 km di piano e poi via, si inizia a salire. Seguono 6 km di cui, i primi nel bosco di conifere, in seguito spazio al tipico paesaggio arido di alta montagna. Ma la salita non si presenta troppo impegnativa. All’arrivo (spostato al lago Arpisson) il clima cambia decisamente e, nonostante il sole, meglio cambiarsi in fretta e scendere! É un peccato non poter arrivare in vetta alla Becca di Viou, ma fortunatamente ci sono già stato… Dalla cima lo spettacolo che si offre agli occhi è maestoso: si apre una panoramica incredibile su tutti i 4000 della Valle d’Aosta, sulla vallata del Gran San Bernardo e sulla valle centrale. Sicuramente qualcuno ad Aosta, col naso all’insù, ammira dal basso questa vetta che domina sulla città. Una volta spogliati gli abiti dell’atleta, arriva un altro momento fondamentale di questa gara: il pranzo! Proprio come l’anno scorso, ecco di nuovo il super triangolo gastronomico: rappresentanti di Emilia Romagna, Abruzzo e Valle d’Aosta propongono uno spettacolare menù a base di gnocchi fritti con prosciutto crudo di Bosses, arrosticini e l’immancabile Seuppa Valpellinentse. Direi che dopo questa faticaccia, ce lo siamo meritati!

Prossimo appuntamento a Valpelline sabato 25 giugno per i Trail della becca di Viou: percorso corto 21km e 47km per il lungo.

info http://www.trailbeccadiviou.com