Pubblicità
Home Running Eventi Vittoria italiana in terra gallese
Pubblicità

Vittoria italiana in terra gallese

0

Arrivano la vittoria internazionale del ventunenne Cesare Maestri e il terzo posto della ventiquattrenne Elisa Compagnoni dalla classica della corsa in montagna Snowdon Race, tradizionale gara in scena da 39 anni a Llamberis, Galles. Su un percorso (ascesa al monte Snowdon, il più alto della regione, e ritorno a Llamberis) ridotto dai tradizionali 16 a 12 chilometri a causa delle condizioni meteo (forte pioggia e nebbia) è andata in scena una gara maschile particolarmente combattuta, con continui sorpassi in testa alla classifica.

Attacca per primo il plurivincitore della manifestazione Andi Jones davanti a Erik Rosaire e Cesare Maestri. Poi il sorpasso di Rosaire, fino alla discesa dove l’azzurro Maestri cambia ritmo e si invola prepotentemente verso la vittoria finale in 47:20. Secondo Erik Rosaire (47:43), terzo Tim O’Donoghue (47:50). Arriva a sei secondi dal podio, ed è quarto, l’altro italiano Paolo Gallo in 47:56. 

Al femminile va in fuga da subito l’irlandese Sara McCormak, che aumenta chilometro dopo chilometero il margine sulle avversarie sino alla vittoria finale in 55:20, davanti a Tessa Hill a 57:56 e a Elisa Compagnoni in grande rimonta (capace di ridurre il gap dalla seconda da 1:55 a 9 secondi in metà gara), terza sul traguardo in 58:05.

Ufficio stampa Fidal