Home Running Eventi Vittoria e record per la Afework

Vittoria e record per la Afework

0

E’ Abebe Afework il personaggio del giorno alla Gold Coast Marathon, tappa australiana dello Iaaf Gold Label. L’etiope ha chiuso una striscia consecutiva di sei vittorie giapponesi stabilendo in 2h25’34” il nuovo primato della corsa, migliorandolo di oltre un minuto. La Afework, che si era iscritta col miglior tempo d’entrata di 2h22’33” stabilito a Dubai nel 2015, ha fatto selezione già intorno al 20° km, transitando  a metà gara in 1h13’09” in compagnia della connazionale Meseret Torwak e della kenyana Mercy Kibarus, che però nei km successivi erano costretti a lasciar andare l’etiope per pensare solo alla seconda piazza. La Kibarus aveva ancora energie per conservarla in 2h28’28” resistendo al ritorno della giapponese Risa Takenaka, vincitrice nel 2015, terza in 2h28’32”. Quarta l’olandese Elizeba Cherono, al debutto sulla distanza, in 2h29’07” e quinta l’australiana Virginia Moloney in 2h29’14” con un progresso di oltre 5 minuti. Per la Moloney la quinta piazza vale anche la medaglia d’oro ai Campionati Oceanici, davanti alla connazionale Celia Sullohern (2h34’48”) e alla neozelandese Mary Davies.

Vittoria e record per la Afework (foto organizzatori)

Molto interessante la prova maschile che al passaggio di mezza maratona, in 1h04’39” vedeva davanti ancora 14 corridori, fra cui molti giapponesi. Al 35° km davanti erano i nipponici Ryo Hashimoto, Yuki Kawauchi, Takuya Noguchi, i kenyani Kenneth Mungara campione uscente e Jonah Chesum e poco distante l’altro giapponese Chiharu Takada. La gara andava velocizzandosi e a giocarsi la vittoria al 40° km rimanevano Noguchi, Kawauchi e Mungara. Quest’ultimo lanciava la sua offensiva a 500 metri dal traguardo ma Noguchi compiva la rimonta andando a vincere in 2h08’59” con 5” su Mungara e 19” su Kawauchi, vincitore nel 2013. Titolo continentale al neozelandese Dave Ridley, 15° in 2h24’59”, a fargli compagnia sul podio gli australiani Charlie Boyle (2h25’23”) e Ben MacCronan (2h26’19”).

Noguchi primo a sorpresa in Australia (foto organizzatori)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui