Youth Skyrunning World Championships

0

L’Aquila – Gran Sasso

Nuove nazioni, nuovi record e cinque medaglie per l’Italia alla quarta edizione degli Youth Skyrunning World Championships e record di partecipazione con circa 200 giovani atleti tra i 16 e 23 anni provenienti da 28 nazioni per gareggiare a L’Aquila, sul Gran Sasso, tra il 2 e il 4 agosto e contendersi le 54 medaglie in palio.

13 nazioni a podio!

Sono 13 le nazioni che hanno conquistato medaglie, compreso la “new entry” Olanda. La Spagna resta nella prima posizione nel medagliere per la quarta volta consecutiva, davanti alla Svizzera e alla Norvegia.

L’Italia è quinta. Grande Salvadori!

L’Italia, con cinque medaglie, conquista la quinta posizione anche grazie alla vittoria nella gara Youth A di Marco Salvadori, figlio d’arte di Adriano, skyrunner degli anni ’90.

54 medaglie – 3 categorie

Le 54 medaglie erano distribuite in tre categorie d’età nelle discipline Vertical e Sky.Le medaglie individuali sono state assegnate ai vincitori di ciascuna gara e sulla Combinata, basata sulla somma dei tempi del VK e della Sky.

La parola all’ISF

Marino Giacometti, Presidente, International Skyrunning Federation

“Questi giovani skyrunners sono incredibili – record a tutto campo quest’anno con 28 nazioni partecipanti, 13 che conquistano medaglie, nuove nazioni, fantastiche performance…cosa sperare di più? Questi giovani stanno crescendo ‘fast and light’ e rappresentano il futuro del nostro sport.”

India e Iran fuori per un pelo!

Atleti da 28 paesi erano iscritti per l’evento, tuttavia India e Iran, avendo ricevuto i visti all’ultimo minuto, sono stati impossibilitati a partecipare.

28 nazioni, eccole

Le nazioni rappresentate sono state: Andorra, Australia, Belgio, Brasile, Bulgaria, Repubblica Ceka, Danimarca, Francia, Regno Unito, Grecia, Ungheria, Italia, Giappone, Corea del Sud, Olanda, Norvegia, Nuova Zelanda, Polonia, Portogallo, Russia, Spagna, Serbia, Slovenia, Svezia, Svizzera e USA, e tra questi per la prima volta Australia e Nuova Zelanda, Belgio, Corea del Sud e Slovenia.

Orgnizzati dalla FISKY

Gli Youth Skyrunning World Championships si svolgono ogni anno al fine di accrescere lo skyrunning per il futuro e sono in parte supportati dai contributi dei membri dell’ISF. I campionati 2019 sono stati organizzati dalla federazione skyrunning italiana (FISKY).

Articolo precedenteSpecialized Epic HT, una MTB che cambia le regole
Articolo successivoCIS Street 2019 – I risultati
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui