Cedric Martin vince la Dh urbana all’Elba

Il francese si è imposto sull’italiano Dennis Tondin e sul connazionale Lilian Conte, per una gara emozionante e incerta fino alla fine per il meteo ballerino.

07/05/2018
scritto da Cristiano Guarco
Dennis Tondin anticipa il salto della panchina, durante la seconda manche

Dennis Tondin anticipa il salto della panchina, durante la seconda manche

La gara di Rio nell’Elba ha inaugurato la stagione 2018 di Urban Downalley, il primo circuito di gara urban downhill mai organizzato in Italia. Per la discesa cittadina dell’antico borgo elbano si tratta della quarta edizione, la seconda all’interno del calendario della serie nazionale. Il rodato staff, guidato dal super appassionato gruppo di Elba Gravity Park, ha creato un percorso divertente e adrenalinico, che ha unito una prima parte panoramica e in ambienta naturale a una seconda all’interno dei vicoli e sulle scalinate di Rio nell’Elba, impreziosito da strutture artificiali come salti, curve in appoggio e wallride.

Il francese Lilian Conte, 3° assoluto, durante le prove cronometrate del sabato

Il francese Lilian Conte, 3° assoluto, durante le prove cronometrate del sabato

Il sabato è stato dedicato alle prove libere e alle qualifiche, svolte in condizioni asciutte dopo qualche giorno di pioggia. Già la prima run cronometrata faceva intuire come sarebbe andata la gara: 1° Cedric Martin con un crono di 1’37″11 seguito a pochi decimi da Dennis Tondin (1’37″65), più staccato Davide Finetto con un tempo di 1’42″60, a seguire il francese Gaetan Parodi e il giovane italiano Ishvara Perini.

Davide Finetto, 4° assoluto, al wallride durante la prima manche

Davide Finetto, 4° assoluto, al wallride durante la prima manche

La domenica, sempre segnata da un tempo incerto con nuvole basse fino a metà mattinata, ha visto un meeting degli atleti necessario per decidere lo svolgimento della giornata. Il progressivo miglioramento del meteo ha fatto decidere per il rispetto del programma, solo con le prove libere posticipate rispetto al previsto, con un leggero ritardo anche sulle due manche di gara.

Il transalpino Gaetan Parodi chiuderà 5° assoluto

Il transalpino Gaetan Parodi chiuderà 5° assoluto

Nonostante qualche goccia di pioggia inizio seconda manche tutto si è svolto nel migliore dei modi, sia per gli atleti sia per il pubblico di appassionati assiepato lungo la stretta serpentina ricavata nel delizioso borgo abitato di Rio nell’Elba. A spuntarla, dopo due infuocate manche, è stato il solito Cedric Martin, che ha progressivamente migliorato il tempo sul tracciato, sino al velocissimo 1’35″96 finale, circa mezzo secondo in meno del crono di un altro specialista delle downhill urbane, il nostro Dennis Tondin (1’37″27). Il podio è stato riscritto rispetto alle qualifiche, infatti al terzo posto troviamo l’altro francese Lilian Conte (1’39″40) davanti a Davide Finetto (1’41″61″) e all’altro transalpino Gaetan Parodi (1’44″15).

Doveroso omaggio alla vera protagonista assoluta, Camilla Nibbi di soli 8 anni!

Doveroso omaggio alla vera protagonista assoluta, Camilla Nibbi di soli 8 anni!

I due francesi Conte e Parodi precedono l’italiano Mattia Corsi nella categoria Giovani Leve, a vincere quella Giovani Promesse è invece Michele Martina, Simone Castellani trionfa tra i Master, Nicolò Elena fa sua quella Legend, Giada Zerini vince quella Elite Rosa, Christian Valente tra le Giovanissime Promesse, mentre la piccola ma già grintosissima Camilla Nibbi (otto anni!) è la prima tra le Giovanissime Promesse Rosa. Il podio Elite Men vede Martin davanti a Tondin e Finetto, Francesco Blunda domina la speciale classifica riservata alle eBike.

Il podio Elite: 1° Martin, 2° Tondin, 3° Finetto

Il podio Elite: 1° Martin, 2° Tondin, 3° Finetto

L’appuntamento è per il prossimo anno sicuri di rivedere lo stesso entusiasmo, e vivere le stesse belle giornate all’insegna dell’agonismo, della condivisione e del divertimento all’Elba! Ora vi lasciamo con la galleria fotografica dedicata alla downhill urbana di Rio nell’Elba.

La galleria fotografica della Urban Downalley di Rio nell’Elba

Preparativi durante il sabato dedicato alle prove e alle qualifiche

Numeri di gara in attesa di essere ritirati

Si caricano le bici sui furgoni

La piccola Camilla Nibbi in attesa delle risalite furgonate

Sguardo ravvicinato alla bici di Camilla

Siamo nel quadrante nord-orientale dell’Elba

Camilla con il babbo Marco in prova

Foto e riprese video durante le prove

Scatto di gruppo a fine giornata di prove

Alia Marcellini ancora in fase di recupero da un infortunio a inizio stagione

Pubblico assiepato per il bordo di Rio nell’Elba

Patrick Venturi in qualifica

Il local Matteo Mazzei in qualifica

Suggestivo scorcio di Rio nell’Elba

Lo stand del negozio Elba Freeride Shop di Portoferraio

Pochetta e vino, what else?

La Bottega del Pane con il suo bell’ingresso

Marshall lungo il percorso

Giovani spettatori al wallride

Patrick Venturi al wallride

Uscita aggressiva per Lilian Conte dal wallride

Michele Martina, 8° assoluto, al salto della panchina

Mattia Corsi, 6° assoluto, il più stiloso al salto della panchina

Dennis Tondin all’ingresso strettissimo nel borgo

Particolare della eBike Mondraker di Francesco Blunda

Tabella e casco di Francesco Blunda

Cedric Martin, di spalle, con Francesco Blunda

Ci si ristora con la buonissima birra artigianale dell’Elba

Per gli amanti del pesce, street food in piazza

Meritata birra per Davide Finetto

Premi messi in palio da Acqua dell’Elba e Locman

Buona parte del gruppo di lavoro di Elba Gravity Park con Dennis Tondin

Per finire in bellezza, il video recap di Francesco Blunda, vincitore della categoria eBike

Info: Elba Gravity Park, Urban Downalley

Potrebbe interessarti anche

Commenti