Sardinia Divide, traversata della Sardegna in MTB

La terza edizione dell’evento si terrà dal 13 al 15 aprile, con partenza da Gonnesa e arrivo a Costa Rei dopo 210 km da percorrere in totale autonomia.

14/02/2018
scritto da Cristiano Guarco
Un veloce guado nella pianura della seconda tappa - foto: Paolo Murgia

Un veloce guado nella pianura della seconda tappa – foto: Paolo Murgia

Sud Sardegna, Gonnesa, cittadina mineraria a pochi passi dal mare, con un tratto di costa fra i più belli dell’Isola, con la visuale sul grande faraglione di Pan di Zucchero. Da qui, dalla spiaggia di Plag’e Mesu, partirà venerdì 13 aprile alle 9:30 la terza edizione del Sardinia Divide, con destinazione Costa Rei, sulla costa orientale, dalla parte opposta dell’Isola. Una sequenza ininterrotta di pianure e montagne, valli e creste, gole e altipiani e finalmente l’altra spiaggia, questa volta sul Mar Tirreno, saranno gli scenari della traversata, che si snoda su sterrati, mulattiere e sentieri antichi di secoli, un tempo praticati da minatori e ancora oggi da agricoltori e pastori. Non mancherà un tracciato ferroviario dismesso, lungo una affascinante cengia su una parete calcarea con un breve tratto anche in galleria, e l’attraversamento in bici della grotta di San Giovanni, dentro la quale fu costruita una strada per il trasporto del minerale.

Parte del gruppo all’inizio della terza tappa - foto: Giorgio Spiga

Parte del gruppo all’inizio della terza tappa – foto: Giorgio Spiga

La lunghezza complessiva è di circa 210 km, da percorrere in tre tappe giornaliere portando sulla bici il necessario per la giornata di viaggio e per dormire, ciò che oggi si chiama bikepacking. Doccia, cena, colazione e pranzo al sacco sono assicurati dalle strutture ricettive nelle quali si pernotta alla fine del primo e del secondo giorno. Tre le formule di partecipazione: in camping; in camera doppia con bagno; in camera singola con bagno (conseguenti differenze di costi). Per chi scegliesse la formula camping sarà necessario portare il sacco a pelo ma non la tenda, dato che le strutture ricettive selezionate assicurano comunque a tutti una sistemazione al coperto. Grazie alla presenza delle guide i partecipanti conosceranno meglio i territori attraversati e saranno liberi dalle incombenze dell’orientamento e dello studio della logistica, ad esempio per i rifornimenti idrici lungo strada, per la prenotazione dei servizi nelle strutture ricettive e per il ritorno a Gonnesa una volta terminato il tour.

Parte del gruppo mentre attraversa la pianura di Olbia. Sullo sfondo i calcari dell’isola di Tavolara - foto: Giorgio Spiga

Parte del gruppo mentre attraversa la pianura di Olbia. Sullo sfondo i calcari dell’isola di Tavolara – foto: Giorgio Spiga

Ai partecipanti che la desiderino sarà consegnata preventivamente la traccia GPS del percorso, in modo da poterla caricare sul proprio strumento GPS e poter procedere per qualche tratto anche indipendentemente dal gruppo. A ogni partecipante che percorrerà l’intera traversata sarà consegnato l’attestato di finisher. Per chi arriva dalla penisola o dall’estero, l’organizzazione si avvale dell’assistenza di un tour operator che propone le soluzioni di viaggio più adeguate a ciascun partecipante. Gonnesa, punto iniziale del tour, dista circa 60 km da Cagliari (porto e aeroporto) ed è servita oltre che da pullman di linea anche dalla vicina stazione ferroviaria di Iglesias. A Costa Rei, località finale del tour, attenderà i partecipanti un minibus dotato di carrello portabici per il transfer di ritorno a Cagliari e a Gonnesa.
Il costo di partecipazione è più basso quanto prima ci si iscrive, con scadenze temporali al 28 febbraio (quota ridotta) e al 26 marzo (chiusura iscrizioni).

Un tuffo per celebrare la conclusione del Sardinia Divide nella spiaggia di Olbia - foto: Massimo Zara

Un tuffo per celebrare la conclusione del Sardinia Divide nella spiaggia di Olbia – foto: Massimo Zara

Questa edizione è sostenuta da Kentos (www.kentosardegna.it), l’azienda sarda che produce pane e dolci con grano Capelli e lievito madre con cottura in forno a legna, Ajò, la linea sarda di abbigliamento tecnico nata in casa Threeface (threeface.it) e New Bike Products, che produce e commercializza borse da bikepacking e capi in lana merino (www.newbikeproducts.com).

Info

Link sito: www.sardiniadivide.com
Mail: info@sardiniadivide.com
Pagina Facebook: www.facebook.com/SardiniaDivide
Tel: 349 3420005
Organizzazione: Sardinia Biking e Criss Viaggi

[fonte: comunicato stampa]

Potrebbe interessarti anche

Commenti