Uno spettacolo d’Oro

Doppietta spettacolare alla Spiaggia d’Oro di Imperia in compagnia anche di Matteo Iachino.

06/11/2019
scritto da Fabio Calò

Questo è il racconto di un’altra bella trasferta di successo; il windsurf, quello che piace a noi, non è solo trascorrere tante ore in acqua quando le condizioni lo meritano, ma è anche un insieme di cose che iniziano da quando controlli le previsioni e vedi onde in arrivo, poi controlli il “colore” del vento e quando passa dal giallo al rosso inizi a sperare che al successivo aggiornamento le previsioni non cambino. È anche organizzare il team per il viaggio, caricare a modello “tetris” il furgone, il viaggio, le chiacchiere… l’arrivo in spiaggia e poi finalmente aprire il portellone del furgone, sfilare la tavola wave e armare la vela.

Eravamo reduci da una precedente super trasferta a Cannes, CLICCA QUI, quando dopo una decina di giorni vediamo muoversi qualche cosa, Sud-Ovest forte, violento, in arrivo. Diciamo che siamo stati molto chiari nel nostro Wind Alert di venerdì pomeriggio, CLICCA QUI, e puntualmente si è verificata la situazione che avevamo descritto. Forte vento per domenica un po’ ovunque: Lazio, Toscana, Sardegna e forse Liguria.
Incontro come al solito al mattino presto per partire col team 4Windsurf… con direzione… beh diciamo che la maggioranza ha proposto una toccata in Toscana per domenica per poi spostarsi lunedì e martedì a Imperia in Liguria (tutti grandi lavoratori con poche possibilità di prendersi giorni liberi…). Come nelle migliori democrazie alla fine ha prevalso la decisione di uno solo, ovvero ridurre i chilometri da fare e andare direttamente a Imperia, la domenica sarebbe stata decisamente “incerta” mentre c’erano molte probabilità di vento, per le onde invece non sarebbe stato un problema, per lunedì e martedi… e poi lo sapete… lì gioco in casa e ho un amore incondizionato per la Liguria: quindi prua del furgone verso Imperia.

Il viaggio trascorre in un attimo e arrivati al mattino alla Spiaggia d’Oro le prospettive non sono certamente delle migliori. Le onde ci sono ma zero vento e soprattutto nuvole cariche di pioggia. La giornata praticamente la abbiamo trascorsa aspettando in furgone sotto il diluvio, pochi anche i surfisti che si sono presentati in spiaggia per la probabile non uscita. Al pomeriggio come da previsione è arrivato il sole ma il vento soffiava dalla direzione opposta, il classico “rebosso”… quasi quasi da farci venire la voglia di uscire mure a sinistra alla d’Oro. Nemmeno il tempo di prendere in considerazione l’ipotesi che è tornato a piovere ed è tutto finito. Aperitivo, cena e a dormire.
Gli amici del Lazio e della Toscana hanno fatto super uscite!

Lunedì mattina la situazione è completamente diversa, da casa vediamo il mare con set fuori misura che rompono a 500 metri dalla costa! E il vento al largo già in arrivo.
Ci presentiamo alla Spiaggia d’Oro di Imperia alle 9:30, le onde sono gigantesche e il vento sta entrando. Armiamo la 4.7 e entriamo subito in acqua. Vento OK, ma la situazione è molto impegnativa. Al contrario di domenica, oggi la spiaggia è piena di surfisti arrivati da tutto il nord d’Italia. Ben presto il vento aumenta notevolmente e usciamo a mettere la 4.2. Le onde continuano ad essere di tutto rispetto! Vista la situazione in molti decidono di ripiegare su Andora (spot che generalmente si presenta con un po’ meno d’onda e quindi più praticabile e divertente per molti). Anche un paio dei membri del nostro team non sono a loro agio con la condizione e sono rimasti in spiaggia a guardare.
Nel primo pomeriggio il vento rinforza ancora e dalla 4.2 passiamo alla 3.7 ed è praticamente impossibile surfare bene a causa del vento troppo forte.
Verso le 15:00… la magia, il vento si stabilizza da 4.2, le onde si lisciano e ci prepariamo per un tramonto spettacolare con anche l’arrivo di Matteo Iachino e Bruno Martini. I due top rider PWA si erano prima allenati a Diano Marina con lo slalom per poi venire a fare il “tramontino” alla d’Oro.
Lo spettacolo delle onde, il sole al tramonto che illumina Porto Maurizio, la 4.2 finalmente perfetta tra le mani… ha reso un tramonto da lacrima!
Aperitivo, cena (con il mitico Sergio “del Pra” e suo figlio a festeggiare con noi il suo compleanno) e a dormire.

Martedi mattina, come da copione, ci svegliamo e da casa vediamo che anche oggi le onde non mancano, anche se decisamente ridimensionate rispetto al lunedì; il vento è già in ingresso.

Ci presentiamo alla Spiaggia d’Oro alle 10:30, le onde sono più piccole rispetto a ieri ma ancora di tutto rispetto, vento da 4.7 e 5.0. Armiamo la vela e finalmente anche Guido e Livia, gli altri membri del team 4Windsurf, hanno la loro opportunità di rifarsi dal giorno precedente e non se la fanno sfuggire: navigano, surfano e si divertono!

Il vento rimane da 4.5-5.0 per tutto il giorno fino a quando al pomeriggio inoltrato aumenta considerevolmente, da 4.2. Anche oggi Matteo Iachino si presenta in spiaggia ed entra in acqua dopo il suo precedente allenamemto in Slalom ad Andora.
Ancora una volta con il tramonto le condizioni diventano da lacrima… grazie Spiaggia d’Oro! Che doppietta spettacolare!

Un ringraziamento particolare va al fotografo Stefano Brugnola, di cui vi proponiamo le foto, se noi siamo stati in acqua tutto il giorno… Stefano è rimasto in spiaggia a fotografare dal mattino al tramonto!
Grazie amche a tutti gli altri fotografi presenti in spiaggia!

L’autunno è iniziato alla grande… quale sarà la prossima trasferta?

Albun fotografico Spiaggia d’Oro 04/11/2019.

Albun fotografico Spiaggia d’Oro 05/11/2019.

FOTO DI Stefano Brugnola

 

Potrebbe interessarti anche

Commenti