Red Bull Rampage 2019: l’anteprima del percorso

Il mito del gravity Darren “The Claw” Berrecloth ci porta in anteprima con la sua GoPro sul tracciato della mitica Red Bull Rampage 2019, l’evento freeride per eccellenza.

24/10/2019
scritto da Cristiano Guarco
Brett Rheeder prova al tramonto la sua linea per la Rampage 2019

Brett Rheeder prova al tramonto la sua linea per la Rampage 2019

I più audaci e stilosi freerider del mondo tornano nel deserto di rocce rosse dello Zion National Park, Utah, per la Red Bull Rampage 2019, giunta alla sua 14a edizione. Da giorni stanno modellando le loro linee uniche lungo la montagna per offrire uno spettacolo da pelle d’oca a tutti gli appassionati che potranno seguirli in diretta da tutto il mondo grazie a Red Bull TV.

Szymon Godziek modella un drop da un dirupo per la Rampage 2019

Szymon Godziek modella un drop da un dirupo per la Rampage 2019

Tra i protagonisti più attesi ci sarà il canadese Brett Rheeder, vincitore della passata edizione, i suoi connazionali Brandon Semenuk, Tom van Steenbergen, Graham Agassiz, Reece Wallace e Kurt Sorge, lo spagnolo Andreu Lacondeguy, gli americani Cam Zink, Carson Storch, Ethan Nell, Tyler McCaul, Reed Boggs, DJ Brandt e Kyle Strait, il belga Thomas Genon, il polacco Szymon Godziek, l’inglese Brendan Fairclough, il francese Vincent Tupin e il messicano Johny Salido. Purtroppo sia Gee Atherton che Antoine Bizet non saranno al via a causa di infortuni, al loro posto troveremo in gara lo spagnolo Bienvenidos Aguado Alba e lo svedese Emil Johansson. Il primo ha realizzato il best trick nelle qualifiche, il secondo è noto per le sue performance nel Crankworx e per la vittoria nel Red Bull Joyride.

Team di trail builder al lavoro nel deserto dello Utah per la Red Bull Rampage 2019

Team di trail builder al lavoro nel deserto dello Utah per la Red Bull Rampage 2019

Potete seguire l’evento in diretta LIVE qui, a partire dalle ore 18 di venerdì 25 ottobre.

[foto: Red Bull Content Pool]

Potrebbe interessarti anche

Commenti