WGS, day 3 baciato dal vento

WGS, il vento, oltre i 30 nodi, ha caratterizzato le prove odierne. Per il Freestyle, Cappuzzo inarrestabile. Andrea Cucchi domina ancora lo Slalom.

14/06/2018
scritto da Fabio Calò

La giornata odierna al Windsurf Grand Slam, si è aperta con un forte vento di Maestrale, che ha toccato punte di oltre 30 nodi, su entrambi i campi di gara.

SLALOM
Nello slalom, le condizioni impegnative, hanno messo alla prova gli atleti in acqua, quattro le prove disputate nella giornata, con un dominio indiscusso di Andrea Cucchi che, dopo i quattro primi posti di oggi, che si sommano a quello ottenuto ieri, conduce la classifica dopo cinque prove con uno scarto, davanti a Francesco Scagliola, piazzatosi al secondo posto in tutte e cinque le regate, e a Marco Begalli.
Tra le donne domina la classifica Bruna Ferracane, che ha ottenuto tutti primi posti.
Le previsioni, per la giornata di domani, indicano un vento, sempre da Maestrale, ma di intensità che non dovrebbe superare i 15 nodi. Appuntamento sulla spiaggia di Sotto Torre, alle 10:30, con lo skipper’s meeting slalom.

Si ringrazia per il supporto: Comune di Calasetta, Proloco Calasetta, Lega Navale Sulcis, Selin Firenze, Acque San Martino, Ente Parco Geominario Storico e Ambientale della Sardegna e Regione Sardegna, Residence Calasetta, Vedetta.org.

Foto Paolo Montanari
Testo Roberta Pala

FREESTYLE
Sa Barra “on fire” con oltre 30 nodi. Cappuzzo vince il day 2, sfida Bertoldo-Marca per il titolo italiano.
Seconda giornata di gare al Windsurfing Club Sa Barra per la tappa finale del Campionato Italiano Freestyle Aicw, manifestazione inclusa nel Windsurf Grand Slam in corso a Calasetta. Il maestrale ha soffiato forte come da previsione e lo spettacolo in acqua è ulteriormente aumentato.
Il siciliano Francesco Cappuzzo si è confermato in grandissima forma vincendo nuovamente entrambi i tabelloni, Single e Double Elimination. Questa volta però al secondo posto c’è l’atleta di casa Rossel Bertoldo, che ha ceduto in finale con Cappuzzo ma è riuscito a prendersi la rivincita nei confronti di Riccardo Marca rispetto alla tabellone di ieri.
Dopo aver conquistato il secondo posto nel Single con una bellissima heat in semi, l’atleta di Riccione si è visto superare da Bertoldo nel Double. Dopo il pari merito nella prima tappa svoltasi al Pier Windsurf sul Lago di Garda, la sfida per il titolo italiano è tra loro due. E a decidere l’esito sarà il tabellone di domani, venerdì 15 giugno, o al massimo sabato nella giornata conclusiva.
Ai piedi del podio oggi è salito Gigi Madeddu, scalzando Stefano Lorioli scivolato al quinto posto. Il faccia a faccia tra i due veterani del circuito si è ripetuto ancora una volta con Lorioli avanti dopo il Single e sorpassato nel Double da Madeddu, autore di una splendida heat vinta per pochi punti. Sesto il campione italiano juniores in carica Eugenio Marconi, in continua crescita batteria dopo batteria. Settimo il 13enne Eugenio Cricrì.
Entrando nel dettaglio delle performance dei riders in gara, tante le manovre che hanno infiammato il pubblico e impressionato i giudici. In particolare gli Air Kabikuchi di Francesco Cappuzzo e Riccardo Marca, con il siciliano autore anche di uno Spock-Culo-Spock in finale, lo Shove-it Spock-Kono di Rossel Bertoldo, gli Air Funnel di Gigi Madeddu e le sono “both sides” di Stefano Lorioli.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Foto Credit Riccardo Locci/WCSB
Testo Simone Pierini

Potrebbe interessarti anche

Commenti