10 film più 1 sulla MTB da vedere gratis online

0

Gli appassionati come noi e come molti di voi staranno consumando i cataloghi dei vari servizi di streaming online, guardando e riguardando film – tra classici e prime visioni – e le proprie serie preferite. In questo momento di quarantena forzata e quindi di tempo libero in abbondanza, la nostalgia dei giri in mountain bike, e in generale dell’attività all’aria aperta, è più forte che mai.

Per nostra fortuna, piattaforme come YouTube, Vimeo e Red Bull TV permettono di godere di capolavori sulla MTB in modo totalmente gratuito. Vi presentiamo così la nostra prima selezione di 10 film più 1, non esaustiva, di cosa guardare, partendo da un vero e proprio capolavoro del genere.

The Collective

The Collective Anthology Teaser from The Collective on Vimeo.

Il primo film sulla MTB di Anthill Films, gruppo di fotografi e videomaker nordamericani che ha reinventato il genere, per una vera e proprie pietra miliare. The Collective è anche il primo capitolo di una trilogia che include i successivi Roam e Seasons. Potete godervi il film integrale in alto sulla pagina, qui invece trovate il trailer dell’edizione speciale in cofanetto, che include anche un quarto disco con il documentario Forest for the Tree, 30 minuti di dietro le quinte.

Won’t Back Down: The Steve Peat Story

WON’T BACK DOWN: The Steve Peat Story FULL FILM from Clay Porter on Vimeo.

Un film che ripercorre la vita e la carriera agonistica di Steve Peat, dai suoi inizi nella città natale di Sheffield, in Inghilterra, sino ai più importanti palcoscenici internazionali. Il mito britannico Peaty è uno dei più iconici discesisti al mondo, avendo gareggiato ai massimi livelli, per più di 20 anni. Sono quasi due ore di filmati e foto d’archivio, che comprendono anche interviste con Steve e la sua famiglia, i suoi amici e i suoi rivali di sempre, restituendo una visione inedita della sua vita e dell’eredità che ha lasciato. Più che una video biografia di Steve Peat, questo è un appassionante tour nella storia della mountain bike downhill, offrendo anche una visione inedita di come è vissuta dall’interno.

The Moment

Un film dedicato alle origini del freeride MTB, nella Columbia Britannica canadese. Tre gruppi di biker amanti dell’avventura a ruote artigliate hanno iniziato a cambiare e sconvolgere il corso di uno sport, scolpendo i loro nomi nella storia. Un film da vedere per capire dove e come è nato, e si è sviluppato, il lato più ludico ed estremo del mountain biking.

Guarda The Moment su Red Bull TV

The Collective – Seasons

Seasons chiude, nel 2008, idealmente la trilogia iniziata con The Collective nel 2004 e proseguita poi con il secondo capitolo del 2006, Roam. Ritroviamo la stessa grandissima attenzione alla qualità delle riprese e dei trick, e la scelta delle location uniche, sparse per tutto il globo. Una serie cha ha cambiato radicalmente il modo di mostrare e raccontare il movimento gravity per immagini in movimento.

Deathgrip

Deathgrip unisce lo stile unico e progressivo di Brendan Fairclough con lo stile delle riprese di Clay Porter, per un vero concentrato di azione non stop in giro per il globo. Il mountain biking è portato a un nuovo livello d’intensità, documentando quanto è progredito il freeriding negli ultimi anni. Brendog è accompagnato da altri rider di altissimo livello, come Brandon Semenuk, Josh Bryceland e Sam Reynolds.

Life Cycles

Cinque anni di riprese per un film visivamente sbalorditivo, che vuole unire la bellezza del mountain biking con quella della natura più incontaminata e spietata. Alcuni dei rider più estremi del mondo gravity – come Graham Agassiz e Cam McCaul – sono ripresi in alcuni degli spot più inaccessibili del nostro pianeta.

Guarda Life Cycles su Red Bull TV

Builder

Questo documentario offre un punto di vista inedito sul mondo del mountain biking. Il regista Scott Secco focalizza la propria attenzione su tutto quello che sta dietro alla costruzione e alla manutenzione dei sentieri, protagonisti assoluti insieme ai trail builder e ai rider di fama mondiale. Un film necessario, perché senza trail non ci sarebbe la mountain bike.

Guarda Builder su Red Bull TV

I Just Want To Ride – Lael Wilcox and the 2019 Tour Divide

Lael Wilcox è una vera amante del Gret Divide Mountain Bike Route, avendolo già fatto due volte. L’edizione 2019 era destinata a essere davvero unica, perché ha cercato di diventare la prima donna a vincere questa gara estrema. Lael si è trovata ad affrontare il più massacrante trail ciclistico del mondo, dovendo superare barriere naturali e umane per abbracciare le vere ragioni che l’hanno spinta ad andare in bici, e che la spingono a essere una vera fonte d’ispirazione per altri appassionati come lei.

Blood Road

Blood Road è il documentario che segue il percorso affrontato dalla ciclista estrema Rebecca Rusch per trovare il luogo dell’incidente in cui morì suo padre duranta la Guerra del Vietnam. Aveva solo tre anni quando fu abbattuto l’aereo del suo genitore, che non conobbe mai. Da lui eredita la voglia d’avventura, che l’ha condotta, insieme alla guida locale Huyen Nguyen, lunco le 1.200 miglia dell’Ho Chi Minh Trail, una fitta rete di sentieri tra Vietnam, Cambogia e Laos, per un vero e proprio viaggio iniziatico.

Guarda Blood Road su Red Bull TV

Kilimanjaro: Mountain of Greatness

Due leggende del mountain biking, Hans Rey e Danny MacAskill, rispettivamente provenienti dalle origini del movimento e dalla scena attuale, si sono unite per intraprendere il viaggio di una vita in Africa, provando l’ascesa in MTB dell’iconico Kilimanjaro. Il documentario di 25 minuti, girato da Freeride Entertainment, segue la loro avventura, tra alti e bassi.

Guarda Kilimanjaro: Mountain of Greatness su Red Bull TV

The Call of Mountain by Montanus

THE CALL OF THE MOUNTAIN by Montanus from MONTANUS on Vimeo.

Uno dei film del duo formato da Francesco D’Alessio e Giorgio Frattale, meglio conosciuto come Montanus, che meglio rappresenta l’essenza della mountain bike, come mezzo ideale per vivere l’avventura più pura, immersi nella natura selvaggia. Due ruote artigliate a pedali che consentono di fuggire dalla civiltà immergendosi in paesaggi inediti, colmi di felicità e libertà. Consigliamo a tutti di visitare la loro pagina per vivere le stesse emozioni che ci hanno trasmesso i cortometraggi tutti caratterizzati dal lato selvaggio del mountain biking, in questo caso negli scenari magnifici del nostro Abruzzo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui