Home Mtb News 17 convocati per gli Europei Mtb
Pubblicità

17 convocati per gli Europei Mtb

0

Per l’appuntamento continentale XCO in programma in Svezia (Husquarna) da giovedì 5 a domenica 8 maggio, sono stati selezionati 17 atleti che indosseranno la Maglia Azzurra.

A dare il via ai Campionati Europei, giovedì 5 maggio, sarà la spettacolare gare contro il tempo Team Relay, dove l’Italia vanta numerosi successi internazionali. Il CT Pallhuber indicherà i nomi degli azzurri che parteciperanno alla staffetta alla vigilia della gara.

Il programma continuerà poi venerdì 6 maggio con le qualifiche e la finale dell’Eliminator, prova in cui nell’edizione 2015 la giovane Chiara Teocchi conquistò il bronzo.

Le ultime giornate di gara, sabato 7 e domenica 8 maggio, assegneranno i titoli continentali XCO per le categorie Juniores, U23 ed Elite Uomini e Donne.

NAZIONALE UOMINI ELITE

Daniele Braidot Forestale Cicli Olympia Vittoria

Luca Braidot Forestale Cicli Olympia Vittoria

Gerhard Kerschbaumer Bianchi Countervail

Mirko Tabacchi Forestale Cicli Olympia Vittoria

Maximilian Vieider Ktm – Protek – Dama

NAZIONALE DONNE ELITE

Anna Oberparleiter Team Lapierre – Trentino – Ale’

Lisa Rabensteiner Focus Xc Uci Elite Team

NAZIONALE UOMINI U23

Gioele Bertolini Centro Sportivo Esercito

Nadir Colledani Bettinbike Racing Team Asd

Stefano Valdrighi Elios Factory Racing

NAZIONALE DONNE U23

Chiara Teocchi Bianchi Countervail

NAZIONALE UOMINI JUNIORES

Francesco Bonetto Sixs Devinci Xc Team

Jakob Dorigoni Libertas Raiffeisen Laives Asd

Antonio Folcarelli Race Mountain Promo Cycling

Edoardo Xillo Assoc.Scuola Naz.Mtb Oasi Zegna

NAZIONALE DONNE JUNIORES

Martina Berta Sixs Devinci Pro Team

Alessia Verrando Sixs Devinci Pro Team

Europei

Per la prima volta da molti anni la squadra italiana si presenta a un appuntamento titolato senza le sue punte. Marco Aurelio Fontana ed Eva Lechner hanno preferito rinunciare per non appesantirsi in una stagione lunghissima e proiettata, come logico che sia, a Rio 2016. Pesa l’assenza di Andrea Tiberi, ancora non al meglio della condizione dopo l’infortunio d’inizio stagione, ma questo non fa che responsabilizzare il gruppo dei giovani, con Kerschbaumer e i fratelli Braidot in prima linea, che in Svezia saranno chiamati a portare sulle proprie spalle le sorti della trasferta continentale e magari portare a casa un buon risultato, importantissimo in ottica qualificazione olimpica. Per il resto la trasferta promette molto soprattutto a livello giovanile, con Martina Berta tra le junior e Gioele Bertolini fra gli Under 23 che partono nel novero dei pretendenti al podio,ma con curiosità andrà seguita anche Chiara Teocchi fra le Under 23, categoria che non ha ancora chiarito le proprie gerarchie internazionali (G.G.).

Pubblicità