Pubblicità
Home Running Eventi 19^ Corri Trieste a Dickson Simba Nyakundi e Federica Bevilacqua
Pubblicità

19^ Corri Trieste a Dickson Simba Nyakundi e Federica Bevilacqua

0

19^ Corri Trieste, la gara più veloce d’Italia, con i suoi otto giri da 1250 metri ha consacrato vincitori Dickson Simba Nyakundi e Federica Bevilacqua.

Dickson Simba Nyakundi, doppietta con la Stramilano

Otto velocissimi giri da 1250 m hanno assegnato la vittoria al keniano Nyakundi,
vincitore dell’ultima Stramilano, che con 28’47” firma la miglior prestazione su suolo italiano del 2022 nei 10.000 metri su strada.

Federica Bevilacqua regina assoluta

Vittoria Al femminile per la nostra Federica Bevilacqua, mnetre tra gli uomini primo tra gli italiani l’azzurro El Fathaoui, 4° assoluto.

Corri Trieste, sempre velocissima

E’ veloce come e più di sempre la 19^ Corri Trieste, che agguanta con il suo vincitore Dickson Simba Nyakundi con 28’47” il primato di gara 10k road più veloce d’Italia del 2022.

Leggera brezza, gara incredibile

E’ stata una bellissima giornata con una leggera brezza quella che ha fatto da sfondo alla 19^ Corri Trieste, gara FIDAL sui 10 km organizzata da ASD Promorun in collaborazione con il Comune di Trieste e la Regione Friuli-Venezia Giulia.

La gara maschile

Il gruppo di testa costituito da tutti i top runner ha corso compatto fino al secondo passaggio quando il burundiano Onesphore Nzikwinkunda (Caivano Runners) è rimasto leggermente indietro subito seguito dal connazionale Olivier Irabaruta. Al quarto giro anche l’azzurro Yassine El Fathaoui si è staccato lasciando in testa dal quinto giro Dickson Simba Nyakundi (Run2Gether) e Bernard Musau Wambua (Atl. Winner Foligno) tallonati da Philimon Kipkorir Maritim (Run2Gether). I due atleti di testa hanno confermato la loro supremazia prendendo definitivamente il comando dal sesto giro.

Dickson Simba Nyakundi re in 28’47”

A spuntarla nella volata a due dell’ultimo giro e a vincere la velocissima 19^ Corri Trieste è stato Dickson Simba Nyakundi in 28’47”. Per il keniano è il terzo successo in tre settimane, ha vinto Piacenza Half Marathon l’8 maggio, la Stramilano domenica scorsa 15 maggio e oggi ha firmato la miglior prestazione su suolo italiano sulla distanza 10k road omologata. Niakundi si è imposto di 8” su Wambua che ha chiuso in 28’55” a sua volta seguito da Maritim in 29’11”.

Yassine El Fathaoui ottimo quarto!

Quarto posto e primo degli italiani in 29’15” Yassine El Fathaoui: “Dopo il 2h10’22” della maratona di Parigi mi sto preparando per la maratona dei Campionati Europei. Sono abbastanza soddisfatto anche se si poteva fare meglio anche se è stata una gara molto tattica con i ragazzi africani su questi otto giri”.

Solo sesto il campione uscente Irabaruta che ha terminato in 29’36”, probabilmente sta ancora recuperando dopo l’ottimo tempo di 2h07’13” alla maratona di Zurigo in Aprile. Piazza d’onore del podio italiano all’atleta di casa Simone Spessot (Promorun) in 35’27” e Roberto Greco (ASD Free Runners Trieste) in 35’43”.

Corri Trieste femminile

Gara femminile che ha visto subito l’azzurra Federica Bevilacqua (Trieste Atletica) accumulare un vantaggio di qualche secondo su Chiara Pianeta (KM Sport) ad ogni intermedio per poi tagliare il traguardo per prima in 36’14” con 90” di vantaggio sulla Pianeta capace di chiudere la gara in 37’43”. Più staccata Elisa Turolo (Sportiamo) che ha concluso le sue fatiche in 40’17” conquistando il terzo gradino del podio.
La piazza ha acclamato l’arrivo del 77enne calabrese Franco Armieri (Marathon Cosenza) al traguardo in 58’46” mentre ha chiuso la manifestazione Simonetta Masaro (Gruppo Marciatori Gorizia) in 1h08’52”.

La parola a Promorun, organizzatore della Corri Trieste

Silvia Gianardi, Presidente

“E’ una grande emozione coronare tanto lavoro con questo risultato, un vanto per la Corri Trieste aver avuto tanti atleti di grande calibro che si sono sfidati fino all’ultima goccia di sudore fino a far segnare la miglior prestazione 2022 su suolo italiano nei 10 km su strada”

 

Articolo precedenteArgento Europeo per il trentino Nicolò Renna
Articolo successivoUna esperienza SUP & Yoga in montagna
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui