4 chiacchiere con Aurora e Edvan

0

Aurora puoi presentarti ai lettori di 4Windsurf?
Ciao, mi chiamo Aurora d’ Apolito e sono italiana. Ho vissuto 20 anni della mia vita in Italia, 10 in Puglia (a Manfredonia) e 10 a Rimini. Gli ultimi 10 anni in giro per il mondo. Faccio windsurf seriamente da 5 anni, sono windsurfista e logopedista.

Edvan, ora tocca a te?
Sono Edvan, ho 31 anni, abito a Jericoacoara, sono un appassionato di windsurf, di ballo e di beach volley. Abito in un posto privilegiato nel mondo per la pratica del windsurf.

Come è nato il progetto Jeri250?
È un’idea che Walter e Giovanni avevano da anni, la stessa si è concretizzata nel 2013 dopo una chiacchierata con Edvan qui a Jeri. Appena si è presa la decisione in poco tempo è diventata realtà.

Aurora qual è il tuo ruolo all’interno del centro Jeri250?
In teoria mi occupo di questo:

  • Interfaccia con banche e commercialista;
  • Gestione e-mail prenotazioni noleggio windsurf e transfer;
  • Pagamenti;
  • Parte burocratica;
  • Controllo di gestione.

Poi in pratica anche qualcosina in più.

Edvan, invece tu di cosa ti occupi?
Io mi occupo della parte tecnica, scelgo insieme a Walter di quali materiali ha bisogno la scuola sia per il funzionamento interno che per la vendita al pubblico. Oltre a questo, mi occupo della gestione del centro e do lezione avanzate di qualsiasi manovra sia wave che freestyle.

Aurora quando hai conosciuto Edvan?
Ho conosciuto Edvan a giugno del 2012, il primo giorno che ho messo piede in Brasile, più precisamente a Jericoacoara, il tutto è iniziato come una bella amicizia che con i mesi, conoscendoci è diventato qualcosa di più.

Come mai hai deciso di trasferirti a Jeri?
Io sono arrivata in Brasile nel 2012 con una borsa di studio dell’università, ho finito la triennale al sud del Brasile. Nelle vacanze ho fatto qualche viaggio a Jeri per fare windsurf e per stare con Edvan. Appena ho finito la triennale mi sono trasferita definitivamente a Jeri. Due sono i motivi principali del mio trasferimento: Edvan e lo stile di vita che Jeri offre.

Come è strutturata la scuola Jeri250, cosa proponete?
Alla Jeri250 tutto è possibile, principalmente proponiamo lezioni e noleggio di windsurf, surf, sup e bike. Offriamo ai clienti un pacchetto completo (volo, hotel, noleggio, lezioni, clinic, transfer).

E il vostro rapporto con la restante parte del team, quello italiano con Walter e Giovanni?
Walter e Giovanni conoscono Edvan da anni, io li ho conosciuti ad agosto 2012. Siamo principalmente amici, durante la stagione ci sentiamo molto spesso e durante i picchi di lavoro vengono a darci una mano a Jeri.

Quale materiale proponete nella vostra scuola?
Alla Jeri250 è possibile trovare materiali nuovi di pacca tutti gli anni, abbiamo sempre le ultime novità del mercato soprattutto per quel che riguarda il windsurf. Ci piacciono molto 3 brand, con i quali lavoriamo, che sono RRD, SEVERNE e da quest’anno anche FLIKKA.

Vediamo che siete molto attivi nell’organizzazione di clinic, come mai questa decisione?
Non c’è cosa più bella che mostrare agli appassionati del windsurf un posto come Jeri e poter in questo contesto insegnare di più sul windsurf. Per noi è un immenso piacere collaborare con atleti, coach e appassionati di windsurf di tutte le parti del mondo ed offrire ai loro gruppi il top di gamma ogni anno. Oltre a questo, Jeri offre le condizioni ideali per qualsiasi livello, per chi vuole imparare a strambare fino a chi vuole imparare il doppio forward con Edvan. L’onda è perfetta per chi vuole iniziarsi al wave riding e per chi vuole imparare a saltare. Il vento costante di Jeri (TUTTI i giorni da metà luglio a fine dicembre) rende il posto una vera e propria palestra per il windsurfista.

Edvan cosa ti piace di Jeri?
Lo stile di vita che Jeri offre.

Aurora cosa ti piace di Jeri?
Jeri è piena di incanti, tra questi la natura, il vento constante, le onde, il clima (è sempre estate), il contatto con persone di tutte le parti del mondo, la musica.

Edvan, come è la tua giornata tipo a Jeri?
Casa, Jeri250, windsurf, Jeri250, volley, casa.

Aurora, come è la tua giornata tipo a Jeri?
Sono una persona molto attiva, quindi la mia giornata si intreccia tra il lavoro alla Jeri250, il lavoro come logopedista, la pratica del windsurf, la lettura e lo studio.

Fate windsurf insieme oppure uscite uno alla volta mentre l’altro rimane a gestire la scuola?
Dipende dai periodi dell’anno, quando possiamo amiamo fare windsurf insieme, quando non è possibile per motivi di logistica entriamo in acqua in momenti diversi.

Aurora, una cosa assolutamente da fare a Jeri?
Windsurf e mangiare l’açai con la granola sopra.

 Edvan, una cosa assolutamente da fare a Jeri?
Windsurf.

Cosa vi piace fare nel vostro tempo libero? E durante la “bassa” stagione (gennaio-maggio)?
Durante la stagione non abbiamo molto tempo libero, tra il lavoro ed il windsurf siamo sempre molto occupati. Nei mesi di bassa stagione di solito veniamo in Europa, andiamo subito in montagna a fare un po’ di snowboard, poi gironzoliamo per l’Europa per fare windsurf e soprattutto per stare insieme ad amici e famiglia. Oltre a questo, facciamo tutto quello che non si riesce a fare a Jeri ed in generale in Brasile, sia a livello di hobby che a livello di formazione.

Jeri in questi mesi è presa d’assalto, i turisti hanno imparato le precedenze in mare?
Jeri, soprattutto durante il mese di novembre è assalita da windsurfisti, il tema precedenze in mare è una “patata bollente”, ci sono persone che realmente non le conoscono, poi ci sono i peggiori, che sono i windsurfisti che conoscono le regole e fanno gli arroganti in acqua, questa è la peggior razza. Noi alla Jeri250 cerchiamo di sensibilizzare ed informare il cliente, soprattutto per una questione di sicurezza in mare, è come voler andar in auto senza conoscere le regole stradali.

Quali sono i vostri obiettivi?
Da un punto di vista di coppia: viaggiare e conoscere il mondo insieme. Poi dal punto di vista personale/ individuale ognuno ha i suoi obiettivi di vita e piccoli/grandi sogni nel cassetto.

E qual è il vostro sogno nel cassetto? 
Vivere di rendita in modo tale da poter vivere al 100% la nostra vita.

Articolo precedenteSpecialized Tour Down Under limited Edition
Articolo successivoRed Bull Pump Track World Championship a Lainate
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui