Home Mtb Eventi A Diegem il riscatto della Lechner

A Diegem il riscatto della Lechner

0

Eva Lechner, il giorno dopo la sfortunata prova di Coppa del Mondo che l’ha vista cedere la maglia di leader a causa di una caduta, ha reagito alla grande con il terzo posto nella sesta prova del Trofeo Superprestige disputata a Diegem, in Belgio. L’azzurra ha concluso sulla scia dell campionessa europea Sanne Cant e a 17” da Ellen Val Loy, che nel finale ha trovato le energie per fare la differenza. Ottima anche la prestazione di Alice Maria Arzuffi, decima a 2’05” dalla vincitrice.

Con il terzo posto Eva Lechner ha lanciato un segnale promettente in vista dei Campionati Italiani di Forgaria, delle prossime due prove di Coppa del Mondo e del mondiale in programma il 30 gennaio a Heusden-Zolder.

La gara Elite donne è stata molto partecipata dalle atlete reduci della Coppa del mondo. La trentacinquenne belga Ellen Van Loy, al momento una delle atlete più in forma, è riuscita a cogliere il più importante successo della sua carriera anticipando di una manciata di secondi Sanne Cant ed Eva Lechner (Colnago Sud Tirol), sempre più apprezzata ed acclamata dal competente pubblico belga.

Ai fini della classifica Superprestige, la Cant, che aveva saltato una prova per motivi di salute, prende il comando scavalcando di un solo punto la sua connazionale Jolien Verschueren (settima all’arrivo).

Sanne Cant vincitrice a Diegem (foto FB) Sanne Cant vincitrice a Diegem (foto FB)

La decima posizione della tricolore under 23 Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti Elite) è risultato molto importante, specie se comparato con le altre numerose giovani atlete della sua categoria giunte alle sua spalle. Un ennesimo importante test dell’azzurra, medaglia di bronzo al recente campionato europeo ed intenzionata a giocare un ruolo importante anche nella prossima rassegna iridata di fine gennaio.

VAN DER POEL NON SI FERMA PIU’

Dopo aver vinto la prova di Coppa del mondo ciclocross di Heusden-Zolder l’iridato Mathieu Van der Poel (BKCP-Corendon) si è ripetuto nella sesta prova del Trofeo Superprestige che si è disputata in notturna nei pressi dell’aeroporto Zaventem, scalo di riferimento di Bruxelles, capitale del Belgio e d’Europa.

Così come suo padre Adrie Van der Poel, che questa gara l’aveva vinta negli anni 1994 e 1997, il giovane Mathieu ha bissato il successo ottenuto lo scorso anno, quando ancora non aveva compiuto vent’anni.

Dopo aver operato una graduale selezione del folto gruppo di partecipanti il più giovane dei fratelli Van der Poel ha entusiasmato le migliaia di spettatori disseminati lungo il tracciato con un’azione decisiva a tre giri dal termine. Resistevano al suo forcing soltanto Kevin Pauwels, Lars Van der Haar e Tom Meeusen mentre Wout Van Aert, apparso sotto tono come il giorno precedente, subiva un incidente meccanico e restava tagliato fuori dalle prime posizioni.

Le ripetute progressioni di Van der Poel stremavano alla fine il generoso Meeusen che scivolava quindi fuori dal podio mentre l’irrudicibile Pauwels riusciva a cogliere la seconda posizione portandosi nella classifica del Trofeo a soli tre punti da Van Aert alla fine giunto decimo, autore comunque di un notevole recupero di posizioni. Anche Nys, generoso come non mai, sesto sulla scia del giovane Laurens Sweeck, guadagnava qualche punto nei confronti di Van Aert ed ora si trova in classifica al terzo posto con un disavanzo di cinque punti.

RISCATTO BELGA FRA I GIOVANI

Nella categoria Under 23 meritato successo del campione europeo Quentin Hermans, dopo una collezione di quattro secondi posti nelle precedenti prove del Superprestige. Il promettente belga conserva e consolida così il suo primato nella classifica del trofeo con sette punti di vantaggio sul connazionale Daan Hoeybereghs, giunto secondo alla’arrivo di Diegem.

Tra gli Juniores, infine, seconda vittoria nel Superprestige del belga Jappe Jaspers (Enertherm-BKCP) che ha preceduto di pochi metri il suo compagno di squadra, l’olandese campione europeo Jens Dekker. I due ragazzi si trovano ora appaiati con lo stesso punteggio in testa alla classifica. Ma per il momento ci si può dedicare ad altri obiettivi. Le ultime due prove del Superprestige, infatti, si disputeranno dopo i mondiali, ovvero il 7/2 a Hoogstraten e il 13/2 a Middelkerke, naturalmente in Belgio!

Ufficio stampa Fci