Pubblicità

Alpina Sports Rootage & Twist Five HR QVM+ in test

0
Test Alpina - 01

Abbiamo provato la combinazione di casco Rootage e occhiali Twist Five HR QVM+ con lenti fotocromatiche, entrambi prodotti di punta di Alpina Sports per la mountain bike.

Test Alpina - 03Alpina Rootage

Rootage è il più recente casco da trail biking del brand tedesco, caratterizzato da un design avveniristico con piastre in carbonio di rinforzo dietro la fronte e sopra le tempie.
Queste le tecnologie principali utilizzate: rinforzi Carbon Tec sul guscio esterno Ceramic Shell a tre strati; calotta interna in Hi-EPS con micro camere d’aria; costruzione In-Mold; cinghietto sottogola Ergomatic; regolazione sotto le orecchie Y-Clip; imbottitura antibatterica in Coolmax; rete anti insetti anteriore; bordi protettivi in policarbonato Edge Protect; ventilazione Airflow Venting; regolazione della calzata Run System Ergo Flex. Le colorazioni sono black-neon-yellow, indigo-cherry drop, seamoss, e il nostro black-white. Il prezzo è di 169,95 €.

La calotta esterna è arrotondata ma presenta evidenti nervature che donano quell’aspetto ultra moderno che balza subito all’occhio. Un altro elemento evidente è il numero ridotto di feritoie di ventilazione. In ogni caso il flusso d’aria è favorito da una grande apertura sulla fronte con fessure più strette ai lati e sopra, mentre sul retro sono ricavate enormi porte di scarico per consentire la fuoriuscita del calore accumulato durante il riding.

Il marchio tedesco Alpina Sports non offre un’opzione MIPS o una tecnologia alternativa per la protezione ad urti rotazionali. Per la sicurezza impiega tre diversi strati per il guscio esterno e uno strato in EPS (polistirolo espanso) per la calotta interna, uniti tramite il procedimento In-Mold. I bordi inferiori e parte delle aperture di ventilazione sono interamente avvolti da profili in policarbonato per fornire una protezione supplementare.

Il guscio si è rivelato compatibile con le mascherine da MTB, grazie anche all’ampia visiera regolabile in altezza che lascia tanto spazio davanti, con un paio di aperture che canalizzano aria fresca dall’alto limitando così l’appannamento delle lenti.

L’imbottitura in Coolmax si appoggia in modo confortevole alla testa, mentre il sistema di ritenzione è avvolgente con ben tre posizioni in altezza oltre alla regolazione micrometrica in ampiezza con un piccolo ma comodo pomello posteriore. Il cinturino sottogola utilizza una fibbia a cricchetto passante, con possibilità di regolazione sotto le orecchie. Il design è funzionale anche se un po’ ingombrante, preferendo un sistema più compatto e leggero, con passanti fissi al di sotto delle orecchie.

Alpina Rootage è disponibile in sole due misure, S/M 52-57 cm e L/XL 57-62 cm, imponendo all’utilizzatore che si trova in mezzo di scegliere accuratamente la taglia, dopo aver provato per bene il casco. Il dimensionamento della misura S/M in prova è in ogni caso molto vicina alla M di altri marchi, vestendo come una 58 cm (quindi, se siete in questa condizione, meglio scegliere l’opzione più piccola evitando di avere un casco enorme).

La ventilazione è efficace, questo casco scarica bene il calore nei giorni più caldi, in più l’imbottitura interna assorbe bene il sudore e si asciuga velocemente. La forma interna non è così confortevole, stringendo leggermente sulla fronte, anche se la stabilità è ottima sui terreni più accidentati.

Conclusioni

Nel complesso questo Rootage è un casco aperto ben fatto e ben ventilato per trail riding, con un look molto moderno e contenuti tecnici di primo piano, ma Alpina dovrebbe inserire un’opzione MIPS per entrare di diritto nel settore di fascia alta e conquistare una fetta più ampia di mercato.

Alpina Twist Five HR QVM+

Test Alpina - 13Passiamo ora agli occhiali Twist Five HR QVM+, un best seller in casa Alpina Sports. Sin dal loro lancio sul mercato, nel 2005 con l’originario Twist Zero, hanno fissato uno standard in fatto di comfort, design e prestazioni. Come è facile intuire, questa è la quinta generazione, proseguendo la storia di successo di un modello che fa della mezza montatura e delle lenti Quattro Vario Flex i propri pilastri portanti.

Il campo d’applicazione è veramente ampio, dal gravel al trail riding passando per il cross country, promettendo performance elevate e costanti in tutte le condizioni di luminosità e climatiche. Infatti, le lenti aumentano i contrasti, filtrano i riflessi fastidiosi (tecnologia QuattroFlex) e si adattano in modo ottimale alle condizioni di illuminazione grazie alla tecnologia fotocromatica VarioFlex (protezione da 1 a 3). La decentratura delle lenti assicura inoltre una visione chiara e priva di distorsioni, a tutto vantaggio di una visione chiara e un ridotto affaticamento della vista.

Non manca un trattamento Fogstop che impedisce alle lenti di appannarsi, con un rivestimento idrorepellente e oleofobico, per far scivolare via rapidamente acqua, sudore e polvere. Il profilo della montatura e delle aste è realmente minimale, con le seconde inclinabili su due posizioni per adattarsi alla forma del viso e/o non creare interferenza con il casco indossato. Le lenti sono inoltre specchiate, riflettendo i raggi infrarossi e fornendo anche una protezione totale nei confronti dei raggi UV (A/B/C).

Noi abbiamo provato Twist Five HR QVM+ in colorazione black matt con lenti specchiate arancio, è disponibile anche white matt con lenti specchiate argento. Il prezzo è sempre di 179,95 €.

Conclusioni

Il prodotto ci ha soddisfatto appieno, con una visione chiara e precisa, una buona velocità di adattamento alle diverse condizioni di luminosità, e una protezione totale quando il sole è alto nel cielo e il cielo è sgombro di nubi. Nel bosco invece le performance sono adeguate per scegliere con cura la linea mentre si viaggia veloci su sentieri flow. Il peso è contenuto in 24 g, valore di rilievo per un prodotto di questa classe.

Info: Alpina Sports

Le novità nel mondo dei caschi MTB con sistema MIPS

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui