Home Mtb Eventi Bertolini non tradisce a Monte Prat

Bertolini non tradisce a Monte Prat

0

La lunga rassegna tricolore di Monte Prat (Ud) dedicata ai Campionati Italiani di Ciclocross si è appena conclusa con la prova riservata agli uomini élite che ha premiato il valtellinese Gioele Bertolini (Gs Esercito).

Prima parte di gara caratterizzata dall’incidente meccanico che ha appiedato Mirko Tabacchi(Forestale) mentre si trovava al comando della gara e ha dato via libera alla irresistibile progressione di Gioele Bertolini. Sul podio degli elitè sono saliti anche Enrico Franzoi (Wilier Force), secondo, e Cristian Cominelli (Promo Cycling), terzo.

Il neo campione italiano ai microfoni di Raisport che ha trasmesso la corsa in diretta tv, ha dichiarato:“La scelta di competere nella categoria maggiore è stata un azzardo ma sono felice di aver rischiato e ora di poter festeggiare il mio primo titolo tra i grandi. Su un percorso come quello di oggi, che premia chi ne ha di più e sa guidare meglio, non c’erano tattiche che avrebbero tenuto. Sono partito a tutta e ho dato il massimo fino alla fine”.

Il podio finale (foto organizzatori) Il podio finale (foto organizzatori)

In precedenza si è disputato il campionato degli uomini under 23: Tutto facile per Nadir Colledani(Trentino Cross Selle SMP). Il giovane talento di San Daniele del Friuli (Ud), classe 1995, diretto magistralmente da Daniele Pontoni, ha impiegato appena una tornata per scavare un solco divenuto incolmabile per tutti i diretti avversari.

Irresistibile il passo di Colledani, nonostante il fondo appesantito dalla pioggia e la nebbia che ha avvolto Monte Prat nel corso della seconda giornata di gare. Per Colledani si tratta di una conferma dopo il titolo tricolore già conquistato nel 2015 a Pezze di Greco; sul podio sono saliti anche Stefano Sala (Selle Italia Guerciotti Elitè) giunto secondo e Daniel Smarzaro (Team Lapierre Trentino) che ha chiuso in terza piazza.

Con una gara impeccabile, Eva Lechner (Esercito) si è confermata campionessa d’Italia tra le donne elitè sul difficile circuito tricolore di Monte Prat. Completano il podio di categoria Anna Oberparleiter (Team Lapierre Trentino) e Alessia Bulleri (Vaiano Fondriest).

L'arrivo solitario nella nebbia di Eva Lechner (foto organizzatori) L’arrivo solitario nella nebbia di Eva Lechner (foto organizzatori)

Tra le Donne Under 23 vittoria per Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti Elitè) su Chiara Teocchi (Bianchi Countervail) e Rebecca Gariboldi (Team Isolmant).

TUTTI I CAMPIONI ITALIANI

Uomini:

Elite: Gioele Bertolini (Gs Esercito)
Under 23: Nadir Colledani (Trentino Cross Smp)
Juniores: Jakob Dorigoni (Team SudTirol Campana Imballaggi)
Esordienti 1° anno: Gabriel Fede (Cadrezzate Verso l’Iride)
Esordienti 2° anno: Gabriele Torcianti (Trentino Cross Smp)
Allievi 1° anno: Tommaso Bettuzzi (Cadrezzate)
Allievi 2° anno: Filippo Fontana (Ss Sanfiorese)
ELMT: Michele Piras (Team Marchisio)
M1: Emanuele Serrani (Pedale Aguglianese)
M2: Mirco Balducci (Tondi Sport)
M3: Massimo Folcarelli (Promo Cycling)
M4: Sauro Nocenti (Cavallino Specialized)
M5: Flavio Zoppas (Vimotorsport)
M6: Michele Feltre (Bike Club 2000)

Donne

Elite: Eva Lechner (Luna Pro Team)
Under 23: Alice Maria Arzuffi (Selle Italia Guerciotti)
Juniores: Francesca Baroni (Melavì Focus Bike)
Esordienti 1° anno: Elisa Rumac (Team Granzon)
Esordienti 2° anno: Nicole Pesse (Cicli Fiorin)
Allieve 1° anno: Alessandra Grillo (Cicli Fiorin)
Allieve 2° anno: Nicole Fede (Cadrezzate)