BLIND RUNNERS, una storia di vita da Brescia a New York

0

4Running si arricchisce di testimonianze di running vissuto. Storie vere, di gente per certi versi così comune e allo stesso tempo così straordinaria, che condivide con noi la passione per la corsa.

il gruppo dei Blind Runners presenti alla recente New York City Marathon
il gruppo dei Blind Runners presenti alla recente New York City Marathon

Mattia Di Beo è un ragazzo di Brescia che, insieme ad alcuni amici, si occupa di running. Sono una trentina, tra ragazzi e ragazze che corrono per il piacere di stare insieme. Fin qui tutto fila liscio, ma quello che c’è di straordinario è il motivo per cui corrono insieme, alcuni di loro sono non vedenti, ma non per questo hanno rinunciato al piacere di calzare un paio di scarpe e dedicarsi a uno dei loro sport preferiti, sino ad arrivare alla partecipazione delle recenti maratone di New York e Valencia.

Mattia Di beo insieme a Luigi, atleta non vedente che ha raggiunto il suo sogno a New York correndo poco sopra le 3h10'
Mattia Di beo insieme a Luigi, atleta non vedente che ha raggiunto il suo sogno a New York correndo in 3h39′!
Mattia, reduce dall’esperienza di New York, ci scrive: “Le mando anche alcune foto dell’arrivò, e’ stato un viaggio fantastico e una maratona bellissima, ciascuno dei ragazzi non vedenti ha raggiunto il proprio obiettivo, tutti sono rimasti estasiati dalla corsa, per tutto il gruppo è stata un esperienza indimenticabile che ci ha dato tantissime emozioni ed energia ripagando appieno l’impegno fisico e i sacrifici fatti.”
E poi aggiunge ancora: “Spero che ci sia la possibilità di farvi conoscere meglio il nostro progetto e questi ragazzi per cercare di diffondere la loro energia e positività. 4Running risponde volentieri, dando ai Blind Runners di Brescia tutto lo spazio che meritano, adesso e in futuro. Grazie Mattia!
 “Mercoledì 01 Novembre sono partito con altri 7 amici di cui 4 non vedenti per andare a New York a correre la maratona. Io, Vladimiro, Massimo, Giordano siamo le guide mentre Gigi, Marco, Sandra e Piera sono i blind runners anche se in realtà la distinzione ormai è superflua, siamo infatti un bellissimo gruppo di amici che sta per coronare un piccolo sogno iniziato due anni fa quando alcuni runners Bresciani e alcuni ragazzi non vedenti hanno dato vita a Blind runners project per ritrovarsi a correre una volta a settimana per le strade di Brescia e condividere la passione per la corsa. Da quel giorno di strada ne è stata fatta tanta. Nato per gioco e con alcune perplessità, questo progetto ha creato un gruppo di amici molto unito che cominciando da una corsa settimanale di 8 km (prendendo parte alla corsa del Giovedì di Corri per Brescia) si è posto nuovi obiettivi e sfide, fino a coronare il sogno di partecipare alla maratona di New York. Sopra ho citato solo alcuni dei componenti del gruppo (quelli in partenza per New York), il gruppo è composto da 30 persone tra guide e disabili visivi ed è aperto a chiunque voglia farne parte. Alcuni sono appena tornati da Valencia dove hanno appena partecipato alla mezza maratona di Valencia dove hanno trascorso 4 giorni bellissimi.”

Mattia conclude: “Durante questi due anni sono rimasto impressionato dal carattere, dall’energia, dalla positività, dalla determinazione di questi amici non vedenti e mi farebbe molto piacere che la loro energia e positività si diffondesse, mi ritengo molto fortunato per averli conosciuti e aver potuto correre con loro la maratona di New York”.

Articolo precedenteTy Evans – The Flat Earth trailer
Articolo successivoThe North Face vi porta alla scoperta dei percorsi outdoor di Loano
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui