Pubblicità
Home Running Eventi Buon compleanno Milano Marathon! Si corre il 3 aprile
Pubblicità

Buon compleanno Milano Marathon! Si corre il 3 aprile

0
Foto Claudio Furlan/LaPresse
Foto Claudio Furlan/LaPresse

Milano Marathon, La 42km più veloce del 2021 ha già fatto capire di che pasta è fatta anche per l’edizione del ventesimo anniversario, come imperativo categorico la caccia al nuovo record assoluto!

Battere 2h02’57”, si può fare!

ISCRIVITI QUI!

Dovrà battere sé stessa. Impresa difficile, ma non impossibile, per la Milano Marathon, che nel 2021 con la sua Special Edition è stata la più veloce dell’anno a livello mondiale, confermando di essere ormai nel gotha internazionale degli eventi sui 42,195 chilometri.
Le premesse per un’altra formidabile gara ci sono tutte. Vivo è ancora l’eco dell’impresa di Titus Ekiru, già vincitore dell’edizione 2019, che nella Special Edition 2021 ha demolito i record italiani all-comers della maratona realizzando la miglior crono maschile dell’anno a livello mondiale, chiudendo la gara in 2h02’57”. Un primato che mancava all’Italia della maratona Olimpica di Roma negli anni 60.

Titus Ekiru durante l'edizione 2020. E' suo il record assoluto da battere. Foto Claudio Furlan/LaPresse
Titus Ekiru durante l’edizione 2020. E’ suo il record assoluto da battere. Foto Claudio Furlan/LaPresse

Antonio Rossi, Sottosegretario delega allo Sport Regione Lombardia

“La Milano Marathon è un evento fondamentale per la città, non solo dal punto di vista sportivo”, ha detto Martina Riva, Assessora allo Sport, Turismo e Politiche Giovanili del Comune di Milano. “I suoi 42 km e 195 metri di invasione positiva della città sono un messaggio importante per i giovani, perché lo sport sta facendo sempre più fatica a essere protagonista del loro tempo libero e dei percorsi formativi. È poi un formidabile strumento di sostenibilità e beneficienza, che la rende un perfetto biglietto da visita della nostra città”.

Nuovo percorso

Presenterà un tracciato ad anello, con partenza e arrivo in pieno centro (corso Venezia). Previsti il passaggio dei runner in City Life.

Lenovo Relay Marathon

Confermata la Lenovo Relay Marathon (staffetta) collegata al Charity Program, che permette di dividere il percorso ufficiale in 4 frazioni di lunghezza compresa tra i 7 e i 13 km ciascuna, attraendo i runner che desiderano prendere parte a una grande manifestazione sportiva sposando un progetto solidale. Nel 2019 le squadre registrate sono state 3.691.

La Run Anywhere

Confermata la formula Lenovo Run Anywhere, introdotta con successo nel 2021.

Chiunque, e in qualunque luogo, pur non essendo presente fisicamente all’evento, potrà partecipare alla staffetta organizzandosi in squadre da 4 runner e sostenere così la propria ONP preferita. Nel 2019 il ricavato dal Charity Program è stato di 1 milione e 300 mila euro attraverso la piattaforma di Rete del Dono, partner storico dell’evento.

Nasce RUN GREEN Milano Marathon

Il progetto renderà la Milano Marathon un evento più sostenibile e un esempio di attenzione all’ambiente.

Le emissioni di CO2 prodotte dall’evento nei giorni 2 e 3 aprile saranno compensate con attività svolte sia negli stessi giorni della manifestazione (raccolta differenziata con AMSA e creazione di isole ecologiche – upcycle di materiale plastico – raccolta di scarpe usate da running nei giorni dell’Expo – attività di plogging) sia successivamente mediante l’individuazione di soluzioni e progetti da attuare in altre parti del nostro Pianeta. Ad affiancare RCS Sports & Events – RCS Active Team in questa iniziativa sarà la società tedesca Climate Partner, che rilascerà una certificazione “carbon neutral”.

Confermata la School Marathon per il sesto anno

Title Sponsor Levissima, la corsa è in programma a City Life, su un percorso di 3k e dedicata ai più piccoli in collaborazione con OPES (Organizzazione per l’Educazione allo Sport).

È arricchita da un percorso didattico volto a sensibilizzare gli alunni delle scuole primarie e secondarie di Milano sull’importanza delle attività outdoor che sono alla base di uno stile di vita sano e sui valori dello sport e della maratona. Nel 2019, anno in cui è stata organizzata l’ultima edizione, l’evento ha visto la partecipazione di oltre 13.000 giovani studenti tra i 6 e i 14 anni insieme ai loro accompagnatori.

ASICS, nuovo Technical Partner

Presentate le nuove maglie disegnate da ASICS, nuovo Technical Partner della Milano Marathon.

Il brand nipponico di calzature e abbigliamento sportivo ha chiuso un contratto pluriennale che lo lega all’evento sino al 2024. Non è la prima volta per questa grande azienda, già Partner della manifestazione per quattro edizioni consecutive, a cominciare dal 2005.

I consigli di Stefano Baldini

“Mancano circa 15 settimane, quindi è il momento di cominciare ad allenarsi. Correre 42 km e 195 metri tutti in una volta è un sogno, ma poterlo fare anche in staffetta, come alla Milano Marathon, è un’opportunità da cogliere al volo. Le maratone veloci non nascono mai per caso, occorrono città accoglienti nei confronti dello sport. Milano è una città che è cambiata tantissimo per divenire in questi anni una delle regine della maratona. Per correre a tempi record, i migliori viaggiano a ben oltre i 20 chilometri orari”.

La “Gazza” sempre presente!

Al fianco della Milano Marathon come sempre La Gazzetta dello Sport, che ha ampliato la sua offerta editoriale ideando il verticale web Gazzetta Active dedicato allo sport attivo: propone ogni giorno approfondimenti e novità per gli appassionati di running e non solo.

da sx Bergonzi_Spinelli_Mursia_Bellino_Riva_Rossi_Bosticardo_Baldini_Trabuio e Lucilla_
da sx Bergonzi_Spinelli_Mursia_Bellino_Riva_Rossi_Bosticardo_Baldini_Trabuio e Andreucci

Andrea Trabuio, Direttore della Milano Marathon

“Dopo Berlino e Londra, Milano è la terza città al mondo con un tempo inferiore alle 2h03’ e la seconda maratona al mondo nel ranking della World Athletics, la federazione mondiale dell’atletica leggera. Ma questa è solo una delle eccellenze della Milano Marathon, che da un lato vuole confermarsi come un evento sportivo top a livello internazionale e dall’altro è un evento molto inclusivo che fa della raccolta fondi uno dei suoi punti di forza e cerca di coinvolgere sempre di più la città”.

ISCRIVITI QUI!

Articolo precedenteTest Lapierre Xelius SL3, meglio di così…
Articolo successivoFabien Barel intervista a un’icona della mountain bike
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui