Pubblicità
Home Running Eventi Campaccio – 6 gennaio by World Athletics Cross Country Tour
Pubblicità

Campaccio – 6 gennaio by World Athletics Cross Country Tour

0

Il 6 gennaio torna il Campaccio, evento Gold di World Athletics Cross Country Tour, che si accinge ad aprire le iscrizioni e ritorna nella tradizionale data dell’Epifania.

Si ringrazia Giancarlo Colombo per le fotografie

US Sangiorgese,100 anni e  non sentirli

La gara dell’Us Sangiorgese, che nel 2022 festeggia i 100 anni, è confermata nell’élite mondiale come evento Gold nel rinnovato Cross Country Tour voluto da World Athletics.

Correndo tra la neve e il fango

Torna dove è quasi sempre stato il Campaccio, tra la neve e il fango, tra i sorrisi alternati ai brividi di freddo del classicissimo 6 gennaio.

E’ un gradito ritorno, anche se è bene ricordare l’evento non ha mai subito alcuno stop. Nel 2021 tutto si era svolto nel più primaverile 20 e 21 marzo, una variazione, anche su due giorni rispetto alla classica singola giornata, legata alle normative sanitarie in merito alla pandemia da Covid19.

1^ edizione nel 1957

65° Campaccio Cross Country, evento Gold del rinnovato circuito World Cross Country Tour firmato da World Athletics, la Federmondiale di atletica leggera.

Tutto va in scena dal 1957 grazie alla classe, all’orgoglio e perché no, alla testardaggine organizzativa di US Sangiorgese che nel 2022 è pronta a sparare i fuochi d’artificio perché ci sarà da festeggiare i 100 anni dalla fondazione datata 1922. Anche il teatro sarà lo stesso di sempre, il mitico e conosciuto in tutto il mondo Stadio Angelo Alberti di San Giorgio su Legnano.

Campaccio, binomio di Sport e Cultura

Il 65° Campaccio Cross Country ripropone un format di successo dell’ultimo decennio, con il binomio sport e cultura che sale in cattedra.

Sabato 5 gennaio, dopo la presentazione ufficiale degli atleti, si svolgerà un convegno di alto profilo tecnico in collaborazione con il settore tecnico FIDAL ed European Athletics.

Una novità che sa di pentagramma…

La prima novità verrà svelata in occasione della Conferenza Stampa di presentazione di Campaccio, come di consueto a dicembre poco dopo l’appuntamento con i Campionati Europei di Cross di Dublino. Si tratta ancora di sport e cultura; sarà una novità che balla sulle 5 righe del pentagramma e che sposerà una bella tradizione sangiorgese: il coinvolgimento di ragazze e ragazzi delle scuole nel percorso che accompagna la comunità sangiorgese verso il 6 gennaio.

L’aperitivo…in corsa!

Una seconda novità sarà l’aperitivo in corsa che precederà, il 5 gennaio, anche il Convegno Tecnico: “Test Event” competitivo con un Cross Sprint ad eliminazione, sul modello e in collaborazione con Survivor Series Cross (prove ripetute su un anello da 1200m circa). Us Sangiorgese porta il mezzofondo veloce sui prati del Centro Sportivo Angelo Alberti già dal 5 gennaio e prosegue confermando la prova di cross corto (3200m) nel programma internazionale di Campaccio.

World Tour by World Athletics

La grande novità di fatto è il World Tour, un’operazione fortemente voluta da World Athletics per il rilancio degli eventi di cross.

In ottemperanza a quanto richiesto dalla Federazione, la gara sarà trasmessa in Italia sui canali TV nazionali e gli appassionati di tutto il mondo potranno godere di 40’ di sintesi in differita web parziale (nello stesso pomeriggio) sul canale YouTube di World Athletics, con commento in inglese: una opportunità per diffondere storia ed emozioni del Campaccio Cross Country in tutto il mondo.

ISCRIVITI QUI!

Il Campaccio e i grandi nomi dell’atletica mondiale

Negli anni sono stati innumerevoli i grandi nomi che hanno corso al Campaccio Cross Country.

Spiccano sicuramente quelli di Francesco Panetta, nel 1993 ultimo italiano nell’albo d’oro, Gelindo Bordin, Franco Fava o Venanzio Ortis o ancora, andando sui nomi stranieri Kenenisa Bekele, Haile Gebreselassie o i più recenti Eliud Kipchoge e Muktar Edris. Oppure donne fantastiche come Grete Waitz Andersen o Winfred Yavi, Worknesh Degefa, Mercy Cherono, ma ancora le formidabili Aniko Kalovics, Paula Radcliffe o le italiane Rosanna Munerotto, Gabriella Dorio o, nella prima edizione al femminile del 1970 l’indimenticabile Paola Pigni. Tanti gli atleti che ogni anno partecipano compongono la rosa delle liste Gold e Silver.

CAMPACCIO 2020 a Jacob Kiplimo e Tsehay Gemechu

L’edizione dello scorso marzo è andata a Jacob Kiplimo e Tsehay Gemechu, ha in qualche modo portato fortuna all’azzurro Eyob Faniel Ghebrehiwet, olimpionico a Tokyo ed esaltante podio nell’iconica Maratona di New York.

È stata un’edizione speciale che ha celebrato il ritorno agli eventi di cross in sicurezza – insieme a Campionati Italiani e a Cinque Mulini – dopo tanti, troppi, mesi lontani dai prati. Nelle prossime settimane verrà reso noto anche il protocollo di sicurezza per Campaccio,

ISCRIVITI QUI!

Articolo precedenteAllenamento sostitutivo della pedalata – parte 2
Articolo successivoFocus Jam2 una eMTB che rende felici
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui