Pubblicità
Home Mtb Test Canyon Grand Canyon:ON 9 il nostro test
Pubblicità

Canyon Grand Canyon:ON 9 il nostro test

0
Grand Canyon:ON 9 review - cover

Canyon Grand Canyon:ON 9 unisce la fluidità del motore Shimano EP8 con un raffinato telaio in alluminio che integra una capace batteria da 630 Wh nel tubo obliquo.

Grazie alla geometria equilibrata, agli ampi pneumatici da 2,6” montati su ruote 29er, e a una solida forcella da 120 mm di travel, offre una qualità del riding inaspettata per una front a pedalata assistita, con prestazioni soddisfacenti su sterrate e sentieri.

Grand Canyon:ON 9 review - bici
3.399 € per la taglia S con ruote da 27,5″, e 3.599 € per le altre misure con ruote 29er

La versione identificata dal numero 9 si colloca ai vertici della linea di eMTB hardtail di casa Canyon. Tre sono gli allestimenti, di cui due – 7 e 8 – disponibili anche in versione WMN specifica per il pubblico femminile. Sono tutti dotati del nuovo motore Shimano Steps EP8 con batteria da 630 Wh, integrati in un raffinato telaio in alluminio. Il top di gamma Grand Canyon:ON 9 giustifica il suo prezzo con la forcella Fox Float 34 da 120 mm e la trasmissione con cambio Shimano XT a 12 velocità.

La particolarità sta nel diverso dimensionamento delle ruote, e di conseguenza delle geometrie, per le diverse taglie: 27,5” per S, 29” per M, L e XL, con rispettivi prezzi di 3.399 e 3.599 €. Questa è un’ottima idea per mantenere un dimensionamento proporzionato in base all’altezza del biker e così avere grandi benefici nella guidabilità e pedalabilità della eBike. Indipendentemente dal diametro ruota, gli pneumatici sono da 2,6”, a tutto beneficio della trazione e dell’assorbimento di urti e sconnessioni del terreno, mancando il carro posteriore ammortizzato.

Grand Canyon:ON 9: la geometria

La geometria della Grand Canyon:ON 9 è conservativa, ma questo non è necessariamente un limite per una eBike destinata a chi ha un approccio spensierato alla pedalata assistita off-road, cercando divertimento e comfort e non certo prestazioni e scariche d’adrenalina. La nostra taglia large ha un reach di 455 mm, un angolo sterzo di 68°, un carro lungo 435 mm e un movimento centrale alto 314 mm.

Grand Canyon:ON 9 review - cockpit
Cockpit con stem lungo 60 mm e piega larga 760 mm con rise di 20 mm

Il cockpit con stem lungo 60 mm e piega larga 760 con rise di 20 mm, insieme a un reggisella telescopico Canyon Idirium da 150 mm di abbassamento, mettono il biker in una posizione di controllo assoluto, in ogni condizione, in particolare su quelle sterrate e quei sentieri a pendenza moderata e fondo scorrevole, dove è un vero piacere farla correre veloce.

La confidenza nella guida è altissima per una front suspended, con un avantreno ben supportato dalla forcella Fox e un retrotreno che segue con grande naturalezza, merito anche dello smorzamento offerto dagli pneumatici con ampio volume.

Grand Canyon:ON 9 review - sella
Sella Canyon SD:ON con seduta ampia e rialzo nella parte posteriore

L’angolo sella non è così verticale con i suoi 74°, fornendo in ogni caso un sostegno adeguato sulle salite più ripide grazie alla sella Canyon SD:ON con un supporto rialzato nella parte posteriore. Si riesce a mantenere una posizione stabile e sicura, scongiurando i rischi di scivolare all’indietro e la conseguente necessità di aggrapparsi al manubrio. Gli appoggi sono veramente comodi, per un risultato davvero convincente a 360°, merito anche dell’imbottitura supplementare in prossimità delle ossa ischiatiche.

Grand Canyon:ON 9: l’allestimento

Canyon ha scelto in modo oculato i componenti, tra cui le gomme Schwalbe Nobby Nic Performance con mescola Addix, e compatibilità Tubeless Easy. La bici arriva con camere d’aria, ma i cerchi sono già pronti per la conversione necessitando solo di una valvola dedicata e dell’indispensabile liquido sigillante. Tutto questo si traduce in una eBike sorprendentemente capace anche quando si sfida la gravità su singletrack all’insegna del flow.

Grand Canyon:ON 9 review - freni
Impianto frenante Shimano Deore con pinza anteriore a quattro pistoni e posteriore a due

La forcella Fox Float 34 Rhythm Grip da 120 mm offre il giusto supporto all’avantreno, potendo contare su di essa anche quando il terreno diventa ripido e sconnesso. I freni Shimano Deore svolgono il loro compito con efficacia, grazie al mix tra pinze a quattro pistoni all’anteriore e a due pistoni al posteriore (rispettivamente M6120 e M6100), entrambe assistite da rotori da 203 mm con innesto Centerlock.

La trasmissione Shimano a 12 velocità conta sulle performance offerte dal cambio di classe XT M7100: fluido e preciso in ogni condizione, anche sotto la spinta del motore EP8. Il resto dei componenti è di classe Deore M6100, all’altezza delle attese anche se sinceramente avremmo preferito tutti componenti della gamma SLX M7100. In ogni caso la cassetta 10-51d accoppiata alla guarnitura con corona Canyon:ON da 34 denti offre tutto quello che serve per superare anche le rampe più ripide.

Assistenza alla pedalata

Merito anche della power unit Shimano EP8 (250 W di potenza e 85 Nm di coppia massima), con un’assistenza naturale in ogni condizione, con il plus di personalizzare i tre livelli secondo le proprie preferenze. Sono due i setup di serie, uno più discreto nella spinta e l’altro più deciso.

Il pacchetto comprende anche una capace batteria integrata Shimano da 630 Wh, più che sufficiente per gestire con assoluta tranquillità intere giornate passe in sella a esplorare e divertirsi. Ovviamente tutto dipende da quanto il biker usa e abusa dei livelli di assistenza. In ogni caso, anche usando Eco e Trail nella seconda modalità preimpostata (maggiore supporto soprattutto in Eco), i 2.000 m di dislivello sono garantiti.

Grand Canyon:ON 9 review - pulsante
Pulsante d’accensione accompagnato da una porta di ricarica USB-C

Il display E7000, pur essendo più piccolo rispetto al più curato E8000, oltre che in bianco e nero invece che a colori, non fa alcuna differenza nell’utilizzo quotidiano. Assicura inoltre il collegamento wireless via Bluetooth LE allo smartphone, per il controllo e la messa a punto del motore EP8 tramite l’app dedicata Shimano E-Tube (per iPhone e Android).

Tra le chicche, la porta di ricarica USB-C sul pulsante di accensione del tubo superiore, permettendo di ricaricare il telefono o alimentare l’impianto luci, nell’eventualità di pedalate notturne o pendolarismo in città.

Grand Canyon:ON 9 review - action

Grand Canyon:ON 9: il campo di utilizzo

Se cercate di una eBike versatile, in grado di rendervi felici e soddisfatti dal tranquillo utilizzo cittadino ai più impegnativi giri off-road, la Grand Canyon:ON 9 rappresenta una scelta molto valida. Il pacchetto ha molte frecce al proprio arco, dalla guida intuitiva al supporto naturale alla pedalata, con un’integrazione molto pulita di motore e batteria, oltre al solito eccellente rapporto qualità/prezzo di Canyon.

Ovviamente, se invece desiderate una eMTB da utilizzare soprattutto in off-road su sentieri sfidanti, meglio guardare alla gamma di full suspended del marchio tedesco, che offre soluzioni per ogni gusto e per tutte le tasche. Ma se cercate una eBike che possa fare un po’ tutto, e bene, dalle pedalate nel tempo libero su sterrate e strade bianche ai sentieri flow in collina, passando per il pendolarismo, allora questa è una bici ben fatta ed equipaggiata altrettanto bene.

Grand Canyon:ON 9 review - action 02Pro

  • Supporto motore Shimano EP8
  • Dimensione ruote e geometrie specifiche per le diverse taglie
  • Appoggi ben congegnati

Contro

  • Quando il gioco si fa duro si desidera una full suspended
  • Geometrie conservative

Abbigliamento maglia, shorts e guanti Troy Lee Designs
Casco/occhiali Alpina Anzana/Lyon VL
Scarpe Mavic

Canyon Grand Canyon:ON, hardtail elettrificata

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità