Corsica in Sup

0

La Corsica è un’isola appartenente politicamente alla Francia, ma geograficamente alla regione italiana. Per estensione la quarta isola del Mediterraneo (dopo Sicilia, Sardegna e Cipro), separata dalla Sardegna dal breve tratto delle Bocche di Bonifacio, emerge come una grande catena montuosa ricca di foreste dal mar Mediterraneo, segnando il confine tra la sua parte occidentale, il mar Tirreno e il mar Ligure.

Con circa un terzo del suo territorio protetto come parco naturale, e gran parte del litorale ancora immune dalle colate di cemento che hanno deturpato gran parte delle coste mediterranee, la Corsica, quasi spopolata , basa buona parte della sua economia sul turismo, che raddoppia all’incirca la sua popolazione d’estate.

Mia moglie ed io sbarchiamo sull’isola il 18 di Agosto direzione Porto Vecchio e li che inizierà il nostro Sup tour. Ogni giorno tappe diverse con medie di 15/20km di distanza quello che ci colpisce è la bellezza della natura incontaminata anche lungo la costa con punti di uscita in caso di emergenza.

Il sud dell’isola è prevalentemente composta da spiagge tranne Bonifacio che si trova arrocata su di un alta scogliera con panorami mozzafiato.

Lungo il nostro tragitto ci addentriamo anche in molti canali dove all’interno vi sono proprio delle vere oasi naturali abitate da stormi di uccelli  che durante certi periodi dell’anno migrano ed utilizzano queste per riprodursi, il silenzio ed i colori del tramonto ci ricordano i paesaggi  africani.

Sicuramente per chi vuole intraprendere questo giro lo consiglio verso fine Agosto il meteo è buono e se soffia un po’ di Maestrale è possibile godersi anche delle sessioni di Sup wave davvero divertenti il fondale è sabbioso dunque crea uno swell molto bello soprattutto verso la zona della Rondinara una delle spiagge più belle dell’isola dove è possibile anche ammirare le mucche on the beach.

Ogni angolo di costa e di paese non vi deluderà, tutto è tenuto alla perfezione ed il rispetto per l’ambiente e natura è molto sentito le spiagge sono piene di poseidonia tipica alga che cresce solo in ambienti marini puliti queste ossigenano il fondale e sono vita per molti pesci , la trasparenza dell’acqua vi farà venir voglia di tuffarvi in ogni caletta.

 

 

 

 

 

Articolo precedenteSupata di Natale
Articolo successivoChaz Ortiz – Metropolis Part
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.