Home Bike Mtb Deho ancora padrone in Messico

Deho ancora padrone in Messico

0

La disputa in questa settimana di un grande evento come la Cape Epic ha portato una forte riduzione delle gare estere nella Mtb, ma per i colori italiani è arrivata una bella notizia dal Messico dove per il secondo anno consecutivo Marzio Deho ha conquistati la vittoria nell’Amecameca Superbike Marathon, una delle principali classiche su lunghe distanze del calendario americano. Sui 60 km per 2.000 metri di dislivello, un percorso reso ancora più duro dall’altitudine con passaggi che superavano i 3.000 metri, Deho ha rintuzzato per un paio di volte gli attacchi del campione del mondo, il portoghese Tiago Ferreira, per poi staccarlo sull’ultima discesa e chiudere con 22” di vantaggio, terza posizione per un altro italiano, l’ex professionista Davide Malacarne.

Il podio della gara messicana (foto organizzatori)

Un po’ più a sud, in Cile, la Kilometrocero di Curico, valida per la Copa Chile Internacional, ha messo a confronto alcuni specialisti centro e sudamericani con vittoria per il messicano José Gerardo Ulloa Arevalo, già primo la settimana precedente a Santiago, che in 1h47’30” ha inflitto 2’43” al cileno Sebastian Alejandro Miranda Maldonado e 3’23” all’argentino Dario Alejandro Gasco. Podio tutto locale fra le donne, prima Ximena Aldana Garcia in 1h40’06” davanti a Pilar Corvalan a 1’41” e a Fernanda Castro a 6’37”.

Veniamo in Europa: a Valladolid in Spagna l’Internacionales BTT vedeva al via molti specialisti europei, primo lo spagnolo David Valero Serrano che in 1h35’45” ha prevalso in volata su Pablo Rodriguez Guede, terza posizione per il portoghese David Rosa a 46”. In campo femminile prima Maria Rodriguez Navarrete in 1h24’52”, alle sue spalle Rocio Martin Rodriguez a 48” e Rocio Del Alba Garcia Martinez a 2’00”.

Seconda tappa a Pampilhosa da Serra per la Portugal Cup di downhill con esordio dell’azzurra Veronika Widmann, terminata al quarto posto in un contesto molto qualificato, a 24”221 dalla vincitrice, la francese Myriam Nicole che in 2’36”856 ha avuto ragione della britannica Tahnee Seagrave per 4”360, terza la locale Filipa Gomes Peres a 17”330. Altra vittoria francese nella gara maschile grazie a Remi Thirion, che in 2’20”272 ha prevalso sul portoghese Vasco Bica per 1”410 e sul connazionale Dylan Levesque per 2”765.

Thirion in azione in Portogallo (foto organizzatori)