Pubblicità
Home Mtb Eventi Enduro World Series, a Millau rimonta di Dailly
Pubblicità

Enduro World Series, a Millau rimonta di Dailly

0

Ancora una volta i rider hanno dovuto affrontare una tappa dell’enduro World Series segnata da condizioni estremo maltempo e da una ancora più estrema competizione, questa volta alla Natural Games Millau EWS driven by URGE bp. Già messi alla prova dagli 88 km in due giorni e dal meteo avverso, i rider hanno dovuto anche combattere per rimanere in piedi viste le condizioni davvero difficoltose del percorso.

Sono stati i francesi a dare una lezione di riding sotto la pioggia, con Cecile Ravanel (Commençal Vallnord Enduro Racing Team) e Adrien Dailly (Lapierre) che si sono imposti vincendo nelle loro rispettive categorie. E con il secondo posto a 18” di Alexandre Cure (BH Miranda Racing Team) che aveva terminato al comando la prima giornata e il terzo a 26” di Damien Oton (Devinci Global Racing), il podio maschile è andato tutto alla Francia. Da sottolineare la splendida prova di Matteo Raimondi (Gb Rifar Mondraker) che ha chiuso 22° a 1’55” conquistando anche un secondo posto in una speciale. Tra le donne, secondo posto per Isabeau Courdurier (SUNN) a 1’34” e terzo per la svizzera Anita Gehrig (Ibis Cycles Enduro Race Team) a 1’56”.

Il vincitore di Millau Adrien Dailly (foto organizzatori)

Anche tra gli U21 è stata una questione francese, con la vittoria di Theotim Trabac e di Estelle Charles. L’irlandese Leah Maunsell staccata di 1’19” e la britannica Martha Gill a 1’25” completano il podio tra le donne e lo stesso fanno il cileno Pedro Burns a 4” e il ceko Vojtech Blaha a 1’17” tra gli uomini.

Il francese Karim Amour (BH-MIranda Racing Team) si è imposto ancora una volta tra i Master, vincendo tutte le speciali. Il ceko Milan Cizinsky a 2’22” e il campione in carica americano Michael Broderick a 2’41” hanno invece conquistato il secondo e terzo gradino del podio.

Team del giorno è stato il Rocky Mountain Urge BP, seguito dall’Ibis Cycles Enduro Race Team e dal BH-Miranda Racing Team, in terza posizione. Ma in cima alla classifica è ancora il team Ibis.

Con la vittoria di oggi Adrien Dailly ora è in testa alla serie, con Sam Hill (Chain Reaction Cycles Mavic) al secondo posto e Greg Callaghan (Cube Action Team) al terzo.

Dailly dopo la gara ha dichiarato: “E’ stato pazzesco salire sul podio insieme ai miei amici francesi. Le condizioni erano molto dure con così tanta pioggia e terreno così scivoloso. Sono pronto per una bella gara asciutta ora”.

Cecile Ravenel sulla sua gara: “Oggi è stata dura, ma lo stesso è stato ieri. Ieri nell’ultima prova sono caduta e avevo male alla caviglia, quindi ho solo cercato di guidare sicura. Ora mi auguro solamente che i prossimi round siano senza pioggia.”

Ravanel è ancora in testa alla classifica donne, seguita da Ines Thoma (Canyon Factory Enduro Race Team) e Katy Winton (Trek Factory Racing Enduro Team) che mantengono il secondo e terzo posto.

Comunicato stampa

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità