Home Mtb How To Come scegliere l’abbigliamento impermeabile da MTB
Pubblicità

Come scegliere l’abbigliamento impermeabile da MTB

0
Abbigliamento impermeabile MTB - Fox Racing - cover

L’abbigliamento impermeabile è probabilmente il più costoso del vostro guardaroba, ma è anche quello indispensabile per continuare a girare nella stagione più fredda e umida dell’anno.

In genere, chi più spende meglio spende, ma non è sempre vero. Infatti, non è detto che si debba scendere a compromessi per protezione dall’acqua se non avete un budget importante. Prima di ogni cosa, pensate a come e dove andate in bici.

Abbigliamento impermeabile MTB - Fox Racing - Ranger 2.5L Water fronteLa giacca: mai più senza

Il vero campo indispensabile nel kit di abbigliamento impermeabile per il biker è la giacca. Se siete appassionati di cross country e trascorrete tutto il giorno in sella nelle condizioni più estreme, allora vorreste idealmente un alto grado di impermeabilità (almeno 10.000 mm) combinato con la massima traspirabilità (almeno 20.000 g/m2). Se invece il divertimento e la fase discesistica del riding prendono il sopravvento, il secondo fattore diventa meno importante. Infatti, una giacca più pesante soddisfa meglio di un capo più leggero, perché vi terrà al caldo nei tempi morti, oltre a fornire tutte quelle caratteristiche supplementari, come gli inserti protettivi anti abrasione, che incidono sul peso finale ma sono molto più utili in condizioni più sfidanti.

Passando alla vestibilità, si entra in un campo molto personale, perché tutti noi abbiamo forme diverse del corpo, quindi è indispensabile provare prima di acquistare.
Ci sono vari stili, come avrete intuito. Si parte dai gusci d’emergenza, giacche leggere e impacchettabili in una busta o in una tasca dedicata per i modelli più curati, così come vere e proprie giacche a prova di tempesta tropicale, o quasi. In ogni caso, quello che va cercato è il giusto bilanciamento tra leggerezza, prestazioni, protezione e durata, secondo le vostre necessità.

Un aspetto che vale la pena di approfondire per l’abbigliamento impermeabile è la traspirabilità, che può creare incomprensioni. Un capo con bassa traspirabilità non è necessariamente più caldo di un altro molto traspirante. Sono i dettagli costruttivi, come inserti traforati, cerniere e prese d’aria che possono essere parzialmente o completamente aperte, che aiuteranno la ventilazione e la termoregolazione. Lo stesso avviene per la cerniera anteriore a due vie.

Tutte queste caratteristiche vi permettono di adattare una giacca per soddisfare le vostre necessità di riding, in ogni uscita. Un altro fattore che aiuta è la stratificazione. Un buon capo intimo allontanerà l’umidità dal vostro corpo e la tratterrà fino a quando non potrà fuoriuscire attraverso la giacca, aiutandovi a mantenervi asciutti e quindi più caldi.

Abbigliamento impermeabile MTB - Fox Racing - figura intera 01Ma i pantaloni?

Negli ultimi anni, complice l’esplosione del mountain biking nel Regno Unito e la spinta dei principali marchi d’abbigliamento, si stanno diffondendo anche i pantaloni lunghi per completare l’outfit del biker dedicato all’abbigliamento impermeabile. Di fatto, una giacca e un paio di pantaloni rappresentano la combinazione perfetta per le peggiori condizioni di riding, permettendovi di rimanere completamente asciutti e al caldo.

Per la scelta, vale lo stesso discorso fatto per la giacca, con più opzioni in base al livello di protezione e prezzo. Si parte dal semplice nylon con rivestimento impermeabilizzante DWR arrivando al sofisticato tessuto a tre strati (leggete il paragrafo dedicato per scoprire cosa significano), oltre a presentare altre caratteristiche volte a migliorare vestibilità, resistenza, leggerezza e traspirabilità.

Ecco gli aspetti da mettere sotto la lente prima di scegliere i vostri prossimi giacca e pantaloni impermeabili per mountain bike.

Abbigliamento impermeabile MTB - Fox Racing - pants chiusuraCome sono fatti

Costruzione a più strati

Giacche e pantaloni hanno costruzione multipla, che prevede in genere un guscio esterno al di sopra di una membrana impermeabile, al di sotto della quale è applicata una fodera interna (costruzione a tre strati, o 3L, la più pregiata). Lo strato esterno aiuta a proteggere quello intermedio e prolunga la vita del capo d’abbigliamento. La presenza di un terzo strato, la fodera interna traspirante, regala inoltre una sensazione più morbida sulla pelle, fornendo anche calore, per un comfort complessivo più elevato. Riassumendo: protezione esterna, membrana intermedia impermeabile, fodera interna per comfort e caldo.

Esiste anche il più essenziale ma sempre funzionale tessuto a 2.5 strati. Viene utilizzato per quattro motivi: ridurre l’ingombro, abbassare i pesi, ridurre i costi, e privilegiare l’impermeabilità rispetto al mantenimento del calore. Cosa cambia? La membrana impermeabile ha un rivestimento sottile applicato all’interno, invece che una vera e propria fodera. Questo tipo di costruzione è spesso caratterizzata da una sensazione “gommosa” al tatto, ma il “mezzo strato” rende l’insieme più leggero e compatto, e quindi più facilmente trasportabile nello zaino. Una giacca 2.5L è perfetta per vestirsi a strati, come unica protezione da indossare sopra la maglia nella mezza stagione, o sopra l’intimo e un capo intermedio quando fa freddo.

Il valore minimo da prendere in considerazione per un tessuto laminato per la MTB è di 10.000 mm (20.000 mm per uso prolungato in condizioni estreme).

DWR

Una sigla che compare spesso nelle descrizioni tecniche di giacche e pantaloni impermeabili. Sta per Durable Water Repellent, un leggero trattamento applicato al guscio esterno in modo che l’umidità scorra via facilmente. Perde effetto gradualmente lavaggio dopo lavaggio, fino a quando il tessuto non inizia ad assorbire l’acqua. La traspirabilità non viene compromessa, l’isolamento termico è garantito dallo strato – o mezzo strato stampato – interno.

Traspirabilità

È l’indice che misura la capacità di un tessuto di trasferire l’umidità – il sudore – dall’interno all’esterno. Viene misurata in grammi per metro quadro, sulle 24 ore di tempo. Più alto è il valore, maggiore è la traspirabilità del materiale.

Un ottimo capo impermeabile ha un indice di traspirabilità pari a 10.000 g/m2 (il range parte da 2.000 g/m2).

Dettagli che contano

Zip a due vie

La doppia zip frontale – regolabile in alto e in basso – apre ovviamente la giacca dal basso così come dall’alto, per permettere una ventilazione più rapida, soprattutto quando si pedala forte in salita. Deve essere nastrata, per tenere l’acqua all’esterno, meglio ancora se ha un flap protettivo – per una barriera totale – e il cosiddetto “garage” in alto e in basso, per riporre comodamente la zip.

Ventilazione

Sono aperture collocate sotto le ascelle o sui fianchi. Regolate tramite cerniera, gestiscono il flusso d’aria. Potete trovare anche lamelle o perforazioni strategicamente collocate, ad esempio sul petto e/o sulla schiena. Sono molto utili sulle giacche più pesanti usate nelle condizioni più miti.

Coda

La costruzione asimmetrica sull’orlo inferiore, con il retro che scende più in basso, è cruciale per proteggervi dagli schizzi di fango e acqua che arrivano dalla ruota posteriore. Controllate la presenza di un elastico o un cinturino regolabile che tiene la giacca aderente al corpo, evitando che salga in vita e prevenendo l’ingresso di sporco e umido al di sotto di essa. Verificate inoltre che scenda abbastanza sui fianchi quando siete in bici, in posizione di pedalata e di guida in discesa, sempre per una questione di protezione dalle intemperie e dai detriti.

Abbigliamento impermeabile MTB - Fox Racing - Ranger 2.5L Water retroPolsini

I polsini sono sagomati in modo di estendersi sul polso e parzialmente sulla mano, integrandosi con i vostri guanti. Si passa dall’essenziale elastico alla regolazione con velcro, in modo da tenere lontani freddo, umido e sporco. Questo aiuta anche il comfort duro e puro, infatti le maniche rimangono in posizione permettendovi di guidare liberamente, inoltre respingono meglio l’acqua, per il semplice motivo che non si formano pieghe che raccolgono l’umidità all’interno.

Tasche

Le tasche sono utili per trasportare oggetti piccoli e leggeri, come chiavi, telefono, barrette, tubolari in microfibra, ecc. Una tasca di tipo Napoleone sul petto della giacca non dovrebbe mai mancare, così come i due taschini laterali. La zip nastrata è di fondamentale importanza, per evitare infiltrazioni di umido. Le tasche sono utili anche sui pantaloni, non eccessivamente profonde e ampie, sempre e comunque impermeabilizzate.

Finezze

Altri piccoli dettagli da considerare sono un rivestimento morbido interno sul collo della giacca per migliorare il comfort, un cappuccio da indossare sopra o sotto il casco (dotato opportune di regolazioni), pannelli resistenti sul cavallo dei pantaloni – generalmente in Cordura – per aumentare la robustezza nella zona di contatto con la sella, inserti elasticizzati e anti abrasione sulle caviglie per tenerli in posizione oltre a proteggerli dai sfregamenti contro le pedivelle e il carro.

Abbigliamento impermeabile MTB - Fox Racing - action 01Come abbiamo eseguito il test

Approfondiamo l’argomento sul campo, passando dalla teoria alla pratica. Lo facciamo in collaborazione con Fox Racing, marchio statunitense leader nel mondo degli accessori e dell’abbigliamento per le due ruote off-road, a pedali e a motore. La collezione per la mountain bike è ampia e articolata, come avete avuto modo di conoscere in questo primo approfondimento.

Riassumendo, è organizzata in tre linee prodotto per il riding: Defend, la più resistente, nata per le discipline gravity; Flexair, con i tessuti più elasticizzati, per la massima libertà di movimento; Ranger, una serie intermedia con un ottimo compromesso tra elasticità e resistenza.

Per l’inverno si aggiungono protezioni specifiche contro gli eventi atmosferici avversi (freddo, umido, vento). Abbiamo quindi i capi identificati dalla denominazione Water, ovviamente impermeabili, quelli Wind, antivento, e infine Fire, i più caldi e adatti per le pedalate con le temperature più rigide. Parlando di impermeabilità, la scelta è ricaduta sui capi Ranger Water, nel dettaglio la giacca 2.5L, i pantaloni 3L, e i guanti (il test qui).

Il test è stato eseguito in condizioni molto varie, da quelle miti (temperature intorno ai 10°) a quelle più fredde riscontrate sull’Appennino Ligure in autunno (intorno a 0°), ma sempre molto umide. Sono ambienti difficili per i capi impermeabili, perché mettono davvero alla prova la traspirabilità oltre all’essenziale protezione dall’acqua. Non sono mancati i momenti di pioggia battente, che ha permesso di stressare l’efficacia della costruzione impiegata (tessuto e trattamento superficiale).

Abbigliamento impermeabile MTB - Fox Racing - figura intera 02La nostra esperienza di riding con il completo Fox Ranger

Giacca Ranger 2.5L Water

È una giacca impermeabile essenziale, nata con il semplice scopo di tenere asciutto il biker durante le sue uscite sui sentieri. Provata nella bella colorazione Emerald (anche Blue Steel e Steel Gray), è realizzata in tessuto a 2,5 strati (ripstop 100% poliestere). Buona la leggerezza e l’impermeabilità (10.000 mm), meno la traspirabilità (3.000 g/m²). Ha cuciture completamente sigillate, con un trattamento DWR (Durable Water Repellent) sul tessuto, mentre il cappuccio è compatibile con la maggior parte dei caschi.

La costruzione è minimale, con due tasche anteriori chiuse da cerniera, una regolazione in vita con cordoncino, e polsini elasticizzati. Cinque sono le taglie (da S a XXL) con una lunghezza (punto alto spalla) di 73,5 cm per la large. Per finire il prezzo al pubblico è di 100 euro.

Questa giacca Ranger 2.5L Water è un buon prodotto per chi vuole la giusta protezione senza fronzoli, godendo anche di un’estetica accattivante, tra la piccola scritta frontale e il grande logo posteriore. La vestibilità è giustamente comoda agevolando i movimenti del biker, con la lunghezza adeguata in vita e un bel cappuccio protettivo. Peccato solo per la traspirabilità solo discreta, per l’assenza per la tasca napoleone sul petto, e per le zip minimali delle due tasche laterali che ne rendono difficoltosa l’apertura ma soprattutto la chiusura. Si può sorvolare invece sull’assenza della regolazione sui polsini, che rimangono comunque aderenti e fermi. Per finire, eccellente il rapporto qualità/prezzo, forse il vero punto forte della giacca.

Abbigliamento impermeabile MTB - Fox Racing - action 02Pantaloni Ranger 3L Water

Il secondo capo essenziale per l’abbigliamento impermeabile da MTB sono i pantaloni: devono replicare la protezione da acqua, fango e sporco garantiti dalla giacca. La nostra scelta è ricaduta sul modello Ranger 3L Water.

Queste le caratteristiche tecniche in pillole: tessuto a tre strati con impermeabilità di 10.000 mm e traspirabilità di 10.000 g/m2; protezione avanzata contro gli agenti atmosferici grazie alle cuciture TruSeal con nastratura impermeabile e traspirante; trattamento DWR; sistema di chiusura con fibbia a regolazione micrometrica; gamba affusolata per agevolare la pedalata, con interno di 80 cm; due colorazioni (Black in test e Slate Blue); sette taglie da 28 a 40; prezzo di 149,99 € al pubblico.

Questi Ranger 3L Water si sono comportati meglio della giacca, in particolare per la traspirabilità. Tengono con grande efficacia l’acqua lontana dal corpo, favorendo l’isolamento termico. Come anticipato, i pantaloni sono molto più sfruttabili della giacca Ranger 2.5L Water, indossandoli con estremo piacere anche con temperature non troppo rigide e condizioni di riding dall’umido al bagnato. Chi ha un budget più importante, può pensare di completare il kit con la più curata e costosa giacca Ranger 3L Water, che replica la costruzione dei pantaloni.

La vestibilità è soddisfacente, con un fit giustamente asciutto per dare tutta quella libertà di movimento che serve al biker in pedalata e in discesa, lasciando ovviamente tutto lo spazio necessario per indossare pantaloncino con fodello e ginocchiere al di sotto di essi. Molto pratica e rapida la chiusura a cricchetto in vita, invece gli elastici inferiori evitano che risalgano lungo i polpacci. Per finire, le tasche presentano la necessaria profondità e ampiezza, con zip nastrate facili da usare anche con i guanti indossati. Se non usate per trasportare piccoli oggetti, possono essere lasciate aperte per contribuire alla termoregolazione.

Guanti Ranger Water

Passiamo all’ultimo prodotto Fox Racing provato, i guanti Ranger Water, che completano il nostro kit per l’abbigliamento impermeabile. Ecco come sono fatti: costruzione con pannello superiore in poliestere e palmo in AX Suede, entrambi impermeabili; inserti su pollice e indice compatibili con gli schermi touch; loghi serigrafati; polsino elasticizzato; cinque taglie da S a XXL; prezzo di 45 €.

Questi guanti svolgono con efficacia il loro compito: tenere le mani al caldo e all’asciutto durante il riding, soprattutto in discesa dove, complice anche l’azione dell’aria, la temperatura percepita si abbassa (effetto Wind Chill). Pur nascendo come guanti impermeabili, lavorano bene anche in condizioni di freddo, sino a temperature di poco al di sopra dello zero. Autunno e inverno li hanno messi e li stanno mettendo a dura prova (li usiamo da un anno), ma i Ranger Water non si sono fatti intimorire e, anche se sporchi di terra e detriti bagnati, sono stati i migliori compagni delle nostre mani. Il taglio è aderente ma molto comodo, senza zone di pressione, e con una protezione estesa sul polso.

Pur mancando una linguetta, è facile indossarli e toglierli. Ottimo la tenuta sulle manopole, anche sporche, merito del palmo con costruzione a pezzo singolo. Dulcis in fundo, l’efficacia degli inserti sulle dita indice e pollice per usare lo smartphone – o una action cam con schermo touch – quando siamo in giro con la nostra MTB.

Qui tutte le informazioni sulle diverse collezioni Fox Racing per la MTB, qui invece il sito del distributore italiano California Sport.

Fox MTB: le novità per l’autunno/inverno 2021

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità