Home Running Preparazione La Sindrome del Piriforme o Falsa Sciatalgia
Pubblicità

La Sindrome del Piriforme o Falsa Sciatalgia

2
Sindrome del piriforme, affidatevi sempre a un professionista!
Sindrome del piriforme, affidatevi sempre a un professionista!

La SINDROME DEL PIRIFORME o FALSA SCIATALGIA è tra le patologie spesso sconosciute, che possono facilmente essere confuse con altre, talvolta anche più gravi, così da creare paure e allarmi ingiustificati.

Si ringrazia per l’articolo Simone Centemero (osteopata, Istruttore Federazione Italiana Triathlon, runner e triatleta long distance).

CONTATTI: osteopatasport@gmail.com

Scopo di questo articolo, che non ha ovviamente alcuna pretesa di carattere medico-scientifico, è quello di parlare dell’esistenza della suddetta problematica, ahimè piuttosto diffusa e ahimè molto spesso liquidata come qualcosa che in realtà non è.

COS’È IL PIRIFORME?

Il piriforme è un muscoletto situato in prossimità del gluteo. È piccolo, dalla forma piramidale da cui deriva appunto il nome.

Senza soffermarci in lunghe e tediose dissertazioni di carattere anatomico, ci basti sapere che si tratta di un muscolo rotatore esterno dell’anca, e che svolge per quest’ultima anche un’importante funzione stabilizzatrice.

A discapito delle sue ridotte dimensioni, è decisamente importante sotto molteplici punti di vista.

Il  Piriforme risulta coinvolto in molti più movimenti di quanto si possa pensare, compresi, ovviamente, quelli tipici della corsa, ed è situato in una posizione anatomica decisamente strategica.

La posizione strategica del piriforme

La strategicità della sua posizione è dovuta, tra l’altro, alla stretta relazione e vicinanza con il nervo sciatico. Quest’ultimo, che origina dalle ultime vertebre lombari per arrivare fino al piede, è il nervo più lungo del corpo umano. Nel suo decorso passa appunto dal gluteo, dove entra in stretta correlazione con il muscolo piriforme.

La sciatalgia

La presenza di un’infiammazione al nervo sciatico, a tutti nota come sciatalgia, è caratterizzata da un fastidioso dolore, talvolta anche fortemente invalidante, lungo il suo tratto.

I FALSI MITI DELLA SCIATALGIA

Se è abbastanza facile rendersi conto di soffrire di sciatalgia, molto più difficile risulta individuarne le cause.

Spesso si è soliti ricondurla a:

  • patologie discali degenerative
  • ernie
  • protrusioni
  • spondilolistesi

…le quali, comprimendo il nervo fin dalla sua origine, ne evocano il dolore.

Affidatevi a uno specialista!

Capita di sentire di persone che, a seguito di visite un po’ troppo approssimative o, molto più spesso, di autodiagnosi (per sentito dire dagli amici o dal dottor Google), sono solite individuare la causa del loro dolore nelle gravi patologie di cui sopra.

Spesso poi le stesse si recano, senza troppo farsi consigliare, a effettuare costosissimi esami strumentali (RMN e altro) i quali altrettanto spesso confermano l’esistere di patologie discali. A seguito di ciò, il paziente, confortato dall’esito degli esami, se ne fa una ragione limitando o abbandonando l’attività agonistica o iniziando una particolarissima maratona tra uno specialista e l’altro per affrontare l’eterno dilemma: operare o non operare?

Patologie = Causa del dolore?

Molto meno spesso, invece, ci si ferma a riflettere per capire se dette patologie, pur effettivamente riscontrate, siano la reale causa della problematica.

Le patologie discali, soprattutto a una certa età, sono un fenomeno estremamente comune.

Se risulta importante non sottovalutarle, è ancora più importante considerare attentamente se siano o meno la causa della problematica di cui si soffre.

!!!IMPORTANTISSIMO!!!

Questo tipo di valutazione non può essere assolutamente frutto del fai da te o del sentito dire, ma richiede per forza di rivolgersi a specialisti.

LA SINDROME DEL PIRIFORME

COME, QUANDO, PERCHE’…

Quando la relazione tra muscolo piriforme e nervo sciatico è “disturbata” a causa di una contrattura, o di un trauma, o di una ipersollecitazione, o comunque in tutti quei casi in cui il nostro muscoletto comprime il nervo, si è in presenza della sindrome del piriforme.

I SINTOMI e la FALSA SCIATALGIA

I suoi sintomi sono molto tipici alla comune sciatalgia, tanto da meritarsi anche il nomignolo di “falsa sciatalgia”, ma le cause sono molto meno gravi, in quanto la compressione del nervo non è dovuta a problemi discali.

È frequente nei runner, soprattutto a seguito di sovraccarichi o all’utilizzo di materiali sbagliati, ma anche nelle persone che conducono una vita troppo sedentaria.

TRA I RESPONSABILI…ANCHE IL LOCKDOWN!

In questi periodi di lockdown sono molti i podisti che ne soffrono a causa del lavoro da casa e del conseguente cambiamento delle proprie abitudini.

Forse non ce ne rendiamo conto, ma lo smartworking aumenta le ore di “sedia” rispetto a quello in ufficio e soprattutto, non sempre, in casa stiamo seduti in maniera corretta e assumiamo le posture più strane.

RIVOLGITI ALL’OSTEOPATA

Una volta accertato che si tratti di sindrome del piriforme, l’intervento mirato dell’osteopata può essere molto efficace, consentendo di ridurre la pressione esercitata dal muscolo sul nervo e ripristinando così il naturale movimento e il gesto atletico, garantendo così un pieno recupero.

Articolo precedenteGranfondo Dieci Colli con main sponsor Basso
Articolo successivoTECNICA E H-FARM: partner tra formazione e sport
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

2 Commenti

  1. Io è da Marzo 2019 che ho un fastidio continuo tra l’anca e appena sopra l’inguine. Ho fatto raggi, ecografe, sono passato da fisioterapisti, chiropratici, osteopati ma il fastidio non se ne va. Sono stato a letto per 30gg causa polmonite, ma non è cambiato nulla. L’unica cosa “buona” è che anche se vado in bici o a correre il fastidio non peggiora.

    • Ciao Oscar,
      per avere una risposta a riguardo puoi rivolgerti direttamtne al nostro osteopata di riferimento, Simone Centemero osteopatasport@gmail.com
      Ti auguro quanto di meglio possa accadere per risolvere il tuo fastidiosissimo problema!
      Buona serata
      Daniele Milano

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui