Home Running Eventi LIMONE SKYRUNNING EXTREME 2021 a Maguet e Dragomir

LIMONE SKYRUNNING EXTREME 2021 a Maguet e Dragomir

0
Uno spettacolare Nadir Maguet trionfa! - Foto Torri
Uno spettacolare Nadir Maguet trionfa! - Foto Torri

Alla LIMONE SKYRUNNING EXTREME 2021 stravincono Nadir Maguet e Denisa Dragomir dopo un anno di stop forzato e l’annullamento dell’edizione 2020.

Comunicato di Maurizio Torri – Foto di Maurizio Torri e Roberto De Pellegrin

 

Circuito Skyrunner® World Series a Mathys e Dragomir

Nadir Maguet e Denisa Dragomir stravincono la Limone Extreme. Dopo un anno di stop forzato causa pandemia, punti alla mano, Denisa Dragomir e Christian Mathys si aggiudicano l’edizione 2021 del circuito Skyrunner® World Series. Messo in archivio il Vertikal de la Mughéra del venerdì pomeriggio (finalissima di VK Open Championship), reso ancora più spettacolare dalle luci del tramonto che hanno regalato scorci mozzafiato a pubblico e atleti, questa mattina è stata la volta della gara principe da 23km (2052m D+) preceduta dalla 10K dedicata a giovani campioni e neofiti della specialità. Ai nastri di partenza tanti campioni e tantissimi appassionati che, come ogni anno, sono soliti chiudere la stagione con la super classica disegnata sulle montagne di confine tra Lombardia e Trentino. I tre eventi griffati Scarpa, hanno richiamato ai nastri di partenza 650 atleti da 30 differenti nazioni.

LIMONE SKYRUNNING EXTREME 2021, MAGUET DA URLO

Standing ovation, su Lungolago Marconi a Limone Sul Garda per un super Nadir “Mago” Maguet che, stoppando il cronometro sul tempo 2h23’03”, non ha attaccato il miglior crono di Luka Kovacic (2h21’23”) ma è riuscito a esaltare il pubblico accorso come sempre numeroso per assistere l’ultima grande classica della stagione. Applausi a scena aperta anche per il secondo successo consecutivo della Rumena Denisa Dragomir che stabilisce il nuovo record in rosa (2h55’23”) e si aggiudica pure il primo posto nel circuito di coppa.

Denisa Dragomir, è lei la più forte!!!
Denisa Dragomir, è lei la più forte!!!

LIMONE SKYRUNNING EXTREME 2021, PRONOSTICO DIFFICILE

Difficile, quasi impossibile, azzardare un pronostico attendibile visto l’alto livello dei campioni al via di una gara “extreme” di nome e di fatto. Banco di prova un anello dall’alto tasso adrenalinico con una prima ascesa di quasi 1000m caratterizzata da pendenze proibitive che ha portato gli atleti a Punta Larici. A dettare i tempi il valdostano Nadir Maguet, che passato il piemontese Cristian Minoggio, è partito per una lunghissima fuga solitaria. A seguirlo un filotto di top player guidato dallo sloveno Luka Kovacic che precedeva nell’ordine lo svizzero Valentin Marchon, l’altoatesino Armin Larch, il lariano Emanuele Manzi e il marocchino Elhousine Elazzaoui.

Al femminile Denisa Dragomir ha subito provato a fare la differenza. A guidare il gruppo delle inseguitrici si è messa Fabiola Conti, seguita da Johanna Astrom e Camilla Magliano.

Al GPM della gara, ai 1580m di quota di Monte Carone Nadir Maguet vantava 4’ di margine sullo svizzero Valentin Marchon. Molto vicino a quest’ultimo anche il giovane Gianluca Ghiano, lo svizzero Roberto Delorenzi e il marocchino Elhousine Elazzaoui.

In discesa si sono rimescolate le carte in tavola, ma non ai vertici della corsa. Maguet ha trionfato in 2h23’03” su Elhousine Elazzaoui (2h29’41”) e Roberto De Lorenzi (2h29’57”). Nei migliori cinque anche Johannes Klein e Gianluca Ghiano.

Al femminile vittoria con record per Dragomir (2h55’23”) su Johanna Astrom (2h59’52”) e Fabiola Conti (3h00’16”). Bene pure Stephanie Kroell 4ª e Camilla Magliano 5ª.

GARA VERA ANCHE SULLA 10K

Il parmense Alessio Gatti e la trevigiana Milena Pasin firmano l’edizione 2021 della 10k a Limone sul Garda, un tracciato decisamente più breve, ma non per questo meno adrenalinico rispetto alla sorella maggiore valevole come finalissima di Skyrunner® World Series. Stessa location, medesima finish line con lo stesso bagno di folla per un super Alessio Gatti che ha stoppato il cronometro sul tempo di 53’57”. Secondo posto per il sondriese Simone Bertini54’16”, mentre terzo si è piazzato l’austriaco Stefan Wernig (54’20”). Completano la top five Michele Sulli e Nicolò Lora Moretto.

Al femminile tutte dietro Milena Pasini (1h07’37”). Sul podio con lei anche l’austriaca Hannah Koestler (1h09’36”) e la spagnola Ana Laura Moro Martin (1h15’31”). Bene pure Alessia Menel e Melanie Miorandi.

 

Articolo precedenteStorie in sella: Perdersi nel momento
Articolo successivoGarmin corre con Chau Smith 7 maratone in 7 giorni
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità