L’occhiale JULBO EVAD-1, legge il tuo sport!

0

JULBO EVAD-1: gli occhiali che  “TI” leggono!

JULBO, l’azienda francese tra le più popolari al mondo nella produzione di occhiali e lenti dalle prestazioni elevatissime, fa un ulteriore passo in avanti presentando il nuovo occhiale EVAD-1, un vero e proprio dispositivo intelligente che permette la visualizzazione dei dati di performance direttamente sulla lente degli occhiali, come velocità, distanza, dislivello e battito cardiaco.

La parola a Julbo

Stefano Finazzi, country manager Julbo Italia 

«Con EVAD-1 presentiamo un occhiale dal look grintoso, adatto per tutte le discipline di velocità, che diventerà un compagno di allenamento intelligente, per monitorare ogni sessione e spingersi oltre i propri limiti».

Evad-1 fedele compagno sportivo!

EVAD-1 è un vero e proprio dispositivo tecnologico “wearable”, cioè indossabile, che aiuterà gli sportivi, visualizzando “real-time” i dati relativi della sessione di allenamento in modalità ‘live’ e direttamente sulla lente, senza richiedere alcuna azione particolare.

Activelook, un vero e proprio proiettore

EVAD-1 presenta la tecnologia Activelook sviluppata dall’azienda di Grenoble Microleed: una soluzione tecnologica che, attraverso un modulo piccolo e leggero, permette di proiettare i dati in real time direttamente sulla lente. Battito cardiaco, cadenza e velocità, ma anche distanza e tutte le informazioni relative all’attività che si sta praticando.

Activelook & Bluetooth

La trasmissione dei dati avviene tramite Bluetooth® e la tecnologia Activelook consente la connessione a tutte le app che normalmente gli sportivi utilizzano sul proprio smartphone.

L’EVAD-1 può essere abbinato la proprio smartwatch e ad altri dispositivi come i bike computer.

«Con EVAD-1 presentiamo un occhiale dal look grintoso, adatto per tutte le discipline di velocità, che diventerà un compagno di allenamento intelligente, per monitorare la sessione e spingersi oltre i propri limiti – commenta Stefano Finazzi, country manager Julbo Italia – e sotto l’aspetto della sicurezza, la visualizzazione dei dati sulla lente è opzionale: se attivata non ostacola il campo visivo perché i dati sono proiettati in una modalità quasi trasparente».

Julbo EVAD-1 è dotato di lenti fotocromatiche REACTIV Performance di categoria 1-3, per una visibilità ottimale in qualsiasi condizione meteorologica. La comodità è garantita da un nasello in gomma con forte grip e dalla estrema leggerezza grazie al peso di soli 35 grammi; le astine sono regolabili per una maggiore flessibilità di utilizzo.

Durata da vero LONG LIFE!

I Julbo EVAD-1 sono dotati di una batteria che garantisce  una durata di 12 ore ed è facilmente ricaricabile tramite USB

In vendita da ottobre!

Con una durata della batteria di 12 ore e ricaricabile tramite USB, gli occhiali Julbo EVAD-1 saranno in prevendita da ottobre 2019 e nei negozi da febbraio 2020.

Anteprima mondiale a fine settembre!

Il nuovo occhiale Julbo sarà presentato in anteprima mondiale a Silmo, la fiera dell’ottica che si svolgerà a Parigi dal 27 al 30 settembre, presso lo spazio Silmo Next.

Se vuoi saperne di più…QUI! 

Articolo precedenteFridays for Future: a Milano si scende in piazza
Articolo successivoSanta Cruz – Til The End Vol. 3
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui