Pubblicità
Home Running Personaggi Marco Olmo, L’atleta diventato leggenda

Marco Olmo, L’atleta diventato leggenda

Marco Olmo si racconta a Dino Bonelli fra trail running e la sua nuova avventura social.

0

Da 4running Speciale Trail 2021 – di Dino Bonelli

GLI INIZI NEL TRAIL RUNNING

Marco Olmo iniziò a correre a 27 anni, un po’ per caso, invogliato da un amico incontrato al bar. Oggi di anni ne ha 73, corre tutti i giorni almeno un’oretta e quando può gareggia ancora, come ha fatto ad aprile nella Sunset Running Race, la 10 km su neve a Prato Nevoso (CN). 

UNA CARRIERA DA LEGGENDA

Marco Olmo è stato l’unico italiano ad aver vinto l’UTMB di Chamonix per di più per due volte; ha terminato 22 Marathon des Sables (255 km a tappe in autosufficienza) con un paio di terzi posti assoluti, ha vinto 6 Cro-Magnon di fila (120 km), 4 Desert Marathon (130 km), 4 Desert Cup (179 km), e tante altre gare tra le montagne e i deserti del globo. 

 

marco olmo

LA CORSA COME EVASIONE

Leggendo i suoi libri si scopre una gioventù di umili origini, dove l’unica passione era rappresentata dalle moto da cross. Poi arriva la corsa, il suo mondo dove si rifugia quando vuole evadere dalla monotona routine quotidiana. “La corsa non ti tradisce mai – usa dire – ti fa capire come stai, quanto vali… e non ci sono scorciatoie, compagni di squadra a non passarti un pallone, mezzi meccanici a rompersi e rovinarti un’impresa…”.

UN MONDO CHE DIVENTA SOCIAL

A Marco non si riconosce solo la sua fama di atleta, ma anche la capacità di adattarsi ai tempi. Infatti il grande campione si ripropone al suo mondo sui social raccontando la sua storia e la vita di tutti i giorni: tantissimi selfie scattati sui sentieri di fatica o con amici d’allenamento, ogni tanto una foto di repertorio, una gara vinta, un’avventura vissuta, un paesaggio particolare. 

marco olmo

LA CURIOSITÀ SEMPRE AL PRIMO POSTO

“È iniziato un po’ per curiosità – racconta Marco – poi mi sono reso conto che i miei fan, disseminati nei quattro continenti, con questo sistema di comunicazione potevano seguirmi indipendentemente da dove erano e dai fusi orari, quindi ho continuato”.

“Ho tanto tempo libero e quindi ne a postare le mie foto. Rispondo a tutti quelli che mi scrivono e ringrazio quelli che, per un motivo o per l’altro, mi fanno dei complimenti particolari. Poi metto “mi piace” là dove ci sono foto belle o storie interessanti, mentre invece cerco di evitare quelli che usano i social solo per fare polemica”.

IL SUO PENSIERO

“Il trail running è un modo per vivere la natura. Un esercizio fisico di notevole intensità, adesso è anche una moda, ma in tutti i casi bisogna sempre menare le gambe…”. Grazie, Marco!

 

marco olmo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità