Pubblicità
Home Mtb Eventi Mondiali Marathon, tanti big al via
Pubblicità

Mondiali Marathon, tanti big al via

0

Saranno 188 i partecipanti domenica al Campionato Mondiale Marathon, in programma domenica a Singen (GER) sul percorso della Rothaus Hegau Bike, 98 i km da percorrere di un tracciato duro ma scorrevole, particolarmente adatto ai passisti e a chi ha esperienze su strada. E non sono pochi fra i big in gara in Germania, le squadre sono state annunciate e sono tantissimi i pretendenti al podio. Il nome di maggior suggestione è quello dell’olandese Mathieu Van der Poel, forse il più poliedrico del panorama internazionale visto che vince indifferentemente nel ciclocross, su strada, nel cross country e ora vuole mettere la sua firma anche nelle Marathon. Chi ha già dimostrato di gradire molto il percorso è l’olimpionico ceko Jaroslav Kuhlavy, vincitore del titolo europeo nel 2015 sullo stesso tracciato quando batté lo stradista tedesco Sascha Weber che sarà ancora della partita. Particolarmente forte, e c’era da aspettarselo, la squadra svizzera, guidata da Urs Huber ma che potrebbe puntare sullo specialista di XC Lukas Fluckiger e su Nicola Rohrbach, tra i più in forma del momento. La sorpresa potrebbe arrivare dalla Nuova Zelanda e dall’iridato Under 23 Samuel Gaze. Tutti però dovranno fare i conti con il campione uscente, il portoghese Tiago Ferreira, ma anche con altri specialisti come Kristian Hynek (CZE), José Antonio Hermida (ESP) e Leonardo Paez (COL). Non parte certamente battuta la squadra azzurra, che propone un team che sembra costruito appositamente per il particolare tipo di percorso, pronto a fare gioco di squadra per lanciare i più in forma della giornata all’assalto del podio.

Un suggestivo passaggio della Rothaus Hegau dello scorso anno (foto organizzatori)

Le donne in gara saranno 77, impegnate su 80 km. I pronostici accreditano due stelle dell’XC che quando si sono presentate al via dei Mondiali Marathon hanno sempre fatto la differenza, l’iridata di XC Annika Langvad (DEN) e la campionessa uscente Jolanda Neff (SUI), ma attenzione all’eterna norvegese Gunn-Rita Dahle Flesjaa estremamente a suo agio sul percorso tedesco. Un gradino sotto la britannica Sally Bigham e l’olimpionica tedesca Sabine Spitz.

Il podio femminile 2016 (foto archivio Uci)

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità