#MYSKYRACE, la ISF lancia il progetto per le corse Skyrunning

0
#MYSKYRACE, il nuovo progetto si lega anche al tracciato della suggestiva Limone Extreme di Limone Sul Garda, come sempre testimoniata dagli scatti fotografici di ©iancorless.com

Se al momento i calendari delle gare sono ancora fermi, la ISF – International Skyrunning Federation, bypassa la cancellazione di tutte le gare in programma, presentando il programma #MYSKYRACE concentrandosi sull’allenamento all’aperto e la programmazione di una gara futura, grazie allo sviluppo di un algoritmo estremamente avanzato.

ISF precorre i tempi

Sin dalla sua nascita, la ISF, fondata in Svizzera nel 2008, ha sempre cercato di sviluppare protocolli di gara e allenamento che considerassero come base la salute reale degli atleti in gara.

Certo, la performance al primo posto ma, come ribadisce spesso il suo presidente dell’ISF Marino Giacometti, la performance non può prescindere dalla salute e dall’incolumità degli atleti.

I percorsi di gara sono sempre stati monitorati con attenzione, metro per metro, definendo una scala di difficoltà e livello tecnico.

Oggi ISF può considerarsi tranquillamente in una posizione di privilegio r

Per questa ragione, gli studi sviluppati dall’ISF sui comportamenti del corpo umano sulle lunghe distanze, i grandi dislivelli metrici, la privazione del sonno, hanno sempre rispettato un protocollo molto rigido.

Un “bagaglio culturale” incredibile che l’ISF ha coltivato con grande attenzione nel corso degli anni e che hanno permesso la presentazione di questo nuovo progetto.

Maggio, addio lockdown sportivo?

In molti Paesi le limitazioni per le attività all’aperto sono state tolte o ridotte a maggio, anche se il distanziamento sociale resta in vigore.

Anche l’Italia ha vissuto 55 giorni giusti di lockdown totale che hanno cambiato di molto le nostre abitudini. Adesso possiamo nuovamente correre all’aria aperta ed è ora di rifarlo sul serio.

Allenarsi sui percorsi di gara dell’ISF si può!

Attraverso #MYSKYRACE è possibile offrire in anticipo agli skyrunner di ogni livello un’unica proiezione del proprio potenziale in una gara specifica.

In parole povere io posso allenarmi sul percorso di gara non solo testando la mia preparazione, ma facendo una vera e propria preparazione direttamente sul percorso di gara che vorrò affrontare.

Ma sino a qui non sembra che ci sia nulla di nuovo…eccetto il fatto che ISF permette di rilevare e pianificare una serie di dati supplementari, grazie proprio all’algoritmo di cui parlavamo prima.

Il progetto #MYSKYRACE si basa su un esclusivo algoritmo sviluppato grazie a studi scientifici condotti sugli skyrunner negli anni ed è stato ulteriormente elaborato.

Analisi Biometrica per correre  come in gara

L’analisi di milioni di dati permette così di potersi porre obiettivi personali in modo semplice ed efficace.

Per la prima volta, informazioni personalizzate basate sulla biometrica aiuteranno gli skyrunner a conoscere il loro tempo finale stimato e il consumo calorico per pianificare la nutrizione.

Saranno inoltre forniti ulteriori dati come:

  • body mass index
  • livello di preparazione

E confrontati con altri livelli, così come dati tecnici del percorso quali:

  • dislivello in salita
  • dislivello in discesa,
  • pendenza
  • quota

I percorsi della ISF Certified Course

Gli atleti potranno scegliere i percorsi tra quelli di alcune gare selezionate dalla lista degli ISF Certified Course. Poiché gli allenamenti sono stati del tutto o in parte vietati in molti Paesi durante il lockdown, i tracciati sono tutti al di sotto delle quattro ore per il vincitore, con meno di 2,500m di dislivello positivo. Con il progredire della stagione, saranno aggiunti più percorsi.

#MYSKYRACE strumento per gli organizzatori

Se il futuro delle gare vede come grossa possibilità quella delle partenze scaglionate, i dati raccolti da #MYSKYRACE potranno essere veramente molto utili.

#MYSKYRACE porta infatti grossi benefici anche agli organizzatori.

Sapere il livello dei propri partecipanti è importante per la sicurezza e può essere utile per organizzare partenze differenziate e stabilire i cancelli orari.

C’è anche l’assicurazione

Per dormire sonni tranquilli, una copertura assicurativa valida sia per gareggiare sia per l’allenamento è stata integrata nel progetto (copertura momentaneamente valida solo in Europa).

Il via al progetto #MYSKYRACE è dato con una prova gratuita. Il piano personalizzato può essere acquistato con una scelta di tre gare dalla lista per € 10.

Con posticipazioni e cancellazioni che fioccano, #MYSKYRACE è il modo ideale per motivare i corridori a conoscere il proprio potenziale – a casa, in allenamento o in una gara vera e propria – prima della partenza!

Questo è solo il primo passo del progetto #MYSKYRACE, che continuerà a svilupparsi lungo la stagione per dare benefici sia agli atleti, sia agli organizzatori.

 

Articolo precedenteTragedia in Olanda: cinque surfisti perdono la vita a Scheveningen beach
Articolo successivoNino Schurter compie 34 anni ed è pronto per tornare a correre
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui