Home Mtb Eventi Platt e Huber già in gran forma

Platt e Huber già in gran forma

0

Va avanti il cammino di avvicinamento all’Absa Cape Epic, la più importante prova a tappe del calendario internazionale prevista a marzo. Nell’ultima settimana si è disputata quella che viene considerata la prova generale introduttiva, la Tankwa Trek sempre in Sud Africa, tre tappe rispettivamente di 89, 87 e 89 km, un test probante per molti team già iscritti alla gara più importante. La gara ha confermato come il Team Bulls del tedesco Karl Platt e dello svizzero Urs Huber, già vincitori lo scorso anno e primi anche alla Cape Epic, siano già in forma ideale. La coppia ha dominato la competizione vincendo tutte e tre le tappe, finendo con 8’55” sul Team Telkom dei locali Waylon Woolcock e Hendrik Kruger, terza posizione per altri due sudafricani, il Nad Pro Team Mtb di Nico Bell e Gawie Combrinck a 11’29”. Altre coppie candidate alla vittoria alla Cape Epic hanno mostrato di essere ancora in ritardo di condizione come la Topeak Ergon dell’austriaco Alban Lakata e del ceko Kristian Hynek, quinti a 15’25” senza uno squillo nel corso della gara.

Platt e Huber, bis al Tankwa Trek (foto organizzatori)

Fra le donne dominio incontrastato del Team Meerendal/CBC della svizzera Esther Suss e della svedese Jennie Stenerhag che hanno chiuso con 11’39” sulle locali dell’Omx Pro Yolande De Villiers e Mariske Strauss, terze a 29’57” Candice Lill e Vera Adrian del Dormakaba. Solo quarte le favorite della vigilia, l’altro equipaggio del Meerendal CBC formato dalla svizzera Cornelia Hug e dall’olandese Hielke Elferink a 51’59”.

IN CILE PRIMO ACUTO DELLA MARCELLINI

Dalla Marathon alla downhill, dall’Africa all’America e precisamente al Cile dove si è svolta la seconda e ultima prova dell’Ixs Downhill Cup South America, a Quillan, dove si è registrata la bella vittoria di Alia Marcellini,l’azzurra che in 4’06”801 ha dominato la competizione con la locale Renata Wiese seconda a 1’08”557. Sorpresa in campo maschile con il cileno Maurizio Acuna che in 3’15”790 ha beffato per 1”025 il colombiano Marcelo Gutierrez Villegas, vincitore della prima prova e grande favorito della vigilia. Terza posizione per l’argentino Jeronimo Paez a 3”714.

Spettacolare il percorso di Quillan (foto organizzatori)

NELL’ENDURO UN MESSAGGIO DI CLEMENTZ

Cile teatro anche nell’Enduro con l’edizione 2017 dell’Andes Pacifico su cinque tappe, con al via molti dei big della specialità. A spuntarla, dando un chiaro messaggio in vista delle World Series, è stato il francese Jerome Clementz, primo in quattro tappe su cinque e alla fine primo con 50”14 sul cileno Milciades Jaque, unico a interrompere la serie vincente del transalpino nella quarta tappa. Terzo l’altro francese François Bailly-Maitre a 1’20”43. Fra le donne successo per la grande britannica Tracy Moseley, prima con 14’32”28 sulla canadese Emily Slaco e 14’37”35 sulla cilena Florencia Espineira.