Home Mtb Eventi Sabato gli Europei Giovanili di ciclocross

Sabato gli Europei Giovanili di ciclocross

0

Sabato gli Europei Giovanili di ciclocross

Sotto l’egida dell’Uec (Unione europea del ciclismo) si disputerà sabato 8 novembre a Lorsch, in Germania, l’undicesima edizione dei campionati europei di ciclocross per le categorie agonistiche maschili Juniores ed Under 23, per donne Juniores ed Under 23 (categoria unica) e donne Elite. A presiedere la giuria dell’importante rassegna continentale è stato designato il nostro connazionale Ernesto Maggioni, complimenti!

Lorsch, subentrata per rinuncia di St. Wendel, altra località tedesca, già sede di mondiali ciclocross, è una cittadina di dodicimila abitanti nella regione dell’Assia, conosciuta per la sua abbazia, classificata come patrimonio dell’umanità dall’Unesco e si trova a circa sessanta chilometri a sud di Francoforte sul Meno.

Il giorno dopo sul medesimo circuito di 2600 metri si svolgeranno le prove continentali riservate alle categorie ciclo amatoriali Master ed a conclusione dell’intenso week-end (ore 15,15) si disputerà la “City Cross Cup”, gara del calendario Uci (C/2) riservata alla categoria uomini Elite. Dalla prossima stagione anche quest’ultima categoria, per la prima volta, concorrerà all’assegnazione del titolo europeo.

A questo proposito giova ricordare che l’anno scorso a Mlada Boleslav, nella Repubblica Ceca, fu inserita per la prima volta la categoria Donne giovani (17-22 anni) che registrò il successo dell’allora diciannovenne Annefleur Kalvenhaar, deceduta lo scorso mese di agosto a Meribel, sulle Alpi francesi, dove era in svolgimento l’ultima prova della Coppa del mondo di mountain bike.

Alle spalle della sfortunata ragazza olandese si classificarono Sabrina Stultiens e l’azzurra Alice Maria Arzuffi, seguita dalle colleghe italiane Elena Valentini (quarta) e Chiara Teocchi (ottava). Un successo collettivo della squadra azzurra del CT Fausto Scotti che, per la questa occasione, ripropone Arzuffi e Teocchi con l’inserimento di Alice Torcianti; tre ragazze che si sono già messe in evidenza nelle gare disputate in Svizzera e nelle due prove del Giro d’Iitalia ciclocross di Fiuggi e Portoferraio.

Nella categoria donne Elite, assenti l’iridata Marianne Vos e la nostra Eva Lechner, vice campionessa del mondo, si ripropone per una possibile conferma l’inglese Helen Wyman la quale l’anno scorso precedette la sua connazionale Nikki Harris e la francese Lucie Chainel-Lefevre (moglie del corridore professionista Steve Chainel). Ma nelle gare già disputate, in questo scorcio di stagione, sono apparse in grande forma la belga Sanne Cant e l’olandese De Boer, due giovani che aspirano a scalzare dal podio le tre mature medagliate della scorsa edizione.

Nella gara degli Under 23 non prenderà il via il diciannovenne olandese Mathieu Van der Poel, medaglia d’argento l’anno scorso alle spalle del belga Michael Vanthourenhout, campione continentale in carica il quale, viceversa, ha confermato la sua presenza, al pari del connazionale Wout Van Aert, iridato della categoria, vittorioso nella recente gara open “Koppenbergcross”.

Il forfait di Van der Poel è giustificato dal suo impegno, domenica prossima, nella terza prova del Superprestige, avendo già vinto quella d’apertura a Gieten ed essendo secondo nella classifica provvisoria con un solo punto di distacco da Lars Van der Haar e Sven Nys.

La nostra punta, in questa gara, sarà Gioele Bertolini (coetaneo di Van der Poel), quinto nella prima prova di Coppa dle mondo a Valkenburg e vittorioso nelle prove open delle prime due tappe del Giro d’Italia ciclocross. Con il pimpante Bertolini, talento del fuoristrada, il CT Scotti schiera Nadir Colledani, il brillante atleta friulano terzo assoluto nella tappa di Portoferraio, all’Isola d’Elba, del Giro d’Italia ciclocross, dopo essere stato a lungo al comando della gara assieme al vincitore Bertolini. Lotteranno per il podio i francesi Fabien Doubey e Clement Venturini, l’olandese Stan Godrie ed il ceco Adam Toupalik.

Nella categoria Juniores, infine, passato di categoria il detentore del titolo Yannick Peeters, si propone come grande favorito Eli Iserbyt, anh’esso belga, vincitore della recente prova di Coppa del mondo a Valkenburg dove si misero in bella evidenza i nostri azzurrini, specie Stefano Sala (sesto) e Giorgio Rossi (settimo). Con loro il CT Scotti ha selezionato Antonio Folcarelli, Federico Mandelli, Jakob Dorigoni ed Edoardo Nichele.

Il nostro vivaio cresce, di anno in anno, grazie all’impegno delle società sportive e dei comitati regionali che operano con razionale sinergia con il CT Fausto Scotti e con la competente commissione tecnica federale. Crescono e si divertono, tutto ciò è veramente importante.

Ufficio stampa Fci