Pubblicità

SCARPA, un sales meeting virtuale per tornare a crescere

0

SCARPA ha organizzato due giorni di incontri online con la sua rete di distribuzione globale per presentare tutte le novità della SS2021

SCARPA, azienda italiana leader nella produzione di calzature da montagna e per le attività outdoor, ha concluso il suo primo Virtual Sales Meeting, con cui ha riunito tutta la sua rete di distribuzione globale e presentato le nuove collezioni per il 2020/2021.

Si è trattato del primo grande evento aziendale organizzato dal brand veneto dopo la pandemia, con oltre 85 paesi collegati per seguire le presentazioni e partecipare ai meeting one-to-one. Una modalità innovativa, quella dell’incontro virtuale, resa necessaria dall’emergenza sanitaria ancora molto grave in tante parti del mondo.

Nonostante le tante incertezze, siamo ottimisti” ha rassicurato il presidente Sandro Parisotto. “Mai come ora le persone hanno voglia di stare nella natura e all’aria aperta, dopo tanti mesi di lockdown. Con un’attenzione ancora maggiore alle richieste del mercato e la nostra capacità di creare prodotti innovativi siamo certi di poter recuperare velocemente dopo questa fase così difficile per tutti.”

Obiettivi per il futuro

All’iniziativa ha partecipato tutto il management di SCARPA, compresi il presidente Sandro Parisotto, a cui è stato affidato il discorso di apertura, e l’amministratore delegato Diego Bolzonello. L’azienda ha fatto il punto sulle difficoltà causate dal COVID-19. In particolare la chiusura degli stabilimenti per circa due mesi. Ha anche tracciato la strada per ripartire e tornare presto a crescere ai ritmi abituali. Tra le aree su cui puntare per il prossimo triennio c’è il rafforzamento delle categorie trail running e climbing. Ambiti in cui l’azienda ha ancora importanti margini di crescita, e una migliore gestione della logistica per guadagnare velocità e flessibilità nel servire i clienti. Parola d’ordine sarà poi la sostenibilità, un concetto che farà sempre più parte delle attività dell’azienda.

 

Anticipazioni 2021: arriva la nuova scarpa da avvicinamento Rapid

Nella prossima Spring/Summer SCARPA presenta una novità tra i modelli da avvicinamento: Rapid è progettata per muoversi velocemente su terreni montani e si rivela prestante nelle discese ripide da affrontare in totale sicurezza e rapidità; la new entry della categoria approach è ideale sia per trail tecnici che in fase di avvicinamento alla parete da scalare, risulta facile da attaccare all’imbrago e consente di muoversi in piena libertà. La nuova suola Agility, in mescola Vibram, presenta un’intersuola in EVA con densità differenziate per attutire gli impatti e aumentare il comfort

Rapid approach

RAPID è la scarpa da avvicinamento progettata per muoversi velocemente su terreni montani. Ideale per trail tecnici, in fase di avvicinamento alla parete da scalare. Facile da attaccare all’imbrago e prestante nelle discese ripide e veloci. La nuova suola Agility, in mescola Vibram, presenta un’intersuola in EVA con densità differenziate per attutire gli impatti e aumentare il comfort.

CARATTERISTICHE
CALZATA: avvolgente e precisa, grazie al sistema costruttivo interno Sock-Fit LW by SCARPA che evita punti di compressione, fasciando il piede e garantendo una maggior stabilità laterale.

TOMAIA: mesh tecnico con gabbia esterna in TPU film termolsaldato di sostegno laterale, mesh anti pressione e anti urto sul collarino e linguetta per garantire durata e protezione nelle aree sensibili.

SUOLA: la nuova suola Agility presenta un’intersuola in EVA con densità differenziate per attutire gli impatti e aumentare il comfort. La stabilità viene supportata da un inserto in TPU collocato nella zona mediale mentre nell’avampiede è stato inserito il Dynamic Protection System (DPS) per una funzione di propulsione e reattività. Battistrada in mescola VIBRAM. Megagrip con climbing zone.

Articolo precedenteZ Schettewi entra nel team Naish
Articolo successivoKAME H1, il SUP tuttofare di JBAY.ZONE
Eva è nata e cresciuta a Roma, dove ha studiato giurisprudenza per capire che è una persona migliore quando non indossa un tailleur. Ha lasciato la grande città per lasciare che il vento le scompigliasse i capelli sulle montagne delle Alpi e presto ha scoperto che la sua passione per l’outdoor e scrivere di questa, poteva diventare un lavoro. Caporedattrice di 4outdoor, collabora con diverse realtà del settore outdoor. Quando ha finito di lavorare, apre la porta della baita in cui vive per sciare, correre, scalare o per andare a fare altre gratificanti attività come tirare il bastone al suo cane, andare a funghi o entrambe le cose insieme.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui