Scusi, ma quanto è grande il serbatoio?

0
Bosch PowerTube 625 Wh - Cannondale Moterra Neo
Bosch PowerTube 625 Wh

Ammettetelo, quando avete comprato la vostra automobile attuale, avete subito fatto questa domanda appena entrati in concessionaria? Portando il discorso dal mondo automotive a quello del ciclismo e in particolare delle eBike, come se un cliente entrato in negozio per comprarne una nuova, chiedesse come prima cosa quanto è capace la batteria della bici elettrica a cui è interessato e non altre caratteristiche molto più importanti, che determinano la guidabilità, il comfort, la sicurezza, e nel complesso il piacere nella guida. Senza dimenticare il prezzo, ovviamente…

Questa cosa sta sfuggendo di mano a molti, dai semplici appassionati agli operatori del settore, e ci mettiamo anche noi in mezzo anche noi che facciamo informazione. Sì, perché a volte, forse per pigrizia o per abitudine, a volte non mettiamo in primo piano gli aspetti che veramente contano nel comunicarvi i prodotti (dalle presentazioni ai test), facendo dei semplici copia&incolla, o poco più, delle informazioni veicolate direttamente dai vari brand.

Cannondale Habit Neo - action
Foto: Falk Wenzel

Tutti i fattori in gioco

Tornando al mondo dell’automotive, il discorso è semplice: il consumo di un’automobile e quindi la sua autonomia è determinata dallo stile di guida dell’automobilista e dai percorsi che affronta abitualmente, tra città, extraurbano, e autostrada. Più che dalla reale capacità del serbatoio, o ancora dalla dimensione degli pneumatici, dal peso in ordine di marcia, e anche e soprattutto dall’ indice di penetrazione aerodinamica (il caro e vecchio CX) e comunque della sezione frontale dell’automobile. Motivo per cui un SUV consuma (e inquina) più di una berlina a parità di motorizzazione.

Bosch Kiox - eBike
Modalità d’assistenza flessibile eMTB di Bosch – foto: Ale Di Lullo

Ripassiamo alla nostra cara e amata eBike, ci sono molti aspetti da considerare, come l’allenamento, il peso, il livello d’assistenza utilizzato, e come accade per l’automobile, anche i percorsi affrontati dal biker.

Qui la situazione è più complessa, perché non si pedala solo su asfalto ma anche off-road, su sterrate e sentieri che possono diventare ripidi e con fondo molto sconnesso o comunque ricco di ostacoli naturali, dove il motore deve supportare in modo adeguato la spinta muscolare, senza far perdere il controllo del mezzo.

Lato trasmissione con la batteria integrata Brose Battery 630 parzialmente estratta - eBike
Lato trasmissione con la batteria integrata Brose Battery 630 parzialmente estratta

Come misurare quindi la reale autonomia di una eBike?

La classica domanda da un milione di dollari. la base di partenza e affidarsi ai dati comunicati dai vari produttori di bici e comunque Power Unit. A seguire, imparare a conoscere bene la propria eBike e utilizzarla al meglio nelle varie condizioni a cui ci si trova di fronte, evitando di lamentarsi se l’autonomia finisce troppo rapidamente nel momento in cui si usa sempre un livello di assistenza troppo elevato anche per pedalare su strade lisce, scorrevoli e dalla pendenza moderata, a tutta solo per fare lo sborone. Per i più smaliziati, quando possibile, anche agire sulle opzioni del motore tramite la App dedicata per smartphone aiuta a bilanciare supporto e autonomia.

La batteria BH Bikes da 720 Wh in tutto il suo splendore - eBike
La batteria BH Bikes da 720 Wh in tutto il suo splendore

È vero, una batteria da almeno 600 Wh aiuta non poco rispetto a una da 500, per estendere il range del nostro divertimento. Ma non sono tutte rose e fiori, eh sì, perché più capacità significa anche maggiore ingombro, per i produttori che non hanno riprogettato la batteria curando anche questo aspetto per renderla compatibile con i telai precedenti, ma anche soprattutto più peso. In ogni caso, sul piatto della bilancia conta di più l’aumento di autonomia piuttosto che il prezzo da pagare in termini di peso.

Batteria Shimano BT-E8035 - eBike
BT-E8035-L è la nuova batteria integrata della gamma Shimano Steps con capacità di 630 Wh

Quindi come fare?

Accogliamo con grande piacere quelle novità che portano a una reale evoluzione e maturazione del settore della pedalata assistita, in questo caso l’aumento della capacità delle batterie però a parità di ingombro e, nella situazione ideale, con un aggravio di peso minimo e mantenendo la compatibilità con la precedente generazione di motore.

Insieme a questo ci auspichiamo la distribuzione di software di gestione più intelligenti e personalizzabili, la disponibilità di caricatori più compatti e leggeri (stesso augurio anche per i motori) oltre che a ricarica rapida, cosa utilissima quando si pedala a lungo, per esempio in montagna, e ci si ferma al rifugio (speriamo di tornarci presto questa estate, NDA) per il pranzo, approfittando della sosta per una ricarica parziale della propria eBike. Ma anche più stazioni di ricarica presso le Bike Destination e non solo (anche alcune piccole località si stano organizzando, per fortuna), per agevolare questa pratica, come una sorta di rete di distributori di carburante riprendendo il discorso dell’automotive.

Shimano E-Tube Ride App - eBike

L’industria della pedalata assistita riuscirà ad accontentarci?
Chi vivrà vedrà…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui