Pubblicità
Home Windsurf Foto Sottomarina 2 dicembre, il report e le foto
Pubblicità

Sottomarina 2 dicembre, il report e le foto

0

Se le previsioni per Sottomarina per domenica 29 novembre non ci avevano convinto in pieno preferendo rimanere nei nostri home spot gardesani, per questo mercoledì 2 dicembre la previsione era più che chiara: Bora scura, forte e fredda… come nelle migliori tradizioni! Ed è stato così!

Procediamo con ordine… sveglia alle 4:30 di mattina per arrivare in spiaggia a Sottomarina il prima possibile (anche perchè avevo 4 ore di lezione privata da fare… #waveclinic720). Già a Nago, il paese sopra Torbole, nevicava. Purtroppo la neve in autostrada ci ha allungato il viaggio più del previsto. A Vicenza c’era 1 grado sopra la zero e bufera di neve… non demordiamo e andiamo avanti. Arriviamo in Laguna, i gradi sono 4 e non piove nemmeno così tanto. Diamo un occhio alla webcam live e capiamo che sarà un big day.
Arriviamo al parcheggio In Diga poco prima delle 9, non c’è bisogno nemmeno di guardare il mare per la scelta della vela… la più piccola a disposizione va comunque bene. Armiamo le 3.7 e ci buttiamo in acqua.


Essendo Bora scura come da previsione la direzione del vento è molto più da nord e quindi perfettamente side, salti e surfate ad ogni bordo!!! Il vento rimane decisamente forte anche per la 3.7 fino alle 13, poi nel pomeriggio cala leggermente e rimaniamo a goderci onde di misura anche oltre i 3 metri fino al tramonto. Alle 16:30 quasi al buio disarmiamo e tornaimo a casa esausti.
Ecco le foto del temerario fotografo Aquila Wambli che ha deciso di seguirci in questa pazza avventura.

 

Articolo precedenteFabric light: le luci che non costano una follia
Articolo successivoConnected by Water, la storia del Big Wave Safety Movement
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità