Pubblicità
Home Windsurf Prodotti STARBOARD AIRPLANE, LA PRIMA TAVOLA DA WINDSURF GONFIABILE

STARBOARD AIRPLANE, LA PRIMA TAVOLA DA WINDSURF GONFIABILE

0

 

Starboard non è l’unica azienda che sta lavorando al progetto delle tavole da Windsurf gonfiabili, ce n’è sono sicuramente almeno altre due… il brand di Svein Rasmussen è stato il primo però a lanciarlo ufficialmente. Nel SUP i gonfiabili hanno raggiunto e superato in termini di numeri di vendita le tavole in composito. Succederà lo stesso nel Windsurf?
Stiamo parlando della prima tavola da Windsurf gonfiabile, che non vuol dire un WindSUP gonfiabile, ma una vera e propria tavola da Windsurf planante!
Nelle prossime settimane avremo modo di provare questa tavola e vi riporteremo le nostre impressioni… stay tuned. Intanto abbiamo intervistato Tiesda You, marketing manager di Starboard, che ci ha spiegato molte cose interessanti sul progetto AirPlane.

SB_WS_DY4_D1_1011-copy

Ciao Tiesda ci puoi dire come, quando e perchè avete iniziato a pensare e a realizzare la nuova tavola gonfiabile da windsurf?
È ormai da un anno e mezzo che ci stiamo lavorando. Non era una scelta consapevole, volevamo solamente sperimentare e divertirci un po’.
Molte aziende stavano cercando come aggiungere e stabilizzare i rails sulle tavole gonfiabili, utilizzando componenti stampate molto rigide, con EVA o altri materiali disponibili, quest’idea non è assolutamente nuova.
Abbiamo semplicemente provato un approccio leggermente diverso ed abbiamo riscontrato ottimi risultati, veramente ottimi! Le AirPlane hanno superato notevolmente le nostre aspettative, specialmente la AirPlane 255.

SB_WS_DY7_D4_6168-copy

Pensi che l’AirPlane rappresenti un’innovazione rivoluzionaria nel mondo windsurfistico?
Assolutamente no, ma è solo l’inizio di una lunga serie di tavole gonfiabili plananti. Il prossimo passo sarà riuscire a fare lo stesso anche con il rig. La cosa interessante è che poi puoi avere anche la tavola gonfiabile da SUP, tutto comodamente nel bagagliaio della tua macchina. Tre materiali, tutti in molto meno spazio rispetto a prima, pronto per qualsiasi evenienza e sfruttare al meglio le condizioni!

L’Airplane è una tavola Freeride?
L’Airplane è la prima tavola planante gonfiabile da windsurf.

È abbastanza rigida?
Ci vogliono circa 18 PSI per avere una tavola sufficientemente rigida. È la stessa pressione che usiamo per le nostre tavole gonfiabili da SUP e WindSUP.

Airplane-Action-1

Non c’è però il rischio che lo shape si deformi ad esempio durante la strambata o facendo qualche piccolo salto o in altre situazioni di particolare stress in cui c’è molto pressione applicata sulla tavola?
In strambata lo shape rimane assolutamente stabile. La grossa poppa non è assolutamente un problema. Il punto delicato sono più che altro i rails arrotondati. Il bordo del rail, infatti, risulta piuttosto piccolo e capita quindi che se si applica troppa pressione, ad esempio in curva alla massima velocità, la tavola parta in spinout perchè c’è troppo poco spigolo per far presa. Appena però capisci il meccanismo, puoi perfino pompare sulle gambe in modo che la tavola si deformi leggermente in modo da curvarsi e subire un effetto molla all’uscita della strambata, venendo riproiettato in avanti a tutta velocità. È veramente divertente.

Per quanto riguarda invece il piede d’albero, le scasse, le strap… sono abbastanza “rigide”?
Le pinne e le scasse sono perfette, utilizzando la tecnologia FAST box inventata da noi in Starboard. Sostanzialmente, c’è un buco nella tavola in cui inserire la pinna quando è circa gonfiata a metà. Arrivando poi alla massima pressione, la scassa si stringe e l’espansione funge come una pinza, assicurando un’ottima presa sulla pinna inserita in precedenza.

SB_WS_DY4_D1_0988-copy

Puoi illustrarci qualche differenza tra il WindSUP e l’Ariplane?
I WindSUP sono le tavole gonfiabili multiuso, iper-accessibili, che permettono l’utilizzo sia come SUP che come tavola da windsurf con vento leggero, oppure per imparare e progredire, fino ad arrivare alla planata.
L’Airplane è una tavola gonfiabile dedicata al windsurf in planata, risultando quindi anche più performante, ed offrendo l’incredibile vantaggio di occupare una frazione dello spazio rispetto ad una tavola dello stesso volume. Il design ultra compatto, infatti, permette di portarsela comodamente nel bagagliaio della macchina.

Quanto va veloce l’Airplane?
È eccezionalmente veloce, molto eccitante. Prima di provarla, logicamente, pensi sarà morbida e lenta… però poi ti rendi conto di essere alla massima velocità ed in piena potenza, ed a malapena si nota la differenza!
La sensazione di velocità di punta e divertimento è uguale ad una tavola normale, ma ora si sente molto di più anche la sensazione delle onde e le vibrazioni dal planare così veloce sull’acqua.

Quanto è veloce rispetto alle tradizionali tavole in carbonio dello stesso range?
È veramente performante e divertente. Quando parli di gonfiabile, la gente immediatamente ha l’idea che si tratti di un giocattolino con performance ridicole.
Se però dovessi provare un’AirPlane 255, ti renderai immediatamente conto dei passi da giganti che sono stati fatti in termini di tecnologia gonfiabile. Siamo arrivati a 27 nodi con una 6.5m in una giornata normale a Maui. E siamo solo all’inizio. Direi che è paragonabile a tavole come la GO Windsurfer o la Rio.

Perchè si dovrebbe comprare una tavola Airplane?
Perchè è una tavola divertentissima e offre un nuovo livello di divertimento, anche in condizioni marginali. Devi provarla tu stesso per crederci.

Che tipologia e misure di vele si possono usare con le tavole Airplane?
La 255 è il nostro modello più divertente, ed è anche il più indicato per il freeriding ed i ragazzini che vogliono imparare. Per quel modello, ho testato le misure dalla 4.5 alla 7.5. Per i ragazzini, invece c’è anche una mini vela 2.0m disponibile.
Le altre due misure, la 285 e 300, hanno sostanzialmente lo stesso range di vele. Non ho provato con misure superiori perchè poi peserebbero troppo per la tavola. Più piccola la vela, meglio è.

SB_WS_DY7_D4_6163-copy

Quanto pesano le tavole?
AirPlane 255: 11.4 kg (12.8kg completamente equipaggiata con strap e pinna).
AirPlane 285: 13.4 kg (14.8kg completamente equipaggiata con strap e pinna).
AirPlane 285 daggerboard: 12.8kg (18.5kg completamente equipaggiata con strap, pinna, deriva e fodero per la deriva).
Questi pesi sono comparabili con le tavole rigide della stessa misura, come la GO o Rio. È da notare che questi pesi sono delle tavole di pre-produzione, potrebbero variare un leggermente entrando in produzione.

Cosa puoi dirci invece della longevità della tavola?
Quando si tratta di longevità, è tutta una questione di cura e manutenzione. Possono durare una vita senza riparazioni, a parte il “viaggio” occasionale per riparare qualche ding o piccolo buco, proprio come le gomme della bicicletta!

Ci vuole molto potenza / fatica per gonfiare la tavola alla perfezione?
No, non troppo. Ci vogliono circa dai 5 ai 10 minuti. Puoi anche usare una pompa elettrica, ma bisogna assicurarsi di raggiungere almeno i 18 PSI.

Che tipi di accessori sono compresi nel “pacchetto” completo con la tavola?
Nella sacca, oltre alla tavola gonfiabile, c’è anche la pompa, le scasse e le pinne. Le strap sono parte integrante della tavola.

Quanto costerà la tavola al pubblico?
Il prezzo sarà simile al GO 2016.

SB_WS_DY7_D4_5104-copy

Quali sono le misure disponibili, e quali sono le differenze?
Le AirPlane sono attualmente in 3 misure per il windsurf: 255cm, 285cm e 300cm.
La 300cm ha una deriva retraibile, munita anche di flaps in gomma per non far turbolenza.
La 285cm è disponibile sia con la deriva retraibile e con una pinna centrale.
La 255cm è disponibile solo con pinna centrale.
La pinna centrale, infatti, le rende perfette per sfruttarle al meglio come windsurf, potendo anche facilmente insegnare ai tuoi amici come fare windsurf.
Gli Inflatable WindSUP sono disponibili anche per i ragazzini, fino alla 12’6” Touring shape, sia in costruzione Deluxe tech (più rigida, con costruzione 6” drop-stitch e fodero per la deriva) o la Zen tech (più leggera con costruzione 5” drop stitch, con solo pinna centrale). Tutti i modelli hanno tecnologia Rail Edge.

Cosa vedi il futuro delle Airplane?
Le AirPlane sono tavole che possono aiutarci a varcare porte sconosciute: abbiamo infatti a disposizione delle tavole altamente performanti, con un ottimo rapporto qualità prezzo e molto durevoli, che, essendo gonfiabili, sono anche comodissime ed user friendly.
Spero che l’invenzione delle AirPlane diventi un’importante pietra miliare per l’evoluzione del materiale da windsurf, portando così lo sport a nuovi livelli, e soprattutto rendendo lo sport appetibile al grande pubblico, che potrà sfruttare moltissime condizioni ed utilizzi.

Come vedi il futuro del Windsurf?
Possiamo ancora fare tantissimo. Abbiamo iniziato a lavorare su modelli più performanti, con misure più piccole, leggere e costruzioni tecnologiche e molto altro.
Le tavole gonfiabili da windsurf potranno diventare iper-performanti molto velocemente. È sicuramente un momento molto eccitante per essere un designer.

16_WindSUP_AirPlane255 _MG_7350 _MG_7349

AirPlane[2]-1AirPlane[2]-2

INTERVISTA DI 4Windsurf FONTE 4Windsurf n° 167
FOTO John Carter

Articolo precedenteFallen Shoes: Collezione Autunno Inverno 2015/16
Articolo successivoL’Italia ad Eurosurf 2015: report day 1
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.
Pubblicità