Starboard le novità 2019

0

La nostra presentazione delle nuove tavole e vele 2019 di Starboard la avete già potuta leggere sul numero di 4Windsurf di agosto-settembre. Ora la trovate anche qui online.

Catalago tavole 2019 wave-freestyle: 2019 Starboard Wave and Freestyle Collection – Version 01

Catalogo foil 2019: 2019 Foil Collection by Starboard

KODE FREEWAVE

Vincitore del test Planchemag 2017, il Kode FreeWave è la tavola di Starboard crossover veloce / freestyle / freeride. Ogni misura è progettata per essere utilizzata sia nella configurazione Thruster per maggiore manovrabilità e aderenza, sia nella configurazione a Single Fin per una maggiore velocità.
Per il 2019 Starboard propone il suo Kode Freewave con una nuova tecnologia, la balsa naturale in grana fine copre il bottom della tavola, fornendo estrema rigidità e peso ridotto. Il deck inoltre è rinforzato nelle aree di maggiore stress. Questo modello è anche disponibile con costruzione Carbon Reflex. Questa è la costruzione di punta di casa Starboard, più esclusiva e in edizione limitata che combina il sandwich UltraCore con il carbonio biassiale più leggero.

FLARE

La tavola freestyle dedicata di Starboard progettata da un team di star: Sarah-Quita Offringa, Taty Frans e Remi Vila.
Per quest’anno Starboard propone nuovi litraggi: 87, 93,103 e 113.
Nuova shape e nuovo volume quest’anno per l’87 litri. Si tratta di una tavola molto compatta di soli 210 cm, 13 cm più corto del 93, e solo 60 cm di larghezza. Questa tavola da freestyle è dedicata a bambini e rider leggeri. La lunghezza ridotta favorisce le rotazioni e i trick doppi. Inizialmente questo modello è stato progettato per i bambini, ma si è rilevata un’ottima tavola per i rider anche in caso di vento forte.

Con i Flare 2019 la Starboard ha introdotto il concetto di poppa super-spessa. Il 93 lt. è abbastanza compatto con 223 cm e 63 cm di larghezza.
Tecnologia: Carbon Reflex. È la costruzione di punta di Starboard, più leggera ed esclusiva che utilizza la fibra di carbonio bi-assiale più leggera per una flessibilità e una risposta eccezionale.

 

 

ULTRA KODE

Inizio modulo

Fine modulo

La tavola wave magica di Starboard ultra-allrounder. Thruster, quad o twin, è il dream wave board del Dream Wave Team. Cinque Starbox leggere hanno lo stesso peso di tre finbox per pinne normali, quindi la versatilità non ha prezzo.
La scelta dei campioni Jaeger Stone, Philip Köster, Daida e Iballa Moreno.

La nuova forma della poppa con spigoli arrotondati semplifica le curve. Sono diventati più tolleranti sulle onde, rendendoli ancora più facili da portare rispetto allo scorso anno. Nuova tecnologia: balsa di lino. La balsa naturale in grana fine copre il bottom della tavola, fornendo alla tavola più rigidità e peso ridotto. La coperta utilizza fibre di lino unidirezionali naturali con strisce di carbonio per rinforzare e irrigidire le sezioni più stressate. Una fascia perimetrale Carbon-Innegra aggiunge ulteriore forza.
La seconda opzione tecnologica è Carbon Reflex. È la costruzione di Starboard più leggera, esclusiva e in edizione limitata che utilizza la fibra di carbonio bi-assiale più leggera per una flessibilità e una risposta eccezionale.

Articolo precedenteGoya 2019, le nuove tavole e vele
Articolo successivoEndura rinnova la collezione MT500
Ciao a tutti, sono Fabio Calò (ITA-720), ho iniziato a fare windsurf all’età di 13 anni e da quel momento è diventata la mia più grande passione, la mia vita. Finiti gli studi universitari ho iniziato a lavorare in un negozio di windsurf a Torino, poi agente di commercio e nel 2006 è iniziata la mia grande avventura con la redazione di 4Windsurf e poi anche di 4Sup. Sono stato campione italiano Wave di windsurf nel 2013 e 2015, altri ottimi risultati agonistici gli ho ottenuti anche nel freestyle sia in Italia che in Europa. Dal 2017 sono il direttore di una delle scuole più importanti del Lago di Garda, il PierWindsurf. Trasmetto la mia passione con progetti dedicati ai giovani come il Progetto Serenity di Malcesine, e organizzo Wave Clinics nel periodo invernale. Vivo a Torbole sul Garda e respiro l’aria del windsurf 365 giorni all’anno.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui