Pubblicità
Home Running Eventi Südtirol Drei Zinnen Alpine Run di Mäkäräinen e Mamu

Südtirol Drei Zinnen Alpine Run di Mäkäräinen e Mamu

0
Südtirol Drei Zinnen Alpine Run
Südtirol Drei Zinnen Alpine Run

La Südtirol Drei Zinnen Alpine Run 2021 si riconferma anche per questa edizione un successo con le rispettive vittorie dei fuoriclasse Petro Mamu (Eritrea) tra gli uomini e Kaisa Mäkäräinen (Finlandia) tra le donne.

Si ringrazia per le foto Harald Wisthaler

Nel 2022 una nuova distanza “trail” da 54k

La 24a Südtirol Drei Zinnen Alpine Run si riconferma gara prestigiosa. Condizioni meteo perfette hanno fatto da cornice ad un evento perfetto, con le vittorie di Petro Mamu (Eritrea) e Kaisa Mäkäräinen (Finlandia). Gli organizzatori sono molto motivati e così per il prossimo anno, in occasione del 25° anniversario, si aggiungerà un percorso trail di 54 chilometri e circa 4000 metri di dislivello.

Rigide misure sanitarie rispettate!

La Südtirol Drei Zinnen Alpine Run di sabato 11 settembre si è dovuta svolgere con rigide misure di tutela sanitaria in seguito alla pandemia di coronavirus, come avvenuto anche l’anno scorso.

Le parole di Gottfried Hofer

A capo del comitato organizzatore

“Anche questa volta è stata una bella festa della corsa, con condizioni climatiche ottimali che tutti i partecipanti hanno potuto apprezzare in modo evidente. Con circa 800 iscritti possiamo essere più che soddisfatti. Soprattutto, considerando le condizioni di quest’anno particolare. Desidero ringraziare tutti i partecipanti per aver rispettato in modo estremamente disciplinato tutte le misure legate al coronavirus. Allo stesso tempo il mio ringraziamento va ai numerosi aiutanti che rendono possibile organizzare un evento come la Südtirol Drei Zinnen Alpine Run”.

Il nuovo percorso trail

Allo stesso tempo è stato dato un assaggio della 25a edizione che andrà in scena sabato 10 settembre 2022. In quell’occasione non si terrà soltanto l’amata corsa in montagna sul percorso originario (17 km/1333 m di dislivello), ma si svolgerà anche un trail.

Le parole di Artur Hackhofer

Responsabile del percorso

“Il nuovo percorso, che si aggiunge a quello classico, è lungo 53,8 chilometri durante i quali si dovranno affrontare circa 4000 metri di dislivello. La partenza avverrà alle ore 5 a Sesto. I partecipanti si dirigeranno quindi verso la Helmhaus, correranno lungo la Catena Carnica fino a Passo di Monte Croce, proseguiranno verso la Croda Rossa e da lì scenderanno fino al rifugio di Fondovalle. Da lì si immetteranno sul percorso classico, passeranno per i rifugi Comici e Pian di Cengia e arriveranno al rifugio Locatelli. Passando per le tappe al rifugio Tre Scarperi e a Monte Casella, i trail runner scenderanno al traguardo a Sesto.”

Iscrizioni aperte tra poche settimane

Così tra un anno i partecipanti non avranno che l’imbarazzo della scelta. Tra alcune settimane sarà possibile iscriversi alla 25a Südtirol Drei Zinnen Alpine Run e alla prima edizione del trail. Gli organizzatori comunicheranno per tempo l’apertura delle iscrizioni.

 

 

Articolo precedenteItalian Bike Festival 2021: le novità, prima parte
Articolo successivoLiv Langma Andvanced Pro Disc 1, che bella bici
Daniele Milano nasce una buona cinquantina di anni fa in Valle d’Aosta. Cresciuto con la montagna dentro, ha sempre vissuto la propria regione da sportivo. Lo sci alpino è stato lo sport giovanile a cui ha affiancato da adolescente l’atletica leggera. Nei primi anni 90 la passione per lo snowboard lo ha letteralmente travolto, sia come praticante che come giornalista. Coordinatore editoriale della rivista Snowboarder magazine e collaboratore per diverse testate sportive di settore ha poi seguito la direzione editoriale della testata Onboard magazine, affiancando sin dal lontano 2003 la gestione dell’Indianprk snowpark di Breuil- Cervinia. Oggi Daniele è maestro di snowboard e di telemark e dal 2015 segue 4running magazine, di cui è l’attuale direttore editoriale e responsabile per il canale web running. Corre da sempre, prima sul campo di atletica leggera vicino casa e poi tra prati e boschi della Valle d’Aosta. Dal 2005 vive un po’ a Milano con la propria famiglia, mentre in inverno si divide tra la piccola metropoli lombarda e Cervinia. “La corsa è il mio benessere interiore per stare meglio con gli altri”

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Pubblicità