Pubblicità
Home Mtb Test Test in breve: Cannondale F-Si Hi-Mod Team
Pubblicità

Test in breve: Cannondale F-Si Hi-Mod Team

0
Cannondale F-Si Carbon Team Cannondale F-Si Carbon Team

La front F-Si Hi-Mod Team è il meglio – o quasi – nella serie Cannondale dedicata agli amanti del cross country race. Basata su un innovativo telaio in fibra di carbonio Ballistec Carbon Hi-Mod ed equipaggiata con il top in fatto di trasmissione, forcella e ruote – iconica SRAM XX1, nuovissima Lefty 2.0 Carbon 100 mm, lussuriosi cerchi Enve Carbon M50 su mozzi Lefty60/DT Swiss 350 – vanta un rendimento eccezionalmente equilibrato: super scattante nei rilanci e morbida nell’assorbimento delle sconnessioni del terreno. Ciliegina sulla torna, la piattaforma System Integration di Cannondale applicata a telaio, forcella e guarnitura.

P1140506_tn Cannondale F-Si Carbon Team: attacco pinza freno posteriore
P1140509_tn Cannondale F-Si Carbon Team: zona sterzo

Cannondale ha voluto ripensare il concetto di cross country, partendo da un telaio in fibra di carbonio basato sul concetto Ballistec: l’esclusivo processo consente di progettare e costruire una struttura con resistenza e rigidità ai massimi livelli. Il brand statunitense si è spinto oltre, con la cosiddetta “integrazione asimmetrica” Ai-Drivetrain: la F-Si sfrutta così foderi bassi cortissimi, con importantissime ricadute positive per il biker. Si parte da una trasmissione ottimizzata della potenza e si arriva a una guida più agile, passando per una ruota posteriore più rigida e robusta.

 

P1140511_tn Cannondale F-Si Carbon Team: reggisella curvo e sella Prologo
P1140499_tn Cannondale F-Si Carbon Team: la parte anteriore del telaio

Anche la geometria è stata oggetto di un importante fase di ricerca, sviluppo e prove sul campo. Cannondale ha ricercato la posizione perfetta per le gare cross country, il Sacro Graal di ogni produttore di bici in questo settore. Le quote sono attualissime, portando a una posizione centrale e allungata, con particolare attenzione alla postura delle braccia: assetto rilassato per assorbire al meglio gli urti e le asperità del terreni, e con un’angolazione pensata per aiutare al massimo sulle salite più ripide. Per la taglia L oggetto del nostro test in breve, abbiamo un piantone sella da 485 mm, un orizzontale virtuale da 622 mm, angolo sterzo e sella rispettivamente da 69,8° e 73,1°, carro da 429 mm, interasse da 1.122 mm, altezza del movimento centrale da 308 mm, per chiudere con una quota di reach da 425 millimetri.

P1140504_tn Cannondale F-Si Carbon Team: innesto dei foderi alti sul tubo obliquo
P1140505_tn Cannondale F-Si Carbon Team: scatola del movimento centrale oversize

Nel nostro test in breve, abbiamo apprezzato un comportamento eccezionalmente omogeneo nelle varie situazioni incontrate: salite e discese su strade sterrate di pendenza moderata o su sentieri più ripidi e tortuosi. L’assetto è pressoché perfetto e non necessita – o quasi – di adattamenti particolari in sella, a parte le minime variazioni sull’avanzamento/arretramento sella e sull’altezza dell’appoggio anteriore. La guida è incredibilmente precisa e reattiva, con un’ottima stabilità dello sterzo anche alle andature più elevate. Il merito principale è della nuovissima e super efficiente forcella Lefty 2.0 da 100 mm: rigida, fluida e leggera, per un controllo millimetrico su qualsiasi terreno. Apprezzabile anche il compromesso tra rigidità e comfort del retrotreno, che smorza con efficacia le piccole vibrazioni del terreno, aiutato anche dal particolare reggisella Cannondale F-Si SAVE 2 Carbon. Nel complesso ci è apparsa come una delle più efficaci e redditizie hardtail pensate per le competizioni cross country, una valida soluzione per l’agonista che vuole il massimo delle performance su ogni tipo di percorso.

Il listino è di 7.999,00 €, per la bici disponibile in sola colorazione Team Replica.

Info: Cannondale

Pubblicità