Pubblicità

Test Fizik: scarpe invernali Terra Artica X2

0
Fizik Terra Artica X2-cover
Fizik Terra Artica X2-cover
Dettaglio della linea pulita e della suola di Fizik Terra Artica X2
Dettaglio della linea pulita e della suola di Fizik Terra Artica X2

La struttura della tomaia è realizzata con la membrana eVent, un tessuto protettivo altamente traspirante. La particolarità di questo materiale è di avere uno speciale trattamento che permette di ridurre la percentuale di poliuretano (PU) utilizzato, così non viene avvolta l’intera struttura ma solo i singoli pori. In questo modo il tessuto ha la capacità di respirare più di altri materiali con caratteristiche simili. Per completare l’insieme è stata utilizzata la tecnologia ripstop, una soluzione in grado di ridurre la possibilità di strappi.

Chiusura Boa L6 e tessuto ripstop eVent
Chiusura Boa L6 e tessuto ripstop eVent

La chiusura di Terra Artica X2 è affidata al dispositivo BOA L6 e una zip che permette di chiudere il gambaletto che avvolge la caviglia. La suola presenta uno strato intermedio con struttura Eva, in grado di assorbire al meglio gli urti e garantire una camminata più confortevole, la parte esterna invece è affidata alla collaudatissima struttura progettata da Vibram. Infine punta tallone e le parti laterali più esposte sono state protette da una struttura in poliuretano termolaminato.
Fizik Terra Artica X2 sono disponibili in misura da 36 a 48 (mezzi numeri da 37,5 a 46,5), al prezzo di 280 €.

Generosa protezione in punta
Generosa protezione in punta
La suola Vibram
La suola Vibram

Il test

A prima vista Fizik Terra Artica X2 sembra una scarpa robusta e di sostanza, con una linea pulita ed essenziale. Una volta presa in mano si scopre un prodotto leggero. Come accennato inizialmente abbiamo avuto modo di utilizzare la scarpa Terra Artica X2 per un lungo periodo e in condizioni estreme: dal fango alla neve arrivando a provare la sua impermeabilità restando alcuni minuti con i piedi ammollo nell’acqua fredda di un torrente in montagna, oppure per parecchio tempo con le estremità immerse nella neve. Il risultato ci ha pienamente soddisfatti, la scarpa fa quello che promette. Il piede resta caldo e asciutto in ogni condizione di utilizzo, anche dopo uscite intense non si avverte né la sensazione di freddo e umido, né quella di avere il piede sudato. Un prodotto molto utile per chi non si fa scoraggiare dal clima ostile o desidera godere della MTB anche in condizioni che per altri possono sembrare proibitive.

Anche i guadi non fanno più paura
Anche i guadi non fanno più paura

In pedalata

La rigidità dell’insieme permette di trasmettere bene la spinta sui pedali ed è in linea con gli standard della categoria, i tecnici di Fizik sono riusciti ad ovviare a un problema che spesso si riscontra con calzature di questo tipo, quando la flesso estensione della caviglia risulta limitata dalla struttura della calzatura. In questo caso grazie al gambaletto in neoprene che avvolge bene la caviglia lasciandola però libera, viene garantita la necessaria libertà di movimento che assicura una pedalata fluida e rotonda.

Durante il test nella neve
Durante il test nella neve

Nei tratti di camminata la sensazione è buona, la tacchetta dello sgancio rapido non sporge, limitando così la possibilità di scivolare o ridurre la presa con il terreno. Nei tratti ‘alpinistici’, quando il portage si fa più impegnativo, la suola Vibram è una garanzia, sia che si tratti di terreno duro che di sassi. Unico appunto riguarda la chiusura, per chi ha un collo del piede basso sarà necessario provvedere all’inserimento di un plantare che rialzi di qualche millimetro la calzata, in modo da permettere un miglior serraggio, anche se questo resta l’anello debole di un prodotto che per il resto ha superato egregiamente tutti i test a cui è stato sottoposto.

Ottima la spinta anche i pedalata
Ottima la spinta anche i pedalata

Conclusioni

Con questo prodotto in casa Fizik hanno sicuramente centrato l’obiettivo, una scarpa pensata per i climi più rigidi che non è andata in crisi nemmeno a temperature che scendono sotto lo zero e con un utilizzo di lunga durata. Terra Artica X2 farà la gioia di chi ama mettersi alla prova anche durante la stagione rigida e che desidera andare alla ricerca di luoghi particolari anche durante il rigido inverno. Con un serraggio che permette di avvolgere in modo più sostenuto il piede avremmo trovato la scarpa perfetta.

Per maggiori informazioni: www.fizik.com/

[testo e foto: Marco Tagliaferri]

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui