Home Mtb Eventi Titan Desert dal sapore colombiano

Titan Desert dal sapore colombiano

0

Il vincitore della decima edizione della Titan Desert by Garmin è Diego Alejandro Tamayo (Zarabici-Trek) che ha dimostrato di essere il più forte degli oltre 600 partecipanti partiti il 27 Aprile scorso. Ibon Zugasti (Probike) è secondo, Juan Pedro Trujillo (Primaflor-Orbea), vincitore della tappa di oggi, si trova in terza posizione.

Finisce un’edizione storica della Titan Desert by Garmin con la vittoria del colombiano Diego Tamayo con un tempo totale di 22 ore, 45 minuti e 49 secondi. Ieri, dopo la mezzanotte si è risolta nel migliore dei modi la notizia del ritrovamento di un partecipante che si era perso durante la quinta tappa. Grazie all´ottima gestione della sicurezza all´interno della gara e all´aiuto delle forze marocchine, il biker infine è stato ritrovato in perfette condizioni fisiche. Dal lato sportivo, la Titan Desert è aggiunto un nuovo nome nel “golden book”, quello di Diego Alejandro Tamayo, 31enne colombiano che vive a Saragozza: è riuscito a superare tutte le avversità e ha battuto importanti nomi come Joseph Silva – vincitore di 4 tappe – poi Ibon Zugasti, Oscar Pereiro, Luis Pasamontes, l´olandese Bram Rood e Juan Pedro Trujillo.

Tamayo ha deciso per sé la gara nella tappa di navigazione chiamata Garmin, dove è stato il migliore tra i favoriti togliendo il podio a José Silva, vincitore della prima tappa e grande protagonista di questa edizione. Nella tappa di oggi, il colombiano ha dovuto battere solo Ibon Zugasti per garantirsi la leadership e per poter celebrare il suo trionfo. “Mi era tutto a favore per vincere, ma ho dovuto finire l’ultima tappa. Sono molto felice e voglio ringraziare tutta la mia squadra per questa vittoria. È il risultato di numerose ore di lavoro, per me è un sogno “, ha detto Tamayo promettendo di tornare l´anno prossimo per difendere il suo titolo.

Nella categoria femmine Mayalen Noriega ha ottenuto oggi la sua prima vittoria alla Titan, mentre la sua compagna di squadra, Anna Ramirez, ha vinto la classifica generale, praticamente senza rivali.

Il grande obiettivo di tutti i concorrenti era arrivare ‘al traguardo’ a Maadid, terminare più di 600 chilometri, sopportare tanta sofferenza, fatica e passione per MTB, al proprio limite.Ma i veri protagonisti della gara sono stati gli amatori, in grado di realizzare un loro sogno quello di finire una competizione riconosciuta come una delle più difficili prove di MTB al mondo, per via delle condizioni climatiche estreme e per lo spirito d´avventura. Ora la Titan Desert by Garmin 2016 attende i suoi futuri eroi. 

Comunicato stampa TitanDesert_etapa6_2